19°

30°

EDITORIALE

Difficile vincere l'Isis se gli alleati litigano

Difficile vincere l'Isis se gli alleati litigano

L'esercito iracheno in marcia verso Mosul

0

Dopo Mosul, la capitale irachena del sedicente Califfato, nel mirino della coalizione che sta combattendo l'Isis c'è Raqqa, la capitale siriana dello Stato islamico. Ad affermarlo, dopo le bellicose dichiarazioni di François Hollande che martedì ha detto che «bisogna fare in modo che il Daesh (l'acronico arabo con cui viene indicato l'Isis) venga sradicato dappertutto e non possa più rinserrarsi in una nuova roccaforte», è stato il segretario alla difesa Usa, Ash Carter. Carter ha dichiarato, in una intervista a Nbc news, che l’offensiva per riconquistare Raqqa «comincerà nelle prossime settimane». Il segretario alla Difesa ha quindi sottolineato che il previsto assalto alla città siriana è da tempo «nei piani» del Pentagono.
Se stiamo alle affermazioni ufficiali, quindi, il destino dell'Isis sembra segnato e, con un po' di ottimismo, pare probabile che tra qualche mese l'anomalia di un autoproclamato Stato islamico, nelle zone a maggioranza sunnita dell'Iraq e della Siria, sarà consegnata ai libri di storia.
Ma è davvero così? Possiamo davvero scrivere la parola fine alla parabola del sedicente Califfato solo con l'uso della forza militare? Proviamo a dare una risposta a queste domande.
La coalizione che combatte gli integralisti islamici è, sulla carta, estremamente potente. Molto più potente dell'Isis stessa, che, dopo mesi di bombardamenti più o meno mirati, ha sempre meno risorse, sia dal punto di vista militare sia dal punto di vista economico. Sembra quindi un gioco da ragazzi dare l'ultima spallata all'Isis.
Ma la coalizione schierata contro il Daesh è anche profondamente fratturata al suo interno. Da una parte c'è la Russia che, ora come ora, si è focalizzata sulla riconquista di Aleppo, dove, oltre agli oppositori di Assad ci sono pericolosi integralisti islamici, ma non sotto le bandiere del Califfato, quanto piuttosto sotto quelle ormai logore di Al Qaida. L'ex Fronte al-Nusra - che ora si fa chiamare Jabhat Fateh al-Sham - è un ricettacolo pericolosissimo di integralisti islamici, anche con passaporto europeo, ma, a suo modo è un nemico storico dell'Isis e gode del sostegno, naturalmente ufficioso, delle monarchie sunnite del Golfo.
E qui spunta il secondo problema: la guerra, neppure tanto «fredda», tra l'Islam sunnita e l'Islam sciita. In teoria l'Iran e Arabia Saudita sono nella coalizione che combatte l'Isis, ma in pratica Teheran e Riad s'affrontano in Yemen dove è in corso una brutale e molto sanguinosa guerra civile. Un altro terreno di scontro è il Bahrein, dove le istanze della maggioranza sciita sono represse nel sangue tra l'indifferenza generale. L'Arabia Saudita, poi, non vede di buon occhio il rafforzarsi dell'Iraq che, dopo la defenestrazione di Saddam Hussein, è diventato un Paese dove comanda la maggioranza sciita. Se non bastasse questo bisogna anche tener conto delle valutazioni geopolitiche diverse, per usare un eufemismo, che esistono all'interno delle monarchie del Golfo, in particolare tra Arabia Saudita e Qatar.
La situazione sembra già abbastanza complicata, ma bisogna aggiungere altri attori. C'è la Turchia, con un esercito possente e ben addestrato, che vuole giocare un ruolo. Poi ci sono i curdi, divisi in mille sigle, che sono i «soldati» sul terreno della coalizione filo-occidentale, ma al tempo stesso sono considerati terroristi da Ankara. Non ci vuole molto per capire che l'Isis è forte per la debolezza della coalizione che lo combatte. E finché la situazione sarà questa difficilmente le vittorie militari provocheranno la sconfitta del sedicente Califfato.
pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Ballottaggio:

Elezioni 2017

Federico Pizzarotti rieletto sindaco con il 57,87% dei voti La festa (foto)

Ecco come sarà il nuovo Consiglio

19commenti

Il caso

Casaltone, un paese diviso in due

1commento

scuola

Maturità: oggi la terza e ultima prova scritta

Asessuali

Vivere in astinenza: il documentario della parmigiana Soresini

1commento

Serie B

Le avversarie del Parma ai raggi X

PARMA

Upi, oggi l'assemblea annuale al Regio con il ministro Delrio

Poggio di Sant'Ilario

Dà fuoco alla stanza e ustiona moglie e figlia

Lutto

Laurano dice addio a «Ester» la centenaria

Fidenza

Piazza Grandi, operazione recupero archeologico

Integrazione

Fine del Ramadan, una festa condivisa

1commento

Promozione

Apolloni: «Felice per questa B»

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

9commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

1commento

elezioni 2017

Ballottaggio, affluenza al 45,17%

Calo in tutti i Comuni dell'Emilia-Romagna 

8commenti

sanità

Caso di chikungunya: disinfestazione in due vie Video - I consigli

LE ALTRE CITTA'

Piacenza, Patrizia Barbieri (centrodestra) sindaco

Dem sconfitti praticamente ovunque. Spezia, vittoria di Peracchini. Genova, vince Bucci

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

MALTEMPO

Frane, smottamenti e vento forte: danni al Nord-Est Foto

SOCIETA'

elezioni 2017

Genova: elettore al seggio con cane al seguito Foto

Elezioni 2017

Votare turandosi il naso? A Piacenza qualcuno lo ha fatto davvero... Video

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande