-4°

EDITORIALE

Parma non deve essere una città senza amore

L'editoriale di Giuliano Molossi

Parma non deve essere una città senza amore
Ricevi gratis le news
9

Parma è una città senza amore? E' la domanda della web inchiesta di gazzettadiparma.it a 33 anni di distanza dal libro di Pier Maria Paoletti che aveva quell'indovinatissimo titolo (senza il punto interrogativo). Era un «libro bianco» contro l'abbandono e il degrado della città ma soprattutto contro l'inerzia e la rassegnazione dei suoi abitanti. La denuncia accorata di una città che non si amava, che non voleva bene a se stessa. Guardate com'è ridotta Parma, sembrava dire Paoletti ai parmigiani, forza, svegliatevi, datevi una mossa, fate qualcosa! Quel libro non piacque all'allora amministrazione comunale, che pure non era sola sul banco degli imputati, ma ebbe un grande successo.
Se oggi ne riparliamo è perché ci capita spesso, passeggiando per la città, di chiederci se questa è una città senza amore. Ci capita, ad esempio, passando accanto alle discariche a cielo aperto, o davanti agli edifici diroccati e fatiscenti, o vedendo le panchine rotte, i cartelli divelti, le strade dissestate, le erbacce che invadono le piste ciclabili. Ma anche talvolta, imbattendoci nelle vie del centro storico in certi orrendi gazebo di plastica dei venditori di chincaglierie, di dolciumi o di torta fritta. Ci è persino capitato di veder cuocere wurstel e salsicce davanti al teatro Regio e alla Steccata.
E ci spiace vedere sacchetti di rifiuti ad ogni angolo, ad ogni ora del giorno e della notte. Per quale motivo, nelle città del Nord Europa che pure hanno una raccolta differenziata molto spinta, ciò non avviene? Sicuramente perché in quei paesi gli abitanti hanno una sensibilità civica maggiore della nostra e rispettano, scrupolosamente, gli orari di esposizione dei rifiuti. Ma non c'è dubbio che là le modalità di raccolta siano molto più funzionali. Forse perché hanno adottato il sistema delle isole ecologiche a scomparsa? Non si può prendere esempio dai tedeschi o dagli svedesi? Parma è arrivata a mettere i bidoncini per l'immondizia davanti al Duomo e in piazza Garibaldi ma fortunatamente questo sconcio è durato poco. La città è spesso sporca, disordinata, sciatta, trascurata. Pier Maria Paoletti avrebbe parecchio materiale per fare una seconda edizione aggiornata del suo libro. Le responsabilità di certe situazioni indecorose sono di tutti e non soltanto dell'amministrazione comunale. La gente ha scarso senso civico, il Comune ha poca attenzione. Per noi è una bruttura anche il monumento a Verdi, in quella posizione così infelice. Come abbiamo scritto sul nostro sito, anni fa faceva il «posteggiatore» in mezzo alle macchine, oggi gli tocca assistere ad altri tipi di traffici. E che dire di quel Toscanini sistemato, non si capisce bene perché, in via Emilia Est? (E gli hanno pure rubato la bacchetta...). Per restare in campo musicale, ci piacerebbe molto che in una città come la nostra i turisti, passeggiando nei borghi del centro, potessero ascoltare arie verdiane. E non solo nei giorni del Festival che ormai, per mancanza di risorse, è ridotto a poca cosa.
Negli ultimi giorni due riuscite iniziative che avevano importanti sponsor privati, il musical Romeo e Giulietta in Pilotta e la cena dei cento chef del Buon Ricordo in via Repubblica, fanno sperare che qualcosa si stia muovendo. E non alludiamo alla ruota panoramica di piazzale Santa Croce. Il Comune dice: non abbiamo soldi. Noi crediamo che prima dei soldi ci vogliano delle buone idee. Quando ci sono le buone idee arrivano anche i soldi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fernand

    15 Settembre @ 08.39

    buon giorno io mi sento di commentare in maniera diversa il disamore di parma. prima di tutto mancano i cittadini di parma manca l amore dei cittadini per la propria citta' dico propria ma una volta basta vedere chi sono gli abitanti di parma. non parliamo di politica non c entra nulla il 70 per cento degli abitanti sono extracomunitari che hanno portato degrado incuria menefreghismo .questo e' il grosso problema della citta' insegnare il senso civico a chi non ne ha credo sia impegnativo .bici abbandonate dappertutto ,depredate di tutto ecc. e' chiaro che anche il parmigiano perde l interesse per un qualcosa che non sente piu'suo perde il desiderio di costruire un futuro per coloro che non condividono amore rispetto educazione perche tanto........non cambia nulla....

    Rispondi

  • Val Nic

    15 Settembre @ 08.13

    Parma senza cuore? Merito della Gazzetta di Parma e della sua perenne disinformazione REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Caspita, che commento pregnante....

    Rispondi

  • Greg

    14 Settembre @ 17.26

    Dispiace, direttore, che anche Lei, di solito così attento a non scivolare nella facile retorica edificante tipica dei politici mediocri, si sia abbandonato al libro Cuore grillino. Le letterine natalizie a fini edificanti del sindaco, rivolte ai buoni sentimenti dei cittadini, sono purtroppo contagiose. Noi non siamo nè peggio nè meglio di tutti gli italiani. L' amore quando è senza reciprocità sconfina nella citrullaggine. L' incapacità di amministrare porta necessariamente con sé fenomeni di ritorsione più che comprensibili. Non devono essere confusi col disamore, pena avallare il vittimismo stucchevole dei politici mediocri di turno. Nessun sociologismo giustificatorio, solamente l' evidenziare la inadeguatezza di chi rappresenta la città anche nel suo aspetto esteriore. Non vedere il parallelismo fra le condizioni indegne della città e il livello di chi l'amministra è forse la vera manifestazione di un disamore magari dettato da rassegnazione e stanchezza.

    Rispondi

  • Nocciolina

    14 Settembre @ 16.21

    "Quando ci sono le buone idee arrivano anche i soldi." Questo è il punto.

    Rispondi

  • Marzio

    14 Settembre @ 15.11

    Scusate l'intrusione, ma le erbacce invadono anche il monumento al duomo.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel 'Corsaro Nero'

TELEVISIONE

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel "Corsaro Nero" Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Danneggiamento in via D'Azeglio

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

CARIGNANO

Raccolte 500 firme per non chiudere l'asilo

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

WEEKEND

Teatro, escursioni e lo spettacolo dei fuoristrada: l'agenda 

GAZZAREPORTER

"Il Cortile del Guazzatoio è ancora un parcheggio"

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

1commento

SQUADRA MOBILE

Nella borsa aveva un chilo di marijuana: 34enne arrestata

1commento

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

3commenti

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

TECNOLOGIA

Alla Stazione sperimentale gli alimenti si stampano in 3D

Dopo l'alluvione

Argini dell'Enza: lavori per 330mila euro tra Sorbolo e Coenzo

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

Poste Italiane

Quella raccomandata in viaggio da oltre 40 giorni e mai recapitata

il caso

Episodio di omo-transfobia in via Cavour: insultato un 37enne Video

2commenti

sabato

Cremona, quasi 2.000 tifosi crociati per una trasferta (e rivalità) d'altri tempi

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Smartphone al volante? L'auto progredisce. L'uomo regredisce

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

politica

Nessun accordo, è shutdown in Usa: bloccate le attività federali

Francia

La Vedova nera delle Costa azzurra condannata a 22 anni

SPORT

STORIE DI EX

Prandelli ancora un flop, via anche dall'Al Nasr

tennis

Griglia di partenza rovente: al via i regionali a squadre indoor

SOCIETA'

PARMA

Luigine, proseguono le trattative: ne parla anche "Striscia la notizia" Video

BASSA REGGIANA

Due "super siluri" pescati a Boretto

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"