15°

EDITORIALE

Renzi all'esame europeo in attesa del fuoco amico

L'analisi del direttore Giuliano Molossi

Matteo Renzi: i primi provvedimenti del governo
0

Matteo Renzi ha cominciato ieri da Parigi il suo primo tour europeo. L'appuntamento più atteso sarà quello di domani a Berlino con Angela Merkel. La cancelliera ha definito «ambizioso» il programma di riforme di Renzi, ma non si capisce fino a che punto si sia trattato di un complimento. Bocciato dal «Financial Times» («la cura di Renzi non guarirà l'Italia»), il premier dovrà dar fondo a tutta la sua abilità comunicativa e alla sua simpatia per rassicurare la cancelliera di ferro che il rigore non è in discussione, ma che pur nel rispetto del tetto del 3% del deficit pubblico un pochino di briglie sciolte bisogna pur averle per far ripartire la crescita e perché la #svoltabuona non sia solo uno slogan indovinato per i social network. Renzi dovrà essere convincente e credibile sulle coperture, tenendo presente che oltre confine preferiscono di gran lunga le cifre ai sorrisi e alle battute. Un incontro bilaterale con la Germania è qualcosa di più impegnativo e meno rilassante di una serata a Porta a Porta. Con le parole Renzi ci sa fare, con i numeri è ancora tutto da vedere.
Detto questo, bisogna riconoscere che l'inizio del suo mandato è stato a dir poco dirompente, come ha detto Marchionne. La gente ha apprezzato la chiarezza (80 euro in più in busta paga dal 27 maggio a chi ne guadagna meno di 1500 al mese), la sfida («se non lo faccio sono un buffone»), la trasparenza. La conferenza stampa d'esordio è stata un autentico show che ha suscitato le ironie («imbonitore, venditore di pentole, piazzista») solo di quelli che evidentemente rimpiangono i soporiferi incontri con Monti o con Letta che per vaghezza di argomenti mettevano a dura prova le capacità dei titolisti. Di titoli, Renzi ce ne dà sempre, forse anche troppi. Ma più che alla forma (le mani in tasca, le slide con la spada del samurai e il pesciolino rosso, le americanate) bisognerebbe guardare alla sostanza. Non critichiamo Renzi se non si mette la cravatta o se non si allaccia la giacca, critichiamolo se non fa quello che dice. Critichiamolo se fa proposte impraticabili.
A noi, ad esempio, pare piuttosto strampalata e con scarsissime possibilità di successo quella che vorrebbe abolire il Senato elettivo per ridurlo sostanzialmente ad un'assemblea di sindaci. Non basterebbe tagliare drasticamente il numero dei senatori e togliere a Palazzo Madama il potere di dare la fiducia al governo? Non ha più chance di passare una proposta simile? Andando a testa bassa come un toro infuriato, Renzi rischia di finire infilzato. E le prime banderillas potrebbero mettergliele proprio i lettiani e i bersaniani che lo aspettano al varco per far saltare al Senato l'asse Pd-Forza Italia e cestinare l'Italicum. Renzi, che non conosce la parola prudenza, deve guardarsi le spalle dagli «amici» del Pd, pronti a scaricarlo, nella migliore tradizione della sinistra. Quelli che non gli perdonano di aver scalzato Letta per ambizione personale, quelli che vogliono difendere lo status quo (comprese poltrone e privilegi) e temono di finire rottamati stanno affilando i coltelli. Al suo ritorno da Berlino il premier è atteso da giorni cruciali. La Finocchiaro rischia di dargli molti più grattacapi della Merkel.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Viale Barilla

Lite tra giovani, contuso un vigile

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

Spettacoli

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Radioterapia

Novità in arrivo e testimonianze dei pazienti

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

14commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa