12°

EDITORIALE

Le minacce contro il sindaco di Fidenza

 Andrea Massari

Andrea Massari

Ricevi gratis le news
0
 

La sequela di insulti sgrammaticati e di minacce, più o meno fantasiose, che hanno accompagnato sui social network la recente visita di Matteo Renzi a Parma e Fidenza, dovrebbe allarmare tutti. Non solo i sostenitori del premier ma anche i suoi oppositori. E' difficile pensare che uno di questi «leoni da tastiera», che popolano gli anfratti del web, sia in grado di mettere davvero in pratica qualcuna delle sue minacce. Ma, di certo, non si può non essere d’accordo con l’indignazione del sindaco di Fidenza Massari che alla fine, dopo essere stato tirato in ballo con una violenza e un cattivo gusto impressionanti, ha deciso di presentare denuncia. E di certo non lascia tranquilli il fatto che un insegnante di una scuola pubblica, che tutti i giorni dovrebbe istruire ed educare dei ragazzini, dica sul web che aveva pensato di aspettare al varco il premier con una mazza per «spaccare la testa a ‘sta m…». Ma poi aveva rinunciato solo perché - parole sue - «come faccio? Sarà circondato da forze dell’ordine». Non lascia tranquilli i genitori dei suoi alunni e solleva in tutti noi qualche legittima perplessità sui metodi di selezione che lo hanno portato in cattedra in una scuola dello Stato.

Ma a parte tutto questo - che rientra nel campo del folclore, o in quello della psichiatria - ciò che deve preoccupare è il sottobosco di estremismo che accompagna il dibattito politico. Più che sui temi concreti, le discussioni si giocano su insulti, accuse infamanti e spesso non dimostrate, talvolta basate su voci e chiacchiere. È un fenomeno non nuovo in Italia, ma anche in altri paesi. Un fenomeno che il web amplifica a dismisura, dando risalto a soggetti che con un paio di clic ottengono una visibilità impensabile in passato, quando pure la battaglia politica era abbastanza violenta. Qualche studioso arriva a dire che è meglio così, in fondo: gli estremisti si sfogano soprattutto sul web e non impugnano le armi, come avveniva in anni non troppo lontani. Possibile. Ma prima o poi sarebbe utile che in una campagna elettorale, come questa per il referendum istituzionale del 4 dicembre, si parlasse di argomenti concreti, dei contenuti della riforma, senza attacchi a testa bassa con insulti preventivi e accuse infondate. Senza, ad esempio, quel ritornello che si sente a ogni dibattito sulla illegittimità della presenza di Renzi a Palazzo Chigi, perché colpevole di non essere passato dalle elezioni. Tema caro a molti «difensori della Costituzione». Renzi può piacere o no, ma proprio i difensori della Costituzione dovrebbero sapere che alla guida del governo ci è arrivato come previsto dalla Carta costituzionale, cioè con un voto di fiducia del Parlamento. Allo stesso modo dei suoi predecessori. I due soli presidenti del Consiglio che possono dire di avere avuto un’investitura popolare chiara e netta, seppur indiretta, sono Silvio Berlusconi e Romano Prodi. Eppure anche a loro non sono stati risparmiati insulti e accuse di tutti i tipi.

Almeno da qui al 4 dicembre forse sarebbe utile che tutti si mettessero in testa che questo referendum non sarà la fine del mondo, sia che vinca il sì sia che vinca il no. Potrà esserci un nuovo Senato o potrà restare quello attuale. Potranno cambiare le competenze delle Regioni e potrà anche essere abolito il Cnel. Oppure, se vincerà il no, resterà tutto com’è adesso. Ma, comunque vada, il 5 dicembre non finirà la democrazia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

'Chi' annuncia: tra Belen e Iannone è finita

Gossip Sportivo

Lui la vuole sposare, lei no: Belen e Iannone si lasciano

 «Sei un mito»:  in tantissimi all'Euro Torri per  Max Pezzali

Musica

«Sei un mito»: in tantissimi all'Euro Torri per Max Pezzali Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Furto presso la concessionaria Boselli Moto di via La Spezia, 189/C

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

PARMA

Centro Antiviolenza, aumentano le donne che chiedono aiuto: 265 quest'anno

Sono aumentate rispetto al 2016 le vittime di violenza che si sono rivolte all'associazione

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

1commento

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

SOLIDARIETA'

La lotta di Isabella contro la Fop: via alla raccolta fondi

IL COMPLEANNO

I settant'anni di Nevio Scala

1commento

Libro

Mazzamurro: «Quando eravamo in trincea, negli anni di piombo»

TRIBUNALE

Guerra tra vicini, 82enne patteggia 1 anno

social

Rimosse le condoglianze per Riina: Facebook si scusa con la famiglia del boss

La salma del boss tumulata a Corleone (Guarda)

Intervista esclusiva

Francesca Archibugi in Gazzetta: "Vi racconto 'Gli sdraiati' " Video

La regista romana parla con Filiberto Molossi del suo film, uno dei più attesi della stagione

sciame sismico

Quattro piccole scosse di terremoto tra Fornovo, Corniglio e Varano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Milano sconfitta dalla politica incapace

di Vittorio Testa

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

4commenti

ITALIA/MONDO

POLIZIA

Donna uccisa in un parco a Milano

VERCELLI

Maltrattamenti all'asilo: arrestate tre maestre

SPORT

CHAMPIONS

Finisce senza reti la sfida fra Juve e Barcellona

rugby

Andrea De Marchi: 100 presenze con le Zebre

SOCIETA'

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

moda

Livia Firth, moglie del premio Oscar Colin, a Fidenza

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery