12°

vertenza

Banca Monte, sindacati durissimi: "Ricatto irricevibile"

Assemblea alla Sala Righi

Palazzo Sanvitale

Palazzo Sanvitale

0

Si è consumato ieri un gravissimo atto da parte di Intesa Sanpaolo/Banca Monte Parma. Un fatto senza precedenti. Gravissimo per le lavoratrici e per i lavoratori, per il territorio, per tutto il settore. Fatto che, se non contrastato adeguatamente, costituirebbe una pesante ipoteca imposta da ABI sul rinnovo del CCNL.

Nella giornata di ieri, mercoledì 5 febbraio, si è svolto il primo incontro tra sindacati di categoria FABI, FIBA CISL, FISAC CGIL, UILCA e delegazione aziendale (il Gruppo ISP), sulla procedura aperta in Banca Monte Parma con lettera del 24 gennaio scorso, sulla base dell’art. 20 CCNL (per ristrutturazione e riorganizzazione con tensioni occupazionali).

Il Gruppo ISP, senza peraltro fornire nessun progetto di “riorganizzazione e ristrutturazione”, ha formulato una proposta irricevibile: o i licenziamenti, attraverso l’utilizzo della cosiddetta “Sezione Emergenziale” del Fondo di settore (due anni di ammortizzatore sociale e poi perdita del lavoro), per almeno 50 persone che, a loro dire, sarebbero in esubero; oppure una serie di tagli inammissibili, quali: la riduzione delle tabelle retributive nazionali del CCNL; il demansionamento professionale, con la corrispettiva riduzione dei trattamenti economici legati agli inquadramenti; la sospensione dell’attività lavorativa, senza copertura del Fondo di Solidarietà e senza versamento della contribuzione previdenziale; la cancellazione definitiva delle voci individuali di stipendio relative ai trattamenti aziendali; l’accorpamento del “Fondo Pensioni” dei lavoratori nel Fondo Pensioni di Gruppo.

Questa posizione non solo è inaccettabile - in quanto Banca Monte Parma fa parte, a tutti gli effetti, del gruppo ISP - ma è anche del tutto irricevibile, in quanto si tratta di un vero e proprio ricatto, da rifiutare e respingere subito al mittente.

E tutto ciò, dopo i sacrifici e i disagi che i lavoratori hanno sopportato con grande senso di responsabilità, a fronte di impegni che, oggi, la controparte ISP, gettando la maschera, non vuole più onorare, mettendo in campo solo arroganza e nessuna capacità progettuale.

Appare evidente che si vogliono colpire i lavoratori e i loro diritti fondamentali e che, nello stesso tempo, considerato che ISP è il più importante gruppo bancario italiano che esprime il Presidente del Comitato Sindacale e del Lavoro di ABI (responsabile delle trattative di ABI) e che siamo nella fase di rinnovo del CCNL, si rischia di creare un “precedente” che può pesare sul rinnovo del CCNL e condizionare eventuali altri accordi.

È per questo che le lavoratrici e i lavoratori di Banca Monte Parma, intendono dare subito una risposta forte e prepararsi a contrastare, con ogni mezzo, questa intollerabile iniziativa di ISP, anche con il coinvolgimento di tutte le strutture sindacali, nazionali e di gruppo.

È fondamentale che la dirigenza capisca immediatamente che non accetteranno di subire alcun ricatto e che difenderanno, in ogni modo, la propria dignità e i propri diritti. L’appuntamento per discuterne è per il pomeriggio di oggi, giovedì 6 febbraio, all’assemblea che si svolgerà intorno alle ore 15 nella Sala Righi della Tep.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Le baby gang fanno paura. Negozianti sotto assedio

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery