14°

intesa sanpaolo

Timori per esuberi a Banca Monte. Le parti trattano

E' scaduto l'accordo a dicembre

Timori per esuberi a Banca Monte. Le parti trattano
1

 

Esuberi a Banca Monte Parma? I timori ci sono, ma la trattativa tra il Gruppo Intesa Sanpaolo (che controlla Palazzo Sanvitale con una quota del 78,6%) e i sindacati è solo agli inizi, dopo che il 31 dicembre è scaduto l'accordo stipulato nel 2012 al momento del salvataggio di Banca Monte da parte di Ca' de Sass. Tanto che le parti, in questo momento, preferiscono tenere le bocche cucite. Il Sole 24 Ore ipotizzava ieri 50 esuberi oltre ai 153 di Mediocredito e ai 35 di Mediofactoring (ma queste sono due partite che Intesa gioca su altri tavoli).
Il confronto va anche letto in un contesto più ampio nel quale il nuovo amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, ha detto chiaro e tondo lunedì scorso che il piano in arrivo in primavera non conterrà esuberi. Certo, questa è una trattativa diversa, ma l'unica azienda italiana inserita tra le cento aziende più sostenibili del mondo da Corporate Knights difficilmente vorrà forzare la mano.
Restano però da risolvere da un lato l'omogenizzazione dei trattamenti fra i dipendenti di Monte Parma e quelli del Gruppo e dall'altro un ulteriore taglio dei costi - si ipotizza 3 milioni di euro - imposto dal contesto economico. Traduzione possibile (ma non l'unica): 50 esuberi, che non significa licenziamenti ma non fa dormire sonni tranquilli ai quasi 500 dipendenti - dopo le ultime uscite - di Banca Monte Parma.
Due anni fa, del resto, ci si accordò per l'uscita di 57 lavoratori (contro una richiesta iniziale di 137) tra chi sarebbe andato in pensione incentivata o attraverso il «fondo di sostegno al reddito». Fu una trattativa difficile da digerire per i dipendenti di Palazzo Sanvitale, che accettarono un accordo «lacrime e sangue» con tagli ai premi e alle indennità, aggravati dal «sudore» di una migrazione nel Gruppo tutt'altro che semplice, complici la crisi economica e un personale ridotto all'osso.
I lavoratori vorrebbero vedere premiato l'impegno profuso in questi due anni - tra l'altro riconosciuto pubblicamente dal direttore generale Bruno Bossina - mentre Intesa Sanpaolo ha la necessità di contenere al massimo i costi. Non per niente sempre Messina lunedì scorso ha annunciato una serie di dismissioni delle attività non «core» perché Intesa Sanpaolo «è una banca, non una compagnia aerea».
Non solo: sul tavolo c'è anche un altro tema, quella della razionalizzazione dei brand regionali. Nella nostra regione Intesa Sanpaolo ne conta ben tre (oltre a Banca Monte anche Carisbo e Cariromagna) fatalmente destinati a convergere. A.T.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • limerick

    30 Gennaio @ 22.17

    Due anni fa si stipulò un accordo. Gli accordi sono fatti per essere rispettati. Ora una delle cento aziende più sostenibili del mondo decide unilateralmente di non rispettare l'accordo. Accordo che riguarda la vita e il lavoro di 500 persone. Tutto sostenibile e soprattutto tutto legale? Secondo me no.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il lago Santo visto dal drone

Fotografia

Il lago Santo visto dal drone Foto

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Serenate al balcone: i vicini protestano ma "Topolino" canta ancora

Napoli

Serenate al balcone: i vicini protestano ma "Topolino" canta ancora Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

13commenti

Lealtrenotizie

Investe una donna in via Venezia e si dilegua: caccia all'auto

Parma

Investe una donna in via Venezia e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

Anteprima Gazzetta

Auto di lusso rubate e rivendute all'estero: 88 richieste di rinvio a giudizio Video

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Parma

"Spazio verde": quinto furto in tre anni Foto

Inchiesta

Tecnici Bonatti uccisi in Libia: rischio di processo per 6 persone

Convegno

Come cambiano il territorio e la sua economia: la presentazione di "Top 500" Foto

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

2commenti

Trasporto pubblico

Con Busitalia tornerà Mauro Piazza: "I timori per il personale? Solo terrorismo"

13commenti

parma calcio

Parma, manca l'insostituibile Baraye: Scaglia in attacco? Video

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

2commenti

vigili

Sicurezza e giovani, Noè: "Nessun allarme" Video

Nel 2016 400 interventi del Nucleo antiviolenza per tutelare donne e minori

8commenti

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

1commento

RICERCA

Batteri resistenti agli antibiotici: l'Efsa lancia l'allarme

L'Italia è fra i Paesi più a rischio

il caso

Legionella, domani nuovo incontro pubblico alla Don Milani

1commento

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

langhirano

Camion ribaltato a Cascinapiano: Massese chiusa per due ore Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

8commenti

TV PARMA

Alle 21,15 debutta "Sembra Ieri": riscopriamo la Parma degli anni '80 Video

ITALIA/MONDO

Lampedusa

La spiaggia dei Conigli è la più bella d'Italia secondo Tripadvisor

MAFIA

Ucciso e dato in pasto ai maiali: 4 arresti nell'Ennese

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

RUGBY

Palazzani: "Sei Nazioni, un'emozione unica. Zebre: domenica c'è l'Ulster" Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

motori

Ecco Stelvio, il primo suv Alfa Romeo Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv