ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Meningite: centinaia in coda all'Ausl
TG PARMA

Meningite: centinaia in coda all'Ausl

 
Lodovica Comello
MUSICA

Lodovica Comello, addio a 'Violetta'

 
Lamborghini alla conquista dell'Europa con Dallara
COMPETIZIONI

Lamborghini alla conquista dell'Europa con Dallara

 
Skip Jensen

Skip Jensen

 
D’Amico "sfinita" da Buffon
Gossip Sportivo

D’Amico "sfinita" da Buffon

 
Donna: il corpo ideale attraverso la storia
VIDEO MONDO

Donna: il corpo ideale attraverso la storia Video

 
Il vetro nell'edilizia: una risorsa che sta cambiando i progetti
Ricerca

Il vetro nell'edilizia: una risorsa che sta cambiando i progetti

 
Messa per il trigesimo di Sergio Giliotti
duomo

Messa per il trigesimo di Sergio Giliotti

 
La maglietta del «Frambo» per i bimbi malati
Tifosi

La maglietta del «Frambo» per i bimbi malati

 
Martedì via a «Parma ore 9»
Radio Parma

Martedì via a «Parma ore 9»

 
L'Islam e noi: tre domande all'on. Chaouki
Intervista

L'Islam e noi: 3 domande all'on. Chaouki

 
Disoccupazione in calo:  12,9%
istat dicembre

Disoccupazione in calo: 12,9%

 
Ricetta del giorno  Tortino di cioccolato fondente
Gusto

Ricetta del giorno Tortino di cioccolato fondente

 
Alternanza scuola-lavoro. L'ascom all'Ulivi
scuola

Alternanza scuola-lavoro. L'ascom all'Ulivi

 
Pronto il museo multimediale di Giuseppe Verdi
Busseto

Pronto il museo multimediale di Giuseppe Verdi

 
Dal 26 febbraio il corso di fotografia con Ottobrino
Busseto

Dal 26 febbraio il corso di fotografia con Ottobrino

 
ROYAL OPERA HOUSE: ANDREA CHÉNIER

ROYAL OPERA HOUSE: ANDREA CHÉNIER

 
Gazzetta  lavoro
publiedi

Gazzetta lavoro

 
Posto di blocco 19: "E la musica va..."
musica

Posto di blocco 19: "E la musica va..."

 
Un'ode di Orazio tradotta in dialetto
dialetto

Un'ode di Orazio tradotta in dialetto

 
Google translate, una app per le traduzioni instantanee
Utilità

Google translate, una app per le traduzioni instantanee

 
Sport e Università, presentato il progetto "Camminare Insieme": ne parla il medico parmigiano Gianfranco Beltrami
Salute

Presentato il progetto Camminare Insieme Video

 
sciatore dolomiti
VIAGGI

Colazione all'alba in quota. Per sciare al sorgere del sole

 
Antichi Sapori

Antichi Sapori

 
Offerte Kauppa
Kauppa

Offerte Kauppa

 
Donne: tutte le news al femminile
la città rosa

Donne: tutte le news al femminile

 

C inema

UNBROKEN

UNBROKEN

Genere Drammatico

Durata 130

 
TURNER

TURNER

Genere Biografico

Durata 149

 

Economia

Indennità per tubercolosi: necessari 52 contributi

0

Sono una collaboratrice domestica che si è ammalata di tubercolosi.  Cosa devo fare per ottenere l’indennità prevista per questa malattia?
S.B. - Parma

Risponde Carlo Padovani

Le indennità antitubercolari sono prestazioni concesse dall’Inps dopo l’accertamento dei requisiti contributivi e sanitari e sono, nella prima fase, un’indennità giornaliera poi un’indennità post-sanatoriale e infine, in determinate condizioni, un assegno di cura e sostentamento. La persona che si ammala all’atto della domanda deve avere versato almeno 52 contributi nell’arco della vita lavorativa mentre il requisito sanitario verrà accertato dal Centro Medico Legale della Sede Inps. Il diritto all’indennità viene esteso anche ai famigliari nel caso in cui venissero colpiti dalla malattia indipendentemente dalla loro iscrizione all’Inps.
La domanda deve essere presentata in via telematica o direttamente dal soggetto interessato tramite Pin attraverso il portale dell’Istituto o attraverso il Contact Center Multicanale al numero verde n. 803164, solo per gli utenti dotati di Pin dispositivo, oppure l’assicurato può rivolgersi ad un Ente di Patronato. Al soggetto che ne fa richiesta spetta, quando non ha diritto all’intera retribuzione,  un'indennità giornaliera per il periodo delle cure ospedaliere o ambulatoriali dal giorno dell’inizio della malattia tubercolare.
L'indennità  viene concessa fino alla stabilizzazione o alla guarigione clinica ed è:  pari a quella che sarebbe stata corrisposta, nel caso di malattia comune, dall’Ente presso il quale l’assistito è assicurato contro le malattie;   in misura intera, nelle stesse percentuali della malattia comune; si riduce, dal 181° giorno, nella misura fissa;  non può essere, in nessun caso, inferiore alla misura fissa;  ai titolari di pensione, categoria SO, la misura fissa si riduce del 50%; ai famigliari (se colpiti da malattia) spetta in misura fissa del 50%.
Dal giorno successivo la guarigione clinica o la stabilizzazione, a condizione che risultino almeno 60 giorni di cura (ricovero o cura ambulatoriale)  e di assenza dal lavoro anche se si ha diritto all’intera retribuzione o ad altre prestazioni previdenziali non tubercolari, spetta un’indennità post-sanatoriale in misura fissa per 24 mesi; rimane sospesa nei casi di ricovero, di cura ambulatoriale o domiciliare inferiori a 60 giorni, si interrompe oltre i  60 giorni. Ai famigliari la misura fissa si riduce del 50%.
Se la capacità di guadagno si riduce a meno della metà per effetto o in relazione alla malattia e se non viene percepita una normale retribuzione continuativa viene riconosciuto, in misura fissa, un assegno di cura e sostentamento. L’accertamento decorre: dal giorno successivo alla fine dell’indennità post-sanatoriale  se la domanda viene presentata entro 90 giorni; dal giorno successivo alla fine del precedente assegno se viene presentata entro 90 giorni; dal 1° giorno del mese successivo alla presentazione della domanda qualora questa venga presentata dopo il 90° giorno. Viene corrisposto per 24 mesi dopo la fine di quella post-sanatoriale, è rinnovabile di 24 mesi in 24 mesi, senza limiti di tempo fino a quando permangono i requisiti amministrativi e sanitari.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0