11°

17°

EDITORIALE

Puigdemont tira il freno. Ma forse è troppo tardi

Carles Puigdemont

Carles Puigdemont

Ricevi gratis le news
1

Carles Puigdemont non ha certo il «physique du rôle» che servirebbe nei momenti solenni della storia. Ci vorrebbe l'aura di un demiurgo. E invece lui ha i capelli a caschetto, gli occhiali dalla montatura spessa, l'andatura leggermente ingobbita: sembra un Harry Potter, invecchiato e privato dei poteri magici, costretto a una carriera da travet ministeriale. Neppure il discorso di ieri sera è stato memorabile. Prima una lunga lista della spesa delle lagnanze della Catalogna: il presidente della Generalitat ha ricordato le violenze poliziesche per impedire il voto, i tanti tentativi di raggiungere una maggior autonomia- sempre frustrati dall'atteggiamento di Madrid - e poi la svolta indipendentista anch'essa sabotata dal potere centrale. Poi, quasi di soppiatto, è arrivata la dichiarazione d'indipendenza, espressa in modo molto involuto e burocratico: «Come presidente della Generalitat - ha detto Puigdemont - assumo il mandato perché la Catalogna si converta ad una Repubblica indipendente». E, subito dopo, la sospensione della stessa indipendenza appena proclamata: la Catalogna, ha affermato il presidente, «sospende la dichiarazione di indipendenza per avviare il dialogo, perché in questo momento serve a ridurre la tensione».
Per usare un'espressione hegeliana è una specie di «aufhebung», un «posto come tolto», in cui un concetto - «l'indipendenza» - viene evocato per essere subito dopo fatto ripiombare nell'ombra alla ricerca di una sintesi che lo renda vero e che, però, in questo caso, ancora si deve trovare e forse si potrebbe raggiungere tramite il dialogo. Sempre se Madrid si decidesse, naturalmente. Ma intanto lo spettro ha comunque una sua vita ectoplasmatica, capace di spaventare pur senza provocare reazioni troppo violente: non si spara ai fantasmi.
Nelle intenzioni è una perfetta «mossa del cavallo», per usare la metafora del critico letterario russo Viktor Sklovskij, capace di sparigliare le carte grazie all'andatura sghemba di questo pezzo sulla scacchiera e aprire uno spiraglio in una partita difficile. Ma è anche una dichiarazione di arroganza e di debolezza. Una dichiarazione di arroganza perché in ogni caso la dichiarazione d'indipendenza è stata pronunciata. Non si tratta di parole, ma di atti che hanno conseguenze pesanti e durature, come quando si pronuncia il sì durante un matrimonio. E una dichiarazione di debolezza perché la sospensione dice anche che non si ha la capacità di andare fino in fondo, visto che i rapporti di forza sono a favore dello Stato spagnolo.
E appunto la reazione di Madrid non potrà che essere dura. La dichiarazione d'indipendenza c'è stata anche se depotenziata. Tutto questo in base a un referendum, che secondo la legge spagnola non era costituzionale, e grazie a una legge, giudicata anch'essa non valida dallo stesso tribunale costituzionale. Un referendum e una legge, invece, assolutamente legittime secondo la Generalitat catalana. Nonostante la riluttanza del premier Mariano Rajoy - che finora non ha attivato l'articolo 155 della Costituzione spagnola, il quale permette di revocare l'autonomia della Catalogna - appare davvero difficile pensare che a questo punto non si arrivi a misure drastiche. Il dialogo, infatti, per la legge spagnola non è più possibile visto che l'indipendenza è già stata proclamata e lo strappo si è consumato. La situazione ormai è irrecuperabile, almeno secondo la legge. Bisogna solo sperare che non scorra sangue. E per questo serve la politica.
pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Valerio

    11 Ottobre @ 19.35

    raq.cantiere.hera@gmail.com

    beh... hanno preso le botte promesse... se le prometto, di solito le mantengo. Si fa così con i figli. Ma la domanda è: che cosa diranno i 2.000.000 di votanti? Si sono presi le botte, e ora pure le mazziate?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Molestie sessuali: 30 donne accusano il regista James Toback

Il regista James Toback

Dopo Weinstein

Molestie sessuali: 30 donne accusano il regista James Toback

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

Autovelox mobile

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Arrestato cittadino dominicano residente nella città termale per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

18commenti

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Gran Bretagna

Allerta in un bowling: forse ci sono ostaggi

LA SPEZIA

Sarzana, architetto muore in strada: aveva una profonda ferita alla testa

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" del Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

Calcio

Parma, tre punti d'oro

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL SALONE

Non solo Suv: Tokyo rilancia le sportive