Anniversario

Dulevo, quarant'anni di storia e di successo

Dulevo, quarant'anni di storia e di successo
0

 

Sommario

sommario

sommario

sommario

sommario

 

Crescita

Negli ultimi 3 anni

il fatturato

è passato da 50

a 70 milioni di euro

 

 

La festa è durata per tutto il fine settimana. A Fontanellato sono stati celebrati i primi 40 anni di Dulevo International, azienda leader nella produzione di spazzatrici e lava-pavimenti la cui peculiarità è quella di poter vantare, oltre ai successi industriali riconosciuti a livello mondiale, un attaccamento al territorio e un’attenzione ai dipendenti tali da far sì che lo speciale anniversario diventasse una festa per tutto il paese.

«Fontanellato, per noi, è la “casa” - ha affermato il presidente esecutivo Tighe Noonan, partner di 4D Global Energy Investments Plc società azionista di maggioranza del gruppo Lampogas e di Dulevo -. Mi piace sottolineare che le nostre macchine non sono solo “made in Italy” ma soprattutto “made by italians” ed è questa la nostra forza. I nostri prodotti sono ottimi grazie alla loro tecnologia unica e alla capacità delle maestranze. In questa zona l’eccellenza meccanica è evidente: c’è una conoscenza concentrata. Dulevo non è solo sinonimo di macchine di qualità: è soprattutto sinonimo di persone. Persone che credono nell’azienda e nei suoi prodotti. Abbiamo dipendenti che sono con noi da oltre trent’anni e altri che sono figli di persone che hanno lavorato qui fino alla pensione. Sono pochissimi i dirigenti che hanno una storia di crescita professionale esterna all’azienda. Abbiamo inoltre una rete consolidata di fornitori che conosciamo personalmente e che ci permette di rispettare i tempi che ci diamo, cosa che difficilmente potrebbe avvenire se guardassimo ad altre zone. Per questo mi sento di dire che Dulevo rimarrà sempre qui dove è cresciuta».

Qualità e competenze al primo posto: caratteristiche che hanno permesso al gruppo una crescita vertiginosa. Negli ultimi tre anni il fatturato è passato da 50 a 70 milioni di euro e oggi si guarda con ottimismo all’obiettivo dei 100 milioni grazie anche all’introduzione sul mercato di spazzatrici con tecnologie particolarmente innovative e in grado non solo di pulire ma anche di migliorare la qualità ambientale.

«Fa parte della filosofia di Dulevo offrire un prodotto che, per le caratteristiche tecniche della macchina, sia in grado di migliorare l’ambiente – ha spiegato il direttore generale Cristiano Musi -. Le nostre sono macchine che lavorano senza bisogno di utilizzare acqua, perché in alcuni Paesi del mondo l’attenzione al consumo di acqua è necessaria, e quelle che lanceremo in questi giorni possono aspirare fino al 94% di Pm2,5 e circa l’80% di Pm1 senza riemetterlo in atmosfera. Siamo anche l’unica azienda al mondo che ha sviluppato, in partnership con Iveco, un motore a metano e questo consente una riduzione delle emissioni di Co2 del 14% circa. Entro la fine dell’anno avremo inoltre il primo modello di macchina elettrica e nel 2017 arriveremo ad estendere l’alimentazione elettrica anche alle spazzatrici più grandi». Un salto nel futuro che probabilmente non era nemmeno immaginabile dai fondatori dell’azienda che, nel 1976, tornarono dagli Stati Uniti con la novità delle spazzatrici industriali e, in un garage di provincia, iniziarono a costruirle anche in Italia.

«Il primo modello fu la 120: poche unità che furono vendute in Lombardia – ha ricordato il direttore di produzione Roberto Olmedi, in Dulevo fin dalla sua nascita -. Poi arrivò un ordine importante dalla Germania e ci trasferimmo in uno spazio più grande. Le macchine della concorrenza aveva la trasmissione a cinghia o a catena mentre le nostre hanno un funzionamento idraulico: il nostro prodotto era molto innovativo e ha conquistato il mercato». Da quel momento la crescita diventa incontenibile e anche gli stabilimenti si ampliano fino ad arrivare al nuovo insediamento industriale di Fontanellato, oggi tra i più avanzati impianti di produzione a livello mondiale, che sorge su un’area di 200mila metri quadrati di cui 20mila sono dedicati alla produzione e ad una modernissima area di ricerca e sviluppo, dove vengono progettati i modelli del futuro.

A Fontanellato, già venerdì, sono arrivati 130 dealers provenienti da tutto il mondo: insieme ai dipendenti dell’azienda, si sono «regalati» una cena all’ombra della Rocca Sanvitale e un weekend di visite speciali ed eventi alle bellezze del territorio. La cena di venerdì è stata conclusa con una festa nel cortile del castello, evento a cui tutti i fontanellatesi hanno potuto partecipare. «Gestendo direttamente oltre 100 Paesi nel mondo, Dulevo è anche un “ambasciatore” di questa zona: quando clienti e dealers vengono in visita all’azienda cerchiamo sempre di lavorare su una collaborazione tra i loro territori e il nostro – hanno sottolineato Noonan e Musi -. Far conoscere la terra che ci circonda, e le sue straordinarie persone, è importante per noi: per questo abbiamo deciso di lasciare aperto il ponte levatoio e festeggiare con loro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Parma 1913: D'Aversa per la panchina, Sensibile-Faggioni ballottaggio ds

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Aemilia

I pm fanno appello contro il proscioglimento di Bernini

Il reato dell'ex assessore parmigiano era stato giudicato prescritto. Appello anche per il consigliere comunale di Reggio Emilia Pagliani.

prato

Sparita l'ultima lettera di Verdi: è giallo

1commento

Tg Parma

Verso il voto: primarie per Dall'Olio, nessuna alleanza per Alfieri

gazzareporter

Rifiuti e cartoni in Galleria Santa Croce Gallery

1commento

polizia

Lite al parco Falcone e Borsellino: recuperate tre bici rubate

5commenti

EMILIA ROMAGNA

Nuovi orari ferroviari sulle linee regionali dall’11 dicembre

tribunale

Botte e insulti alla moglie: due anni ad un 47enne romeno

Mezzani

300 grammi di cocaina scoperti dai carabinieri

Arrestato 32enne albanese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery