24°

EDITORIALE

Difficile vincere l'Isis se gli alleati litigano

Difficile vincere l'Isis se gli alleati litigano

L'esercito iracheno in marcia verso Mosul

0

Dopo Mosul, la capitale irachena del sedicente Califfato, nel mirino della coalizione che sta combattendo l'Isis c'è Raqqa, la capitale siriana dello Stato islamico. Ad affermarlo, dopo le bellicose dichiarazioni di François Hollande che martedì ha detto che «bisogna fare in modo che il Daesh (l'acronico arabo con cui viene indicato l'Isis) venga sradicato dappertutto e non possa più rinserrarsi in una nuova roccaforte», è stato il segretario alla difesa Usa, Ash Carter. Carter ha dichiarato, in una intervista a Nbc news, che l’offensiva per riconquistare Raqqa «comincerà nelle prossime settimane». Il segretario alla Difesa ha quindi sottolineato che il previsto assalto alla città siriana è da tempo «nei piani» del Pentagono.
Se stiamo alle affermazioni ufficiali, quindi, il destino dell'Isis sembra segnato e, con un po' di ottimismo, pare probabile che tra qualche mese l'anomalia di un autoproclamato Stato islamico, nelle zone a maggioranza sunnita dell'Iraq e della Siria, sarà consegnata ai libri di storia.
Ma è davvero così? Possiamo davvero scrivere la parola fine alla parabola del sedicente Califfato solo con l'uso della forza militare? Proviamo a dare una risposta a queste domande.
La coalizione che combatte gli integralisti islamici è, sulla carta, estremamente potente. Molto più potente dell'Isis stessa, che, dopo mesi di bombardamenti più o meno mirati, ha sempre meno risorse, sia dal punto di vista militare sia dal punto di vista economico. Sembra quindi un gioco da ragazzi dare l'ultima spallata all'Isis.
Ma la coalizione schierata contro il Daesh è anche profondamente fratturata al suo interno. Da una parte c'è la Russia che, ora come ora, si è focalizzata sulla riconquista di Aleppo, dove, oltre agli oppositori di Assad ci sono pericolosi integralisti islamici, ma non sotto le bandiere del Califfato, quanto piuttosto sotto quelle ormai logore di Al Qaida. L'ex Fronte al-Nusra - che ora si fa chiamare Jabhat Fateh al-Sham - è un ricettacolo pericolosissimo di integralisti islamici, anche con passaporto europeo, ma, a suo modo è un nemico storico dell'Isis e gode del sostegno, naturalmente ufficioso, delle monarchie sunnite del Golfo.
E qui spunta il secondo problema: la guerra, neppure tanto «fredda», tra l'Islam sunnita e l'Islam sciita. In teoria l'Iran e Arabia Saudita sono nella coalizione che combatte l'Isis, ma in pratica Teheran e Riad s'affrontano in Yemen dove è in corso una brutale e molto sanguinosa guerra civile. Un altro terreno di scontro è il Bahrein, dove le istanze della maggioranza sciita sono represse nel sangue tra l'indifferenza generale. L'Arabia Saudita, poi, non vede di buon occhio il rafforzarsi dell'Iraq che, dopo la defenestrazione di Saddam Hussein, è diventato un Paese dove comanda la maggioranza sciita. Se non bastasse questo bisogna anche tener conto delle valutazioni geopolitiche diverse, per usare un eufemismo, che esistono all'interno delle monarchie del Golfo, in particolare tra Arabia Saudita e Qatar.
La situazione sembra già abbastanza complicata, ma bisogna aggiungere altri attori. C'è la Turchia, con un esercito possente e ben addestrato, che vuole giocare un ruolo. Poi ci sono i curdi, divisi in mille sigle, che sono i «soldati» sul terreno della coalizione filo-occidentale, ma al tempo stesso sono considerati terroristi da Ankara. Non ci vuole molto per capire che l'Isis è forte per la debolezza della coalizione che lo combatte. E finché la situazione sarà questa difficilmente le vittorie militari provocheranno la sconfitta del sedicente Califfato.
pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Samsumg volta pagina, affida il rilancio al Galaxy S8

hi-tech

Samsung, esce il Galaxy S8: lo smartphone del rilancio

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Bimbi

virale

Il padre che veste quattro baby in un sol colpo Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Sigarette di contrabbando dall'Est in bobine carta e blocchi di gesso: uno dei depositi era a Colorno

Guardia di Finanza

Sigarette di contrabbando dall'Est: uno dei depositi era a Colorno Foto

Le sigarette erano stoccate in Emilia-Romagna e vendute a Napoli

SAN LAZZARO

Medico aggredito e rapinato del Rolex nel suo studio

3commenti

Chimica

Finproject sigla l’accordo per acquisire la Solvay di Roccabianca

Medesano

Omicidio-suicidio a Felegara, il ricordo degli amici: "Due coniugi legatissimi"

Consorzio

Prosciutto di Parma: cresce la produzione, risultati positivi nel 2016

VIA VERDI

Arrestato studente con 60 grammi di «fumo»

TRAVERSETOLO

Il rock «di centrodestra» del Primo Maggio

1commento

Ozzano

Vandali al cimitero: auto danneggiate

Calcio

Parma, l'abbraccio dei tifosi

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

4commenti

TORNOLO

Don Massimo lascia le sue cinque parrocchie

"Quarta Categoria"

Oggi un derby "Special": Reggiana-Parma

TERENZO

L'Asiletto, i bimbi a scuola dalla natura

Incidente

Via Montanara, scontro tra quattro auto

Un ferito non grave trasportato al Maggiore. La strada chiusa per un'ora

1commento

Molinetto

Supermercato: mette in vendita salumi inserendo nel prezzo la tara. Denunciato

4commenti

lutto

E' morta Alice Borbone-Parma, la nipote dell'ultimo duca di Parma Foto

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Recuperiamo (almeno) la speranza

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

BARI

Neonata abbandonata in spiaggia e morta: fermata una 23enne

Terrorismo

"Metti una bomba a Rialto": arrestati jihadisti in centro a Venezia

2commenti

SOCIETA'

Chat

Dal velo islamico allo yoga: arrivano 69 nuove emoji

RICETTA

Come preparare i brownies al cioccolato bianco e fondente

SPORT

Sport

Tuffi: Tania Cagnotto verso l'addio

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon