17°

EDITORIALE

Le minacce contro il sindaco di Fidenza

 Andrea Massari

Andrea Massari

0
 

La sequela di insulti sgrammaticati e di minacce, più o meno fantasiose, che hanno accompagnato sui social network la recente visita di Matteo Renzi a Parma e Fidenza, dovrebbe allarmare tutti. Non solo i sostenitori del premier ma anche i suoi oppositori. E' difficile pensare che uno di questi «leoni da tastiera», che popolano gli anfratti del web, sia in grado di mettere davvero in pratica qualcuna delle sue minacce. Ma, di certo, non si può non essere d’accordo con l’indignazione del sindaco di Fidenza Massari che alla fine, dopo essere stato tirato in ballo con una violenza e un cattivo gusto impressionanti, ha deciso di presentare denuncia. E di certo non lascia tranquilli il fatto che un insegnante di una scuola pubblica, che tutti i giorni dovrebbe istruire ed educare dei ragazzini, dica sul web che aveva pensato di aspettare al varco il premier con una mazza per «spaccare la testa a ‘sta m…». Ma poi aveva rinunciato solo perché - parole sue - «come faccio? Sarà circondato da forze dell’ordine». Non lascia tranquilli i genitori dei suoi alunni e solleva in tutti noi qualche legittima perplessità sui metodi di selezione che lo hanno portato in cattedra in una scuola dello Stato.

Ma a parte tutto questo - che rientra nel campo del folclore, o in quello della psichiatria - ciò che deve preoccupare è il sottobosco di estremismo che accompagna il dibattito politico. Più che sui temi concreti, le discussioni si giocano su insulti, accuse infamanti e spesso non dimostrate, talvolta basate su voci e chiacchiere. È un fenomeno non nuovo in Italia, ma anche in altri paesi. Un fenomeno che il web amplifica a dismisura, dando risalto a soggetti che con un paio di clic ottengono una visibilità impensabile in passato, quando pure la battaglia politica era abbastanza violenta. Qualche studioso arriva a dire che è meglio così, in fondo: gli estremisti si sfogano soprattutto sul web e non impugnano le armi, come avveniva in anni non troppo lontani. Possibile. Ma prima o poi sarebbe utile che in una campagna elettorale, come questa per il referendum istituzionale del 4 dicembre, si parlasse di argomenti concreti, dei contenuti della riforma, senza attacchi a testa bassa con insulti preventivi e accuse infondate. Senza, ad esempio, quel ritornello che si sente a ogni dibattito sulla illegittimità della presenza di Renzi a Palazzo Chigi, perché colpevole di non essere passato dalle elezioni. Tema caro a molti «difensori della Costituzione». Renzi può piacere o no, ma proprio i difensori della Costituzione dovrebbero sapere che alla guida del governo ci è arrivato come previsto dalla Carta costituzionale, cioè con un voto di fiducia del Parlamento. Allo stesso modo dei suoi predecessori. I due soli presidenti del Consiglio che possono dire di avere avuto un’investitura popolare chiara e netta, seppur indiretta, sono Silvio Berlusconi e Romano Prodi. Eppure anche a loro non sono stati risparmiati insulti e accuse di tutti i tipi.

Almeno da qui al 4 dicembre forse sarebbe utile che tutti si mettessero in testa che questo referendum non sarà la fine del mondo, sia che vinca il sì sia che vinca il no. Potrà esserci un nuovo Senato o potrà restare quello attuale. Potranno cambiare le competenze delle Regioni e potrà anche essere abolito il Cnel. Oppure, se vincerà il no, resterà tutto com’è adesso. Ma, comunque vada, il 5 dicembre non finirà la democrazia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia