EDITORIALE

Puigdemont tira il freno. Ma forse è troppo tardi

Carles Puigdemont

Carles Puigdemont

Ricevi gratis le news
1

Carles Puigdemont non ha certo il «physique du rôle» che servirebbe nei momenti solenni della storia. Ci vorrebbe l'aura di un demiurgo. E invece lui ha i capelli a caschetto, gli occhiali dalla montatura spessa, l'andatura leggermente ingobbita: sembra un Harry Potter, invecchiato e privato dei poteri magici, costretto a una carriera da travet ministeriale. Neppure il discorso di ieri sera è stato memorabile. Prima una lunga lista della spesa delle lagnanze della Catalogna: il presidente della Generalitat ha ricordato le violenze poliziesche per impedire il voto, i tanti tentativi di raggiungere una maggior autonomia- sempre frustrati dall'atteggiamento di Madrid - e poi la svolta indipendentista anch'essa sabotata dal potere centrale. Poi, quasi di soppiatto, è arrivata la dichiarazione d'indipendenza, espressa in modo molto involuto e burocratico: «Come presidente della Generalitat - ha detto Puigdemont - assumo il mandato perché la Catalogna si converta ad una Repubblica indipendente». E, subito dopo, la sospensione della stessa indipendenza appena proclamata: la Catalogna, ha affermato il presidente, «sospende la dichiarazione di indipendenza per avviare il dialogo, perché in questo momento serve a ridurre la tensione».
Per usare un'espressione hegeliana è una specie di «aufhebung», un «posto come tolto», in cui un concetto - «l'indipendenza» - viene evocato per essere subito dopo fatto ripiombare nell'ombra alla ricerca di una sintesi che lo renda vero e che, però, in questo caso, ancora si deve trovare e forse si potrebbe raggiungere tramite il dialogo. Sempre se Madrid si decidesse, naturalmente. Ma intanto lo spettro ha comunque una sua vita ectoplasmatica, capace di spaventare pur senza provocare reazioni troppo violente: non si spara ai fantasmi.
Nelle intenzioni è una perfetta «mossa del cavallo», per usare la metafora del critico letterario russo Viktor Sklovskij, capace di sparigliare le carte grazie all'andatura sghemba di questo pezzo sulla scacchiera e aprire uno spiraglio in una partita difficile. Ma è anche una dichiarazione di arroganza e di debolezza. Una dichiarazione di arroganza perché in ogni caso la dichiarazione d'indipendenza è stata pronunciata. Non si tratta di parole, ma di atti che hanno conseguenze pesanti e durature, come quando si pronuncia il sì durante un matrimonio. E una dichiarazione di debolezza perché la sospensione dice anche che non si ha la capacità di andare fino in fondo, visto che i rapporti di forza sono a favore dello Stato spagnolo.
E appunto la reazione di Madrid non potrà che essere dura. La dichiarazione d'indipendenza c'è stata anche se depotenziata. Tutto questo in base a un referendum, che secondo la legge spagnola non era costituzionale, e grazie a una legge, giudicata anch'essa non valida dallo stesso tribunale costituzionale. Un referendum e una legge, invece, assolutamente legittime secondo la Generalitat catalana. Nonostante la riluttanza del premier Mariano Rajoy - che finora non ha attivato l'articolo 155 della Costituzione spagnola, il quale permette di revocare l'autonomia della Catalogna - appare davvero difficile pensare che a questo punto non si arrivi a misure drastiche. Il dialogo, infatti, per la legge spagnola non è più possibile visto che l'indipendenza è già stata proclamata e lo strappo si è consumato. La situazione ormai è irrecuperabile, almeno secondo la legge. Bisogna solo sperare che non scorra sangue. E per questo serve la politica.
pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Valerio

    11 Ottobre @ 19.35

    raq.cantiere.hera@gmail.com

    beh... hanno preso le botte promesse... se le prometto, di solito le mantengo. Si fa così con i figli. Ma la domanda è: che cosa diranno i 2.000.000 di votanti? Si sono presi le botte, e ora pure le mazziate?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

STADIO TARDINI

Il Parma col Cesena punta alla cinquina Diretta dalle 15

I crociati hanno vinto le ultime quattro gare in casa ma i romagnoli sono in gran forma con un attacco prolifico. Fuori Munari, gioca Dezi

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260