14°

Droga

Naufragarono in Brasile con 307 chili di cocaina: condannata coppia romagnola

Dopo l'assoluzione in primo grado c'erano state proteste nel Paese sudamericano

Naufragarono in Brasile con 307 chili di cocaina: condannata coppia romagnola
1

 

(ANSA) - Sono stati giudicati in appello da un tribunale federale brasiliano colpevoli di traffico internazionale di stupefacenti e condannati i due fidanzati romagnoli naufragati all’alba del 24 dicembre 2011 sulle coste di Aracajù, nello Stato brasiliano del Sergipe, con 307 chili di cocaina pura al 90% nascosti dentro al loro yacht, l’Ornifle, per un valore stimato sul mercato europeo in circa 20 milioni di euro. Come riportato dalla stampa locale a Davide Migani, 43 anni, skipper di Cervia (Ravenna), sono stati inflitti 20 anni di carcere. Quasi 13 anni di carcere quelli decisi per Giorgia Pierguidi, 38 anni parrucchiera originaria di Alzano Lombardo (Bergamo) ma da tempo residente a Forlì (Forlì-Cesena). 
Le richieste dell’accusa erano state rispettivamente di 33 e 19 anni: a contenere la pena è stata l’assoluzione per la seconda imputazione, quella di associazione per delinquere. Entrambi in primo grado a metà luglio dell’anno scorso erano stati assolti e scarcerati con una sentenza che in Brasile aveva sollevato un’ondata di polemiche contro la quale la Procura sergipana aveva presentato subito un corposo ricorso. 
Se ora non dovessero intervenire ulteriori ricorsi (i due sono difesi dagli avvocati Emanuel e Anna Cecilia Cacho), a breve la magistratura brasiliana potrebbe chiedere l'estradizione dei due condannati o l’espiazione della pena in un carcere italiano. I due si trovano ora entrambi in Romagna.
Sul versante dei rapporti fra Italia e Brasile in materia di giustizia i rapporti sono problematici. Esiste un trattato di estradizione ma i casi del banchiere italiano-brasiliano Cacciola, la cui estradizione chiesta dal Brasile per bancarotta venne negata dall’Italia, e l’ancor più clamoroso caso del brigatista rosso Cesare Battisti, la cui estradizione in Italia venne bocciata dalla corte suprema sudamericana ed ora vive libero in Brasile, rendono alquanto nebulosa la situazione.
A determinare l’assoluzione di primo grado, il fatto che la versione del cervese fosse stata ritenuta credibile. L’uomo aveva sostenuto che la sua intenzione era stata proprio quella di naufragare per potere parlare con la polizia marittima. Della cocaina, a suo dire sistemata di nascosto sulla barca da un terzo uomo, lui s'era accorto solo durante la navigazione mentre cercava la ragione di uno squilibrio dello scafo. Alla fidanzata lo aveva rivelato giusto poco prima di puntare verso la secca. Per i quattro pm che avevano firmato il ricorso contro l'assoluzione, si trattava invece solo di una storia creata ad arte dalla difesa. Per loro non c'era stato nessun naufragio volontario ma solo una "maldestra manovra per entrare nel rio Sergipe", zona "molto difficile da navigare proprio a causa della foce". 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    06 Dicembre @ 10.18

    ce l'avranno con i loro extra comunitari in brasile come qui da noi? non beccati con 20grammi di hascisc no, con 307 kili di cocaina.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il lago Santo visto dal drone

Fotografia

Il lago Santo visto dal drone Foto

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Serenate al balcone: i vicini protestano ma "Topolino" canta ancora

Napoli

Serenate al balcone: i vicini protestano ma "Topolino" canta ancora Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

13commenti

Lealtrenotizie

Investe una donna in via Venezia e si dilegua: caccia all'auto

Parma

Investe una donna in via Venezia e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

Anteprima Gazzetta

Auto di lusso rubate e rivendute all'estero: 88 richieste di rinvio a giudizio Video

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Parma

"Spazio verde": quinto furto in tre anni Foto

Inchiesta

Tecnici Bonatti uccisi in Libia: rischio di processo per 6 persone

Convegno

Come cambiano il territorio e la sua economia: la presentazione di "Top 500" Foto

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

2commenti

Trasporto pubblico

Con Busitalia tornerà Mauro Piazza: "I timori per il personale? Solo terrorismo"

13commenti

parma calcio

Parma, manca l'insostituibile Baraye: Scaglia in attacco? Video

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

2commenti

vigili

Sicurezza e giovani, Noè: "Nessun allarme" Video

Nel 2016 400 interventi del Nucleo antiviolenza per tutelare donne e minori

7commenti

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

1commento

RICERCA

Batteri resistenti agli antibiotici: l'Efsa lancia l'allarme

L'Italia è fra i Paesi più a rischio

il caso

Legionella, domani nuovo incontro pubblico alla Don Milani

1commento

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

langhirano

Camion ribaltato a Cascinapiano: Massese chiusa per due ore Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

7commenti

TV PARMA

Alle 21,15 debutta "Sembra Ieri": riscopriamo la Parma degli anni '80 Video

ITALIA/MONDO

Lampedusa

La spiaggia dei Conigli è la più bella d'Italia secondo Tripadvisor

MAFIA

Ucciso e dato in pasto ai maiali: 4 arresti nell'Ennese

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

RUGBY

Palazzani: "Sei Nazioni, un'emozione unica. Zebre: domenica c'è l'Ulster" Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

motori

Ecco Stelvio, il primo suv Alfa Romeo Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv