16°

il dibattito

Droga, ecco perché il sindaco sbaglia

Michele Brambilla

Michele Brambilla

44

Con un lungo post su Facebook, il sindaco Pizzarotti ha risposto al nostro editoriale sulla sua decisione di firmare la proposta di legge per la liberalizzazione della cannabis. Lascio a ogni lettore dotato di un minimo di onestà intellettuale confrontare il nostro linguaggio con il suo. Noi abbiamo scritto che il sindaco aveva sempre tenuto uno sguardo intelligente sulla questione dello spaccio (lo avevo elogiato in un editoriale di due settimane fa: altro che prevenuto) e che ora ha però commesso un grosso errore; lui ci dà degli scorretti, dei bigotti, dei retrogradi. Ma forse era nervoso per altri motivi. Andiamo oltre.

Nel suo post Pizzarotti dice che noi abbiamo lasciato intendere che lui è favorevole al consumo di droga. Questo è falso, signor sindaco. Fal-so. Abbiamo scritto che la legalizzazione della cannabis è un errore perché si basa sulla leggenda di una scarsa pericolosità delle "droghe leggere"; e perché quando una cosa è legale, si diffonde l'idea che sia pure buona. Anche qui, qualsiasi lettore può capire se noi abbiamo scritto che il sindaco è favorevole al consumo di droga o se (in buona fede, ne sono convinto) lo favorisce con un errore strategico.

Pizzarotti ha una tesi, che è quella degli anti-proibizionisti di sempre: e cioè che legalizzando la cannabis si toglie lavoro alla criminalità organizzata. Io francamente non so, non sono mai riuscito a capire come si possa sostenere un'assurdità del genere. La criminalità esiste da che esiste l'uomo, e ha sempre trovato qualche "lavoro" da fare. Caro sindaco, facciamo un esempio concreto. Ma lei come fa a credere che, con la cannabis libera, gli spacciatori scompariranno dalle nostre strade? Non le viene il sospetto che ci resteranno a vendere le droghe che dal tabaccaio o dal fruttivendolo (non so dove le volete mettere in vendita) non si trovano? Ad esempio cocaina, eroina, ecstasy? O forse avete già in mente di legalizzare anche quelle?
Ma poi il punto centrale è un altro. Anche ammesso (e non concesso) che la mafia abbia un tracollo del fatturato, cambia qualcosa se i nostri ragazzi si fanno le canne con la benedizione della legge? Forse che la marijuana comprata in negozio è innocua? Lei caro sindaco, a proposito di correttezza, cita sue fonti, ma si guarda bene di citare gli specialisti che hanno parlato ieri sulla Gazzetta: Gilberto Gera direttore del dipartimento di prevenzione contro la droga e il crimine dell'Onu; Giuseppe Fertolani Affini psichiatra del Sert; Gianfranco Cervellin primario del pronto soccorso.

Lei, caro sindaco, cita anche i soliti dati degli antiproibizionisti secondo i quali il consumo di cannnabis è diminuito nei Paesi che hanno scelto la via della legalizzazione. Questa è davvero bella. Come si fa a confrontare i dati di un consumo legale con quelli di un consumo illegale, e quindi sommerso, nascosto, non calcolabile?
Infine. Lei insinua che noi non diremo che anche i parlamentari Maestri e Romanini hanno firmato quella proposta di legge. Non lo sapevo, adesso lo so, lo scrivo e dico che hanno sbagliato anche loro. Con una differenza, però: loro non hanno firmato da sindaco, nella sala di rappresentanza del Municipio, impegnando tutta la città. Perché lei, caro Pizzarotti, è un sindaco in una democrazia, non un sovrano in una monarchia assoluta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    03 Maggio @ 23.49

    federicot

    visto che lo abbiamo eletto, lui in municipio firma tutto quello che gli pare non deve chiedere nulla a nessuno. Il nostro sistema democratico funziona così caro direttore, Il monarca non viene eletto , il sindaco si. E come i parlamentari , mi sembra non abbia vincolo di mandato. O sbaglio?

    Rispondi

  • Ανδρεας

    03 Maggio @ 07.19

    Con questo articolo siete al pari de "Il Foglio" e di "Libero".... è lecito dirlo o sarei censurato per la 5 volta ?? Nemmeno le riviste scientifiche sono così pignole.

    Rispondi

    • 03 Maggio @ 07.25

      REDAZIONE - Innanzitutto, visto che parli di censura qui dentro, saresti disposto a pagare 10 euro per ogni tuo commento fin qui pubblicato con la tua sigla anonima? Ti acorgeresti che di censura nei toi confronti non ce n'è poi tanta.... Chiarita questa tua prima sciocchezza, la seconda è quella sul contenuto: da 4 giorni pubblichiamo (anche oggi: vai in edicola, così poi scrivi meno falsità) opinioni pro e contro. Poi, se non ti dispiace, diciamo la nostra. Oppure, gratta gratta, dietro il tono rivoluzionario e dietro quella sigla greca si cela in realtà nostalgia per regimi tipo quello dei colonnelli, nei quali un giornale poteva esprimere solo UNA opinione...?

      Rispondi

      • Ανδρεας

        08 Maggio @ 01.03

        Strano che anche l'ultimo commento sia stato "filtrato".

        Rispondi

        • 08 Maggio @ 06.38

          REDAZIONE - Li filtriamo tutti. A volte è più strana la pazienza che abbiamo con chi altrove non sarebbe neppure pubblicato, anonimo

          Rispondi

        • Ανδρεας

          08 Maggio @ 11.17

          Mi scusi Dott. Reazione.

          Rispondi

        • 08 Maggio @ 12.54

          "REAZIONE" - Di nulla

          Rispondi

  • gian luca

    02 Maggio @ 12.53

    Mi pare che le ragioni alla base della firma apposta dal sindaco possano si essere considerate fatte in buona fede e con le migliori intenzioni ma purtroppo vanno a toccare un problema che andrebbe affrontato con più riflessione da parte di un amministratore ( anche se ancora per poco... ) , mi trovo d'accordo con l'editoriale del direttore ed anche con la sua replica odierna , avremmo un cambiamento di forma ma non di sostanza , assolutamente... Se poi vogliamo fare dei ragionamenti seri per capire cosa ci sia alla base del consumo smodato di droghe leggere e pesanti , facciamolo pure ma la soluzione purtroppo non è la liberalizzazione...

    Rispondi

  • Nàno

    02 Maggio @ 12.11

    Allora fatemi capire.....abbiamo chiuso i manicomi e quindi non ci sono piu' i matti, abbiamo eliminato le case chiuse, quindi non ci sono piu' prostitute adesso liberalizziamo la canna cosi' non ci saranno piu' drogati e spacciatori........non fa una grinza, credo.......

    Rispondi

  • roteiro

    02 Maggio @ 10.58

    Non c'entra nulla ma ne approfitto della visibilità del post per segnalare l'arrivo dei parcheggiatori abusivi (l'accento non sto nemmeno a specificarlo) al Barilla Center. Ho tenuto il posto giusto il tempo per permettere una manovra e mi vedo arrivare il fenomeno che lamentandosi mi fa capire come il parcheggio lo gestisca lui. Sempre peggio

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

1commento

fotografia

Il "Mercante" secondo il fotografo Fabrizio Ferrari Gallery

comune

Casa: "Positivo il 2016, ma ci mancano 40 agenti" Tutti i numeri

L'assessore ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

1commento

GAZZAREPORTER

Ancora rifiuti selvaggi a San Leonardo Fotogallery

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia