15°

«BALLARO'»

Parmigiano, la gaffe in diretta del capo dell'Ice. Chiarimento con il Consorzio

«Se non importassimo latte non potremmo produrre parmigiano». Alai chiede una rettifica al programma

Riccardo Monti a Ballarò

Riccardo Monti a Ballarò

11

 

Paolo M. Amadasi
«Se non importassimo latte non potremmo produrre parmigiano». 

Un'affermazione di due secondi ma che rischia di lasciare lunghi strascichi e di creare un danno di immagine al re dei formaggi. Oltre che, nella peggiore delle ipotesi, provocare un danno economico a centinaia di caseifici e alle migliaia di produttori che conferiscono il latte appena munto, destinato alla trasformazione.

Tanto più che a pronunciare quella frase è stato Riccardo Monti, il presidente dell'Ice, l'agenzia nata per promuovere le imprese italiane all'estero. E l'ha pronunciata in diretta televisiva martedì sera durante la seguitissima trasmissione «Ballarò» su Raitre. La «sventurata uscita», come è stata definita ieri negli stessi ambienti dell'Ice, è avvenuta attorno alle 22.15.................................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma, con le dichiarazioni "riparatorie" dello stesso presidente dell'Ice alla Gazzetta

 

IL CONSORZIO DEL PARMIGIANO REGGIANO: "CHIARIMENTO GIA' AVVENUTO CON MONTI, VISITERA' UN CASEIFICI". (Comunicato stampa del Consorzio)

Chiarimento avvenuto tra il Consorzio del Parmigiano Reggiano e il Presidente dell’Ice, Riccardo Maria Monti, dopo che l’Ente di tutela ha contestato con fermezza quanto è emerso nel corso della trasmissione “Ballarò” andata in onda su Rai3 nella serata del 10 dicembre.
Al conduttore Giovanni Floris e al presidente dell’Ice, il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Giuseppe Alai, contestava il contenuto di affermazioni che potevano indurre a pensare che il Parmigiano Reggiano fosse prodotto con latte proveniente dall’estero, con conseguente pregiudizio sull’immagine del prodotto e sulla corretta informazione del consumatore.
Alla lettera di contestazione inviata da Alai, il presidente dell’Ice ha immediatamente risposto dicendosi dispiaciuto del fatto che una frase di più ampio respiro sia stata interpretata in un modo “che non corrisponde al mio pensiero”. Da Riccardo Maria Monti, inoltre, il pieno sostegno dell’Agenzia Ice “all’attività di internazionalizzazione del Consorzio e degli associati”.
Il presidente dell’Ice ricorda poi che l’Agenzia è sempre stato pronta, e lo sarà anche in futuro, a promuovere il Parmigiano Reggiano sui mercati internazionali.
“Ringrazio il presidente Monti – osserva Giuseppe Alai – per la tempestiva risposta, per questo impegno e per aver già accettato l’invito a visitare uno dei nostri caseifici: agli stessi chiarimenti, in trasmissione, ribadisco l’invito e la sollecitazione a “Ballarò”’, per cancellare gli equivoci che possono riguardare centinaia di migliaia di ascoltatori-consumatori”.

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    12 Dicembre @ 23.32

    vignolipierluigi@alice.it

    PS.: ma chi invitano in quella trasmissione?

    Rispondi

  • gigiprimo

    12 Dicembre @ 18.57

    vignolipierluigi@alice.it

    probabilmente questo personaggio voleva dire che se dovessimo consumare come latte quello che usiamo per avere il formaggio, non avremmo quest'ultimo. Quindi siamo costretti ad importare latte per il consumo giornaliero! sicuramente si è emozionato in quel 'parterre'

    Rispondi

  • luigi60

    12 Dicembre @ 18.30

    per fare un poco di esperienza sulle cazzate che dice questo manichino super-pagato lo si potrebbe mandare a lavorare, alle 5 del mattino, in un caseificio , cominciando dalle porcilaie, e forse dopo qualche mese arriverebbe a capire che se si produce formaggio con il latte proveniente da territori limitrofi, non solo sarebbe una truffa , ma le forme dopo qualche settimana diventano dei copertoni da autocarro e continuerebbero a gonfiarsi a dismisura, per il solo fatto che gli allevatori fuori dalla zona tipica usano insilati di mais che rendono il latte del tutto inidoneo a produrre il PARMIGIANO REGGIANO. Forse imparerebbe anche ad avere un minimo di rispetto per chi lavora seriamente 365 giorni all'anno creando un prodotto veramente unico al mondo, di cui molti non conoscono le peculiarità nella produzione e nella lavorazione. fossi nel presidente del Consorzio del Parmigiano-reggiano gli chiederei i danni ed ai politici che lo hanno piazzato lì di dimetterlo senza liquidazione alcuna. tanta salute e rispetto ai nostri agricoltori ed ai nostri mastri casari

    Rispondi

  • AleAle

    12 Dicembre @ 18.28

    ….mai possibile che abbiamo questi qui a farci fare "bella figura"e promuovere i nostri prodotti all'estero. Una volta tanto vorrei che in Italia chi fosse presidente di questi "enti" avesse anche le competenze e intelligenza di almeno imparare dei prodotti, poi se non si fa vedere in televisione andrebbe ancora meglio specie se non ha fatto i compiti. Anche se volesse dire, come ha scritto Mario, che abbiamo bisogno di latte dall'estero per l'alimentazione proprio perché tanto latte va al parmigiano, o altri formaggi si può dire anche in altro modo o no? Si sa che da tempi il parmigiano reggiano dalla produzione del latte alla trasformazione in formaggio è fatta in una specifica zona. Adesso che si rischia una perdita dell'immagine di uno dei nostri prodotti più straordinari Monti ha intenzione di rimanere alla presidenza dell'ICE? Ha fatto vedere che non ha le competenze per quel posto e per andare a parlare dei Nostri prodotti….almeno una minima conoscenza dei prodotti dovrebbe averlo specialmente dei prodotti più famosi e conosciuti se invece il problema è che lui non si fosse spiegato bene…allora era meglio che fosse rimasto a casa sul divano.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    12 Dicembre @ 14.42

    VOCE DAL SEN FUGGITA , POI RICHIAMAR NON VALE ; NON SI TRATTIEN LO STRALE QUANDO DALL' ARCO USCI'. "Se non importassimo latte , non potremmo produrre il parmigiano" , Se non importassimo "pastone" non potremmo produrre le conserve. Se non importassimo cosce non potremmo produrre il prosciutto. Poi la colpa della decadenza della "food valley" è dell' inceneritore.............

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

Clooney "Avere figli? Sarà un'avventura"

cinema

Clooney "Avere figli? Sarà un'avventura"

David: i candidati ai premi per attori e attrici

cinema

David: ecco chi sarà in corsa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È il momento di rinnovare casa sfruttando le agevolazioni fiscali

COSTRUIRE ARREDARE

Agevolazioni fiscali: è il momento di rinnovare casa

Lealtrenotizie

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

6commenti

il caso

Tep, la tempesta delle reazioni è politico-sindacale

Dalla Cgil o la Uil fino a Casapound, gli interventi sull'aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico fa discutere

2commenti

IL CASO

Finto malato e assenteista, condannato ex infermiere del Maggiore

La corte dei conti: 24.824 euro di risarcimento

5commenti

giudice

Parma a Salò senza Baraye. Parma multato per lancio di bottigliette

1commento

tg parma

Multe dei varchi: il Comune propone una risoluzione bonaria Video

4commenti

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: 30 indagati in quattro regioni, Emilia compresa

1commento

ente

Provincia, assegnate le deleghe. Bodria è vicepresidente

3commenti

Sicurezza

Parma, blitz nelle cattedrali del degrado

3commenti

FISCO

Condomini, è guerra contro le scadenze impossibili

Corsa contro il tempo per comunicare le spese di ristrutturazione e di risparmio energetico

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis che fine ha fatto?

1commento

Fidenza

Concari, quando la medicina è una missione

alimentare

Barilla, nuovi contratti per il grano duro al Sud

Accordi triennali per l'acquisto di oltre 200mila tonnellate. In Campania crescono i volumi di grano Aureo: +30% nei prossimi 3 anni

san polo d'enza

Magnete sul contatore per risparmiare: commerciante denunciato per furto

2commenti

scuola

Marconi, il consiglio di istituto boccia il sorteggio

La Gilda: "La politica trovi una soluzione e nuove aule"

1commento

quartieri

Ventuno progetti per Parma

Le proposte dei consigli dei cittadini volontari

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

11commenti

ITALIA/MONDO

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

roma

Taxisti in piazza: tensione davanti alla sede del Pd, strade chiuse Fotogallery

SOCIETA'

hitech

Apple Pay ha la pagina in italiano: presto nel nostro Paese

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

SPORT

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

L'INTERVISTA

Cerri, che gioia il primo gol in A

1commento

MOTORI

anteprima

Arriva la Kia Rio. Eccola in azione Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv