EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

Migranti: da Ue ok a codice Italia per le Ong
Ricevi gratis le news
1

La questione è semplice: i vicepresidenti dell’Unione Europea Iyrki Katainen, Pierre Moscovici e Franc Timmermans (primo vicepresidente) hanno esercitato il diritto-dovere di tutelare i principi della comunità politica cui sono preposti, condannando la dichiarazione di Attilio Fontana (candidato alla presidenza della Lombardia per il centrp-destra) sulla «razza» da difendere, e le affermazioni di Luigi Di Maio, «capo» del Movimento 5Stelle sul superamento del limite del 3% per il deficit di bilancio?
Prima di rispondere, facciamo un passo indietro.
L’Unione Europea è il risultato di un processo iniziato nel 1951, quando su iniziativa dei francesi Jean Monnet e Robert Schuman, dell’italiano Alcide De Gasperi e del tedesco Konrad Adenauer, venne istituita la CeCa, la comunità del carbone e dell’acciaio, cui fece quasi subito seguito l’Euratom (l’intesa per l’energia nucleare). Passo dopo passo, attraverso i trattati di Messina, di Roma e via dicendo molta strada è stata compiuta, talché l’Unione è oggi una realtà istituzionale e politica, fondata su organici principi democratici e imprescindibili interrelazioni economiche, politiche e sociali, formatesi in decenni di proficui rapporti tra uomini e imprese.
In questo contesto è innegabile che ci siano delle sfrangiature che riguardano soprattutto alcuni paesi dell’Est (i 4 di Visegrád: Repubblica Ceca, Polonia, Slovacchia e Ungheria e, ora, forse l’Austria) che non hanno accettato la moneta unica e che si oppongono a vitali decisioni comunitarie come l’allocazione dei profughi ancora, in prevalenza, nel nostro territorio. Questione, l’ultima, in cui noi italiani siamo particolarmente esposti per il grande sforzo umanitario compiuto (salvando la faccia all’intero continente) e per la solidarietà che Francia e Germania, in modo differenziato, ci hanno dato e di cui avremo sempre più necessità.
Insomma, la «condizione delle condizioni», quella che vincola le decisioni italiane come degli altri stati è l’appartenenza (liberamente decisa) a questa irreversibile comunità. Essa comporta l’adesione a decisioni come il Trattato di Maastricht, col quale venne decisa l’adozione dell’euro e, insieme, alcuni parametri di bilancio (fra cui il massimo del 3% di deficit) e di debito pubblico sostenibile, per i paesi aderenti, nonché il successivo e discutibile «Fiscal compact» (governo Monti).
Orbene, questi vincoli sono stati attuati con una certa flessibilità (che ha beneficato proprio noi italiani), anche se il «Fiscal compact» ha avuto un effetto decisamente recessivo. Ora, sul filo del rasoio, l’Italia (con Francia e Germania) è tra i tre paesi che intendono guidare il processo di aggiornamento delle regole comunitarie, avanzando sulla strada, lunga e impervia, del federalismo. Salvo, ovviamente, l’esito delle prossime elezioni.
È perciò legittimo che Moscovici esprima preoccupazioni per l’irresponsabile proposta 5Stelle di sfondare il limite del 3% di deficit.
E che, con lui, Katainen e Timmermans disapprovino il richiamo razzista del candidato presidente della Lombardia. Una regione fondamentale nel Risorgimento e nella lotta al Nazifascismo.
Di questa realtà europea siamo parte fondamentale. Non dimentichiamolo.

www.cacopardo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alessandro

    19 Gennaio @ 14.01

    Buongiorno, premesso che ognuno la pensa come vuole (per fortuna), vorrei sottolineare alcuni aspetti: 1) Chi sono queste persone? Chi rappresentano? Chi li ha eletti? 2) nell'editoriale si parle di "principi democratici imprescindibili": quali sarebbero? Provate a farvi un giro in rete per sentire che opinione hanno costore della democrazia e, in generale, del popolo. In sostanza, dimentichiamoci della democrazia. 3) si parla di "appartenenza (liberamente decisa) a questa irreversibile comunità": a me nessuno ha mai chiesto niente e tre o quattro persone hanno deciso per tutti; perchè si parla sempre di "irreversibilità"? E' forse un dogma? 4) come è possibile, riguardo a quella cosa scellerata che è l'euro (a detta anche di molti economisti e premi Nobel), che Francoforte e Crotone abbiano la stessa moneta? Riprendiamoci le chiavi di casa.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat