11°

EDITORIALE

Catalogna, al volante non c'è nessuno

Catalogna, al volante non c'è nessuno
Ricevi gratis le news
1

Esistono momenti della storia dove sembra che le cose accadano senza che l'agire umano riesca a farle deviare dalla loro traiettoria. Di solito infausta. Sembra quasi che la storia sia un immenso volante - l'immagine è di Louis Aragon nel suo «Paysan de Paris» - che si gira da solo senza che nessuna mano intervenga per dargli una direzione. Ecco, questa domenica di voto e cariche poliziesche in Catalogna sembra davvero un volante che si gira da solo. E che purtroppo punta verso un burrone.
Cerchiamo di mettere le cose in chiaro. Il referendum secessionista promosso dalla «Generalitat» catalana è illegittimo perché la Costituzione spagnola non contempla la possibilità per una regione - peraltro già dotata di ampie autonomie - di fare una secessione. Indire un tale referendum, in poche parole, significa porsi fuori dalla legalità in Spagna.
Al tempo stesso appare velleitario cercare di bloccare con la polizia la volontà della maggioranza democraticamente certificata dei cittadini catalani - sempre che questa maggioranza esista e possa essere certificata - di staccarsi dalla Spagna, anche se il diritto alla autoderminazione interna non è riconosciuto dal diritto internazionale se non in casi che non si applicano certo alla democrazia spagnola. Viene da dire che quando si è arrivati al punto in cui si è giunti in questi giorni, tutti hanno già perso. Quello che succederà stamattina, infatti, è già scritto. Da una parte - come notava in un suo intervento Juan Luis Cebrián, presidente del quotidiano spagnolo «El País» - «alcuni diranno che, nonostante gli ostacoli dei tribunali e la repressione di Madrid, sono riusciti a far sì che una massa considerevole di cittadini si avvicinasse alle urne o almeno cercasse di farlo: cioè, che la consultazione si è celebrata, salvo nei casi in cui è stato impedito dalle forze pubbliche. Altri che non c’è stato il referendum perché, appunto, non poteva esserci». E che, in ogni caso, si è svolto in condizioni talmente precarie da non essere comunque valido secondo gli standard democratici. Insomma saremmo da capo, ma con un risultato, che per la legge spagnola non esiste perché è frutto di un atto illegale. Ma che, afferma invece la legge catalana - ugualmente illegittima secondo la Corte costituzionale spagnola -, dovrebbe far partire in automatico la secessione, in caso di scontata vittoria del sì. Il burrone è più vicino.
Servirebbe qualcuno capace di sterzare violentemente il volante. Magari riprendendo la trattativa per aumentare i poteri dell'autonomia catalana anche dal punto di vista fiscale. Il problema è che questa soluzione era già stata trovata e votata sia dal parlamento catalano che da quello spagnolo. Ma il cambio di maggioranza - i popolari di Rajoy hanno preso il posto dei socialisti di Zapatero - e, ancora una volta la Corte costituzionale, hanno cancellato la soluzione autonomista, scatenando il demone secessionista. Servirebbe un briciolo di prudenza, una virtù cardinale che, secondo la dottrina cattolica aiuta a «discernere, in ogni circostanza, il nostro vero bene e a scegliere i mezzi adeguati per attuarlo». Ma purtroppo né il cattolicissimo Rajoy, né l'indipendentista Puigdemont sembrano possederne la dose necessaria.

pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • eugenio

    03 Ottobre @ 08.42

    Troppo comodo frammentarsi e rimanere sotto l'ombrello UE

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS