-1°

Ravenna

Dopo tre omicidi sparò all'avvocato: recluso a Parma, chiede i domiciliari

Il carcere di via Burla a Parma

Il carcere di Parma

Ricevi gratis le news
0

Era evaso dagli arresti domiciliari, dove si trovava dopo aver commesso tre omicidi. In scooter con tre pistole addosso, due fabbricate in casa, andò nello studio dell’ex avvocato, in centro a Ravenna. Entrato, spacciandosi per un altro, fece fuoco ferendolo gravemente. Durante la fuga, culminata nell’arresto, provò pure a sparare a un agente della Municipale che, libero dal servizio, aveva tentato di bloccarlo. Ma la pistola s'inceppò. Per tutto questo, accaduto il 17 settembre 2012, la corte d’Appello di Bologna ha condannato Primo Bisi, 77 anni originario di Argenta (Ferrara) a 12 anni, un mese e 10 giorni di carcere come chiesto dal Pg Gianluca Chiapponi. Bisi è detenuto nel carcere di Parma e ora l'avvocato chiede gli arresti domiciliari in Romagna. 

In primo grado la vicenda era finita con una condanna a 12 anni e 8 mesi. Confermate le disposizioni per la parte civile, il 45enne avvocato ravennate Francesco Manetti al quale, tutelato dal collega Ermanno Cicognani, era stata riconosciuta una provvisionale da 50 mila euro. Al risarcimento contribuiranno anche lo scooter Scarabeo con il quale Bisi era arrivato al suo studio, il sequestro di un quinto della pensione e una parte del peculio carcerario già congelata. 

Alle lettura della sentenza erano presenti sia l’imputato che il fratello. Manetti, centrato da un colpo al petto e operato, se l’era cavata con una lunga riabilitazione. Ad armare contro di lui la mano di Bisi, poi giudicato semi-infermo di mente, erano stati rancori legati a una vecchia parcella non saldata. La squadra Mobile aveva poi sequestrato all’anziano un quadernino di invettive deliranti con i nomi di altri tre avvocati con i quali aveva avuto a che fare, due di Bologna e uno di Ferrara. Bisi, ora difeso dall’avvocato Leonardo Romoli di Perugia, nel gennaio del 1963 aveva ucciso un uomo a sprangate a Filo di Argenta, nel Ferrarese, ed era stato condannato a 14 anni; tornato in libertà nel 1977, si era trasferito a Savio, nel Ravennate, assieme alla famiglia.
Nel dicembre 2001 aveva ucciso la moglie e un vicino di casa a colpi di pistola e nel 2003 era stato condannato a 16 anni di carcere più cinque da trascorrere in una clinica psichiatrica giudiziaria. Nel settembre 2010 gli erano stati concessi i domiciliari a casa del fratello a Longastrino, nel Ravennate, per motivi di salute.

BISI E' RECLUSO A PARMA MA L'AVVOCATO CHIEDE I DOMICILIARI. Primo Bisi si trova ora nel penitenziario di Parma in attesa che la Cassazione fissi l'udienza contro l’ordinanza del Tribunale del Libertà che pochi giorni fa aveva confermato la decisione di luglio della Corte d’Appello di Bologna di tenere l’anziano in carcere. La difesa - l'avvocato perugino Romoli che lo segue dal 2009 - aveva invece chiesto che, per via delle sue condizioni di salute e della cessata pericolosità, il 77enne potesse tornare in detenzione domiciliare con braccialetto elettronico a casa del fratello a Longastrino, frazione tra le province di Ravenna e Ferrara.
Nella sua richiesta, il difensore aveva fatto menzione anche alle due sentenze della Corte Suprema che, dopo la condanna per l'omicidio della moglie e del vicino di casa, avevano dato modo a Bisi di andare in detenzione domiciliare per motivi di salute dopo un periodo in carcere trascorso tra le strutture di Ferrara, Milano e Spoleto (Perugia). In merito alla sentenza di oggi, il legale si è detto «moderatamente soddisfatto» in quanto "è stata esclusa la premeditazione e la violenza privata è stata assorbita dal tentato omicidio», come chiesto «nell’articolato atto di appello», anche se alla fine si è giunti a una pena "superiore ai 12 anni». «Pienamente soddisfatto» si è invece detto l’avv. Manetti che dopo la lettura del verdetto ha voluto ringraziare sia il suo legale che il Pg. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5