14°

EDITORIALE

M5S, nuove regole e voglia di governo

M5S, nuove regole e voglia di governo
Ricevi gratis le news
0

Per qualcuno sono la fine prematura dei veri ideali del Movimento 5 Stelle. Per altri, l’inevitabile e necessaria trasformazione di una forza politica che ambisce ad arrivare alla guida del governo del Paese. Comunque le si veda, le nuove regole interne, varate poco prima della fine dell’anno, segnano una trasformazione epocale per il movimento creato da Beppe Grillo.
A poco più di due mesi dalle elezioni politiche del 4 marzo, secondo tutti i sondaggi, il centrodestra del redivivo Berlusconi si avvia ad essere la coalizione più votata. Ma, sempre secondo tutti i sondaggi e a meno di improbabili cataclismi, i Cinque stelle dovrebbero essere di gran lunga il primo partito con un netto vantaggio sul Pd di Renzi. Naturale dunque che Luigi Di Maio, il neo capo politico del Movimento, stia cercando di costruire le condizioni per non passare un’altra legislatura nel ruolo di spettatore. Certo, spettatore con un posto privilegiato, da capo della principale forza politica, ma pur sempre fuori dai giochi che contano.
E’ questo lo scopo delle nuove regole interne che trasformano e non poco il pianeta M5S. Il movimento rivisto e corretto è solo un pallido ricordo di quello delle prime ore, quello dei meet up, quello della regola «uno vale uno», quello dei «vaffa» strillati in faccia agli avversari. Nei regolamenti vengono stabilite varie sanzioni per quel che riguarda gli eletti che decidessero di prendere delle posizioni in contrasto con il movimento, o di cambiare gruppo parlamentare. Sanzioni popolari fra i grillini ma che sembrano di dubbia efficacia e applicabilità visto che sono in contrasto con la Costituzione e con il divieto del vincolo di mandato. Le vere novità sono altre. Prima di tutto, cade il divieto di stringere alleanze. Dunque, i cinque stelle potranno formare un governo di coalizione con altri partiti. E lo stesso Di Maio, se riceverà un incarico dal presidente della Repubblica, potrà andare a trattare. Non c’è che dire: un bel cambiamento. Se è in meglio o in peggio, lo giudicheranno gli elettori. Ma è comunque una rivoluzione per chi aveva il divieto assoluto di mischiarsi con il resto del mondo. E non è il solo muro che cade: i candidati alle elezioni non dovranno più essere per forza iscritti e votati dalla base ma potranno essere scelti da Di Maio e Grillo anche fra i non iscritti. A loro due, al capo politico e al capo «vero», viene dato pure il potere di escludere eventuali nomi, anche se votati dagli iscritti, nel caso le posizioni di questi candidati fossero giudicate in contrasto con il codice etico o con i programmi. Non basterà più invece un semplice avviso di garanzia per essere marchiati ed esclusi dal Movimento, come era successo al sindaco di Parma Federico Pizzarotti, il primo sindaco di un capoluogo eletto dai Cinque stelle e poi cacciato da Beppe Grillo proprio con la scusa di un’inchiesta (poi archiviata). Lui, Pizzarotti, intervistato ieri su La7, ha espresso una speranza in vista delle elezioni del 4 marzo: «Auspico una vittoria dei Cinque stelle», ha detto. E subito dopo, con una punta di malizia, ha aggiunto: «Così vedremo di cosa sono capaci». Ecco, al di là delle polemiche e delle guerre di potere interne, questa è la vera sfida che aspetta di Di Maio e i suoi, perché certe proposte raffazzonate o senza coperture finanziarie sentite in questi giorni, come quelle sul reddito di cittadinanza, sulla riforma delle pensioni o sui temi ambientali, rischiano di far ben presto rimpiangere la vecchia politica e i suoi vecchi e malconci partiti.

spileri@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

TELEVISIONE

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

Foto con Romina, Lecciso lascia Al Bano, lo rivela 'Oggi'

gossip

La Lecciso lascia Al Bano. Colpa di Romina

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Polizia stradale, a Parma 403 patenti ritirate in un anno

Inchiesta

Polizia stradale, a Parma 403 patenti ritirate in un anno

ECONOMIA

Bonatti, Ghirelli: «Valutiamo tutte le opzioni per crescere»

SCUOLA

Albertelli, saranno trasferite le elementari ma non le prime

Dopo la sentenza

Troppi genitori pubblicano le foto dei figli in rete: quale regola?

TRIBUNALE

Cocaina, patteggiano due «fornitori» di Langhirano

Traversetolo

Un cartello alla porta: «I vostri colleghi ladri sono già passati»

Mistero

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

Tar di Bologna

Velo in tribunale: il giudice è un parmigiano

"crociata al contrario"

Striscia torna a Parma, i musulmani: "Si alle Luigine, basta non si imponga la fede cattolica"

i nuovi arrivati

Faggiano: "Mercato per fare il salto: ora solo uscite" Il videocommento di Piovani - Ciciretti, i gol (video)

mercato

Parma, ultimo colpo: preso il centrocampista Anastasio

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

anteprima gazzetta

Smartphone alla guida: incivile e...pericoloso Video

1commento

politica

Elezioni, domenica sera la lista dei partiti in lizza per il Parlamento Video

CARABINIERI

In casa con l'arsenale: arrestato

In manette un tunisino 48enne

1commento

SORBOLO

Auto fuori strada a Enzano: un ferito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

milano

Torna casa il "caracat" sequestrato dai carabinieri

FUORIPROGRAMMA

Il Papa sposa in volo una hostess e uno steward cileni

SPORT

SERIE B

Anticipi e posticipi: "ritocchi" anche al calendario del Parma in febbraio

FORMULA 1

La Ferrari e... il fattore ex. Perché ha vinto Hamilton

SOCIETA'

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

GAZZAFUN

Occhio al trabocchetto, è un quiz per secchioni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

moto

Yamaha MT-09 SP: la prova