10°

18°

EDITORIALE

L’ultimo pericoloso azzardo di Trump

Donald Trump, un fenomeno a stelle e strisce
0

Poteva essere il dibattito meno bizzarro dei tre: a Las Vegas, anche perché spronati dal migliore dei moderatori fin qui visti, Chris Wallace di Fox News, i due candidati si erano comportati quasi bene, per gli standard molto bassi di questa campagna. Certo si erano attaccati sul piano personale, avevano battibeccato, avevano lanciato messaggi in codice al loro elettorato e avevano recitato i loro pezzi forti ideologici. Lanciare un messaggio in codice nel gergo della comunicazione politica Usa viene tradotto con «usare un “dog whistle”», un «fischietto per cani», perché come con i fischietti ad ultrasuoni che si usano per addestrare i cani il senso del messaggio può essere percepito in senso pieno solo da chi ha le orecchie predisposte. Per esempio quando Trump parla di «inner cities», i degradati quartieri centrali delle grandi città americane, sa benissimo che i bianchi dei sobborghi che lo votano capiscono che intende parlare dei problemi legati alla criminalità delle minoranze etniche; quando Hillary parla di «implicit bias», «pregiudizio implicito», della polizia, la sua base elettorale, dove tanti sono di origine ispanica o afroamericana, capisce che allude al razzismo esplicito delle forze dell’ordine. Al tempo stesso è normale che il candidato repubblicano prometta alla sua base conservatrice di fare tutto il possibile per nominare giudici della Corte suprema pronti a rendere più difficile, o a bandire del tutto, l’aborto; come è normale che la candidata progressista dica tutto il contrario, assicurando i suoi elettori «liberal» che, grazie ai giudici da lei nominati, «Roe versus Wade», la sentenza che ha introdotto il diritto di abortire negli States, non verrà mai ribaltata. Insomma quello di Las Vegas era sembrato essere un normale dibattito presidenziale. Bene per la Clinton, che gode nei sondaggi di un sostanzioso vantaggio. Male per Trump che doveva inventarsi qualcosa per cercare di dare una svolta alla sua campagna. E alla fine «The Donald» qualcosa se le è inventato. Ma non è stato proprio un successo. Incalzato dal moderatore, si è detto non ancora sicuro di essere pronto ad accettare il verdetto delle urne in caso di sconfitta. Una rottura profondissima delle regole non scritte della politica Usa che vogliono che lo sconfitto faccia le congratulazioni al vincitore e che, solo in caso di validissimi motivi – come quelli della sfida in Florida tra Bush e Gore, divisi da un pugno di schede mal punzonate – prevedono contestazioni. Logico che tutti i giornali americani abbiano fatto i titoli su questo. E abbiano commentato con durezza la sparata di Trump.
Quello che in pochi hanno notato è che Trump ha detto che deciderà a tempo debito se riconoscere l’eventuale sconfitta per «lasciare un po’ di suspence». Una battuta che dimostra una volta di più la sua origine di intrattenitore tv prestato alla politica. Questo per dire che alla fine, come ha notato la Clinton, la scelta sarà tra chi stava in tv a condurre un reality come «The Apprentice», cioè Trump, e chi come lei stava alla Casa Bianca a coordinare il raid contro Bin Laden. Hillary lo ha detto con disprezzo, ma, in tempi di politica pop, non è detto che l’elettorato decida di scegliere la competenza e la continuità rispetto alla novità della politica-intrattenimento. E questa è l’ultima speranza per Trump.

pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Universitari, fidanzati, mamme... Le parodie di "Occidentali's Karma"

SOCIAL NETWORK

Universitari, fidanzati, mamme... Le parodie di "Occidentali's Karma" Foto

I cinque eventi imperdibili del weekend

WEEKEND

I cinque eventi imperdibili di sabato e domenica

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

tg parma

Amministrative 2017, il centrodestra sceglie Laura Cavandoli Video

Sondaggio

"Il Parma andrà in B? Avete fiducia?": prevale il pessimismo, "no" al 63%

Parma Calcio

D'Aversa: "Ognuno di noi deve migliorare se stesso, ne gioverà la squadra" Video

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

16commenti

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

2commenti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

1commento

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

vasto

Uccise l'uomo che investì la moglie: condannato a 30 anni

1commento

londra

Attacco a Londra: ecco chi è il killer Foto

SOCIETA'

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery