EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel
Ricevi gratis le news
0

Su Berlino spira una cattiva aria. Un’aria che non era mai spirata nella Repubblica Federale Tedesca dal 1949, anno in cui le ragioni della guerra fredda determinarono la creazione di due stati (dell’Ovest e dell’Est), rispettivamente legati all’occidente e al blocco comunista.

Da allora è stata percorsa una strada impensabile il 6 maggio del 1945, giorno in cui la Wehrmacht depose le armi. L’irrefrenabile genio tedesco, la laboriosità del popolo e una imperitura volontà di dominio hanno dato alla Nazione ciò che né il primo, il secondo e il terzo Reich erano riusciti a darle: un dominio, un’influenza che si esercitano dall’oceano Atlantico agli Urali, conquistati con la forza dell’economia, della scienza, della finanza. Ultima vestale del rito, la cancelliera Angela Merkel, al potere dal 22 novembre 2005.

Il meccanismo è andato in crisi il 24 settembre 2017, giorno delle ultime elezioni generali. In esse l’alleanza Cdu/Csu, maggioritaria, ha perso l’8%, i socialdemocratici (che hanno impostato il confronto sulla competizione verso i democristiani di cui erano stati fedeli alleati) il 5%. I liberali (in salsa radicale: austerità e lotta all’immigrazione) guadagnano l’8%, i verdi mantengono le posizioni mentre crescono significativamente i nostalgici dell’Afd che raggiungono l’11% e 80 seggi.

Il clima del Paese è cambiato. Nonostante la confermata maggioranza relativa, l’idillio tra i bottegai di Amburgo e la cancelliera è finito.

Cosa paga la Merkel? Paga ciò che è la versione germanica del paternalismo storico d’Europa che funziona sino a un certo punto – fino a che riesce a conciliare gli opposti - per crollare nel terremoto delle disillusioni e delle contestazioni popolari. Paga l’unico gesto anomalo – rispetto al suo modo di far politica: tessere, tessere e ascoltare la pancia della Nazione - compiuto: l’improvvisa apertura all’ingresso di 5 milioni di profughi siriani l’anno per 5 anni (decisione poi rimangiata).

E paga l’esercizio del «Teorema di Saturno», la sistematica uccisione politica dei propri figli e di ogni possibile successore.

In questi giorni, dopo settimane, le trattative per formare un governo tra democristiani, verdi e liberali si sono rotte.

Steinmeier, socialdemocratico, presidente della Repubblica, ha lanciato l’ultimo appello alla responsabilità nazionale: un invito esplicito ai socialdemocratici ad abbandonare l’Aventino e a costituire un governo di coalizione.

Altrimenti - ed è questa l’idea di «mutte» Angela che conta di migliorare significativamente il risultato di settembre puntando sullo smarrimento dell’opinione pubblica - saranno nuove elezioni.

I tedeschi sono quindi entrati nel girone infernale nel quale si trovano tanti paesi europei alle prese con la crescita esponenziale delle forze populiste, revansciste e metafasciste.

L’esito della crisi di Berlino non ci lascia indifferenti. Non solo perché le conseguenze politiche della decisione (governo o elezioni) si diffonderanno nelle capitali del continente a partire da Bruxelles, ma anche perché le nuove elezioni cadrebbero più o meno in concomitanza con le nostre con effetti da definire.

Per ora, confronti con il 1921, tra Berlino e Weimar sono improponibili.

Per ora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Allerta meteo livello giallo

meteo

Parma, allerta a livello giallo

1commento

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

5commenti

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

TRAFFICO

Tamponamento nel pomeriggio sulla tangenziale nord

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

Bonifica Parmense

Parte il progetto che metterà in sicurezza Bocca d'Enza

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

EDUCAZIONE

Femmine, maschi e gli stereotipi che ingabbiano

Differenze di genere, Torti: «Diamo la libertà di scegliere qualsiasi strada»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

3commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Genova

Mamma salva il figlio di un mese e mezzo seguendo le istruzioni telefoniche del 118

SAN POLO D'ENZA

Operazione Copper Field: sgominata la banda del rame

SPORT

CHAMPIONS

Roma battuta di misura: 2-1 per lo Shakhtar

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra