13°

20°

Droga

Naufragarono in Brasile con 307 chili di cocaina: condannata coppia romagnola

Dopo l'assoluzione in primo grado c'erano state proteste nel Paese sudamericano

Naufragarono in Brasile con 307 chili di cocaina: condannata coppia romagnola
Ricevi gratis le news
1

 

(ANSA) - Sono stati giudicati in appello da un tribunale federale brasiliano colpevoli di traffico internazionale di stupefacenti e condannati i due fidanzati romagnoli naufragati all’alba del 24 dicembre 2011 sulle coste di Aracajù, nello Stato brasiliano del Sergipe, con 307 chili di cocaina pura al 90% nascosti dentro al loro yacht, l’Ornifle, per un valore stimato sul mercato europeo in circa 20 milioni di euro. Come riportato dalla stampa locale a Davide Migani, 43 anni, skipper di Cervia (Ravenna), sono stati inflitti 20 anni di carcere. Quasi 13 anni di carcere quelli decisi per Giorgia Pierguidi, 38 anni parrucchiera originaria di Alzano Lombardo (Bergamo) ma da tempo residente a Forlì (Forlì-Cesena). 
Le richieste dell’accusa erano state rispettivamente di 33 e 19 anni: a contenere la pena è stata l’assoluzione per la seconda imputazione, quella di associazione per delinquere. Entrambi in primo grado a metà luglio dell’anno scorso erano stati assolti e scarcerati con una sentenza che in Brasile aveva sollevato un’ondata di polemiche contro la quale la Procura sergipana aveva presentato subito un corposo ricorso. 
Se ora non dovessero intervenire ulteriori ricorsi (i due sono difesi dagli avvocati Emanuel e Anna Cecilia Cacho), a breve la magistratura brasiliana potrebbe chiedere l'estradizione dei due condannati o l’espiazione della pena in un carcere italiano. I due si trovano ora entrambi in Romagna.
Sul versante dei rapporti fra Italia e Brasile in materia di giustizia i rapporti sono problematici. Esiste un trattato di estradizione ma i casi del banchiere italiano-brasiliano Cacciola, la cui estradizione chiesta dal Brasile per bancarotta venne negata dall’Italia, e l’ancor più clamoroso caso del brigatista rosso Cesare Battisti, la cui estradizione in Italia venne bocciata dalla corte suprema sudamericana ed ora vive libero in Brasile, rendono alquanto nebulosa la situazione.
A determinare l’assoluzione di primo grado, il fatto che la versione del cervese fosse stata ritenuta credibile. L’uomo aveva sostenuto che la sua intenzione era stata proprio quella di naufragare per potere parlare con la polizia marittima. Della cocaina, a suo dire sistemata di nascosto sulla barca da un terzo uomo, lui s'era accorto solo durante la navigazione mentre cercava la ragione di uno squilibrio dello scafo. Alla fidanzata lo aveva rivelato giusto poco prima di puntare verso la secca. Per i quattro pm che avevano firmato il ricorso contro l'assoluzione, si trattava invece solo di una storia creata ad arte dalla difesa. Per loro non c'era stato nessun naufragio volontario ma solo una "maldestra manovra per entrare nel rio Sergipe", zona "molto difficile da navigare proprio a causa della foce". 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    06 Dicembre @ 10.18

    ce l'avranno con i loro extra comunitari in brasile come qui da noi? non beccati con 20grammi di hascisc no, con 307 kili di cocaina.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spaghetti settembrini

LA RICETTA 

Gli "Spaghetti settembrini" della Peppa

Lealtrenotizie

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

9commenti

annuncio

Parma si candida a capitale italiana della cultura 2020

2commenti

elettricità

Il guasto è nel campo coltivato: black-out nella zona di Gaione

incidente

86enne in bici urtato da uno scooter in via Baganza: è grave

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

inchiesta

Milioni nascosti al fisco, Zamparini: "Nessuna attività illecita"

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

6commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

1commento

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

1commento

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

1commento

Piazzale Maestri

Antiterrorismo «fai da te»: gli ambulanti si organizzano

1commento

Lutto

Addio a Pierino, il barista del Parco Ducale

1commento

MALTEMPO

Strada Naviglio Alto in versione lago

ieri sera

Black-out per un guasto nella zona Nord di Parma

3commenti

fotografia

L'affascinante spettacolo catturato dai parmigiani cacciatori di tornado Gallery

Borgotaro

C'erano una volta i «diavoli rossi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

boretto

Si schianta al limite del coma etilico, denunciato. E rischia multa fino a 10mila euro

catania

Dottoressa della guardia medica violentata in ambulatorio: arrestato un 26enne

SPORT

parma calcio

Le pagelle in dialetto parmigiano

calcio

Rooney ubriaco alla guida, patente ritirata 2 anni

SOCIETA'

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

francia

Parigi ha battuto oggi il record di ingorghi: 546 km

MOTORI

IL TEST

Nuova Polo: ecco come va la sesta generazione

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...