10°

22°

scienza

Terremoto in Emilia, l'estrazione di petrolio tra le possibili cause

La relazione della commissione del Ministero anticipata dal "Science": non escluso un nesso tra il sisma e le attività estrattive nella Bassa modenese

Terremoto in Emilia, l'estrazione di petrolio tra le possibili cause
Ricevi gratis le news
5


ROMA, 11 APR – Tra le cause dei terremoti che hanno colpito l’Emilia Romagna il 20 e il 29 maggio 2012, uccidendo 27 persone e causando centinaia di feriti, non si può escludere l'estrazione petrolifera in zona. Sarebbero le conclusioni attese e non ancora pubblicate del rapporto realizzato dalla commissione Ichese, anticipate dalla rivista Science.
La commissione è stata istituita dal Commissario per il terremoto, d’intesa col Dipartimento della Protezione Civile per valutare le possibili relazioni tra esplorazione ed estrazione di idrocarburi in Emilia Romagna e i due terremoti, rispettivamente di magnitudo 5.9 e 5.8. Science cita fonti che conoscono lo studio, secondo le quali «il rapporto sarebbe stato presentato alla Regione Emilia-Romagna, almeno un mese fa». Secondo le stesse fonti «i politici sia a livello regionale sia nazionale sarebbero preoccupati per gli effetti e starebbero ritardando la pubblicazione».
Il rapporto, spiega Science, esclude che il deposito di gas naturale sopra la faglia geologica attiva nei pressi di Rivara nella valle del Po possa aver causato i terremoti perchè le trivellazioni dovevano ancora iniziare quando questi si sono verificati. Invece, secondo la rivista, il rapporto «punterebbe l'indice su un altro sito: il giacimento di petrolio di Cavone, gestito da Gas Plus». Science sostiene di aver visto le conclusioni del rapporto, nelle quali ci sarebbe scritto che «non può essere escluso che le attività di estrazione nel sito potrebbero aver innescato il terremoto del 20 maggio, il cui epicentro è a 20 chilometri di distanza».
Una nota congiunta di Commissario per il terremoto, Dipartimento della Protezione Civile e Ministero dello Sviluppo Economico rileva invece che «il rapporto, consegnato a metà febbraio, sottolinea come sia necessario, per escludere o confermare l’ipotesi di un legame causale tra le estrazioni di idrocarburi nella località Cavone e i fenomeni di sismicità dell’area, approfondire gli studi». Sempre oggi il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, ha annunciato che «ci sarà la pubblicazione integrale di tutto il lavoro fatto in modo che nessuno possa dire che su questa come su altre vicende delicatissime si voglia nascondere qualcosa».
Science sottolinea che le variazioni di stress e pressione nella crosta terrestre causate dall’estrazione del petrolio e dall’iniezione di fluidi per migliorare il flusso non sono sufficienti da sole a innescare un forte terremoto. Tuttavia, prosegue la rivista, non si può esclude che i cambiamenti indotti nella crosta da queste attività, «potrebbero aver 'risvegliatò una faglia attiva che ha causato il terremoto del 20 maggio che a sua volta, alterando ulteriormente lo stress della crosta, potrebbe aver innescato l’evento 29 maggio». L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), contattato dall’ANSA, ha detto di non avere alcun elemento per poter rilasciare commenti in merito al rapporto, in quanto questo «non è stato pubblicato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • salamandra

    13 Aprile @ 16.05

    @old Sailor, non ho letto l'articolo ma immagino che in realtà sotto accusa non siano le semplici trivellazioni ma la fratturazione idraulica (fraking) che è una tecnica differente e gia' sospettata altrove di essere causa di terremoti,.

    Rispondi

  • federicot

    12 Aprile @ 20.44

    federicot

    Ah scusate....parola torna indietro. avete ragione.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    12 Aprile @ 20.04

    MAH , QUESTA NOTIZIA E' MOLTO INTERESSANTE , però forse sarebbe meglio aspettare di leggere l' articolo su "Science" prima di sbilanciarsi . Dalle indiscrezioni frammentarie che si sono sentite , pare che le conclusioni della Commissione diano un colpo al cerchio ed un colpo alla botte. Le trivellazioni non sarebbero la causa diretta del terremoto , però potrebbero aver contribuito ad attivare una vicina faglia , ed avere quindi favorito il terremoto in via indiretta. Chissà che notte dai lunghi coltelli si scatenerà dietro la pubblicazione di quel lavoro ! Meno male che "Science" è una delle più prestigiose Riviste Scientifiche Internazionali , e , per di più , Anglosassone........Sono ossi duri da condizionare.....Aspettiamo di leggere l' articolo..........................

    Rispondi

  • federicot

    12 Aprile @ 14.08

    federicot

    Il titolo é sostanzialmente diverso da quanto affermato nell'articolo dalla commissione. potete correggerlo? REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Il titolo ci sembra corrispondere a quanto affermato nell'articolo dalla commissione, quindi la risposta à- fino a prova contraria - è no.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

1commento

mafia

Riina non sta bene, non si può muovere dall'ospedale di Parma: slitta il processo

Carcere Parma, per motivi salute no trasferimento da ospedale

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

6commenti

elezione del segretario

Pd , 19 congressi su 51: testa a testa Cesari (229 voti) Moroni (223)

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

2commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

prossimo avversario

Posticipo del lunedì: Entella-Empoli 2-3

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel