19°

29°

regionali

Vince Bonaccini (e l'astensionismo). Tutti gli eletti (4 parmigiani)

Boom della Lega a Parma, Pd al 39.72%

Vince Bonaccini (e l'astensionismo). Tutti gli eletti (4 parmigiani)

Stefano Bonaccini

Ricevi gratis le news
74
Vince Stefano Bonaccini (centrosinistra) col 49.05% (Guarda il profilo del nuovo governatore), ma vince soprattutto l'astensionismo: alle urne si è recato il 37,67% degli aventi diritto, un calo dell’affluenza senza precedenti in Emilia-Romagna, praticamente uno su tre (quasi dimezzata la percentuale rispetto alle Regionali 2010,  68,06%).
Guarda i  dati

Alle spalle di Bonacini exploit della Lega con Alan Fabbri (che assommava anche i voti di Forza Italia) sul 29.85%. I Cinque stelle con Giulia Gibertoni (M5S) sono sul 13.0%. Buon risultato della parmigiana Maria Cristina Quintavalla (L'Altra Emilia-Romagna) attestata sul 4%. Poi Alessandro Rondoni (Udc-Ncd-Ppe) 2.66% e Maurizio Mazzanti (Liberi cittadini) 1.12%. 

Le preferenze nella circoscrizione di Parma

 

Tutti gli eletti

Questi sono i consiglieri regionali che faranno parte della nuova assemblea legislativa.
Partito Democratico: 30. Stefano Bonaccini (presidente); Simonetta Saliera, Giuseppe Paruolo, Stefano Caliandro, Francesca Marchetti, Roberto Poli, Antonio Mumolo (Bologna), Palma Costi, Giuseppe Boschini, Luciana Serri, Luca Sabattini (Modena), Andrea Rossi, Roberta Mori, Ottavia Soncini, Silvia Prodi (Reggio Emilia), Massimo Iotti, Barbara Lori, Alessandro Cardinali (Parma), Paola Gazzolo, Gian Luigi Molinari (Piacenza); Marcella Zappaterra, Paolo Calvano (Ferrara), Manuela Rontini, Gianni Bessi, Mirco Bagnari (Ravenna), Paolo Zoffoli, Valentina Ravaioli, Lia Montalti (Forlì-Cesena), Giorgio Pruccoli, Nadia Rossi (Rimini).
Sinistra Ecologia e Libertà: 2. Igor Taruffi (Bologna), Yuri Torri (Reggio Emilia).
Lega Nord: 9. Alan Fabbri (candidato presidente), Daniele Marchetti (Bologna), Stefano Bargi (Modena), Gabriele Delmonte (Reggio Emilia), Fabio Rainieri (Parma), Matteo Rancan (Piacenza), Marco Pettazzoni (Ferrara), Andrea Liverani (Ravenna), Massimo Pompignoli (Rimini).
Forza Italia: 2. Galeazzo Bignami (Bologna), Enrico Aimi (Modena).
Fratelli d’Italia: 1. Tommaso Foti (Piacenza).
Movimento 5 Stelle: 5. Giulia Gibertoni (Modena), Silvia Piccinini (Bologna), Gian Luca Sassi (Reggio Emilia), Andrea Bertani (Forlì-Cesena), Raffaella Sensoli (Rimini).
Altra Emilia Romagna: 1. Pier Giovanni Alleva (Bologna). 

Guarda il commento a caldo dei quattro consiglieri parmigiani eletti

I partiti: Pd al 44.52, Lega al 19.42%

A livello regionale il Pd ha ottenuto il 44.52% con 535109 voti, Sinistra ecologia e libertà il 3,23% con 38845 voti, la lista Emilia Romagna civica l'1,49 % con 17984 voti, Centro Democratico - Democrazia solidale lo 0,43% con 5247 voti. Il totale della coalizione che sosteneva il candidato presidente Stefano Bonaccini ha raggiunto il 49,69% con 597185 voti.

La Lega Nord ha totalizzato il 19,42% con 233439 voti, Forza Italia l'8,36% con 100478 voti, Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale 1,91% con 23052 voti. La coalizione che ha sostenuto il candidato presidente Alan Fabbri ha raggiunto complessivamente il 29,70% con 11864 voti.

Il Movimento 5 stelle che sosteneva la candidata alla presidenza Giulia Gibertoni ha ottenuto il 13,26% con 159456 voti. L'Altra Emilia-Romagna con la candidata presidente Maria Cristina Qintavalla ha raggiunto il 3,71% con 44676 voti. La lista Ncd - Udc Emilia Romagna popolare che sosteneva il candidato Alessandro Rondoni ha ottenuto il 2,63% con 31635 voti. Infine la lista Liberi cittadini che appoggiava il candidato presidente Maurizio Mazzanti ha totalizzato lo 0,98% con 11864 voti.



I VOTI A PARMA E PROVINCIA
Ecco i dati definitivi dello spoglio (hanno votato 118.884 elettori sui 349.223 aventi diritto, il 34.04%)

Bonaccini   45,06 %
Fabbri        34.03 %
Gibertoni   12,68 %
Quintavalla  5,25 %
Rondoni       2.02 %
Mazzanti      0,92 %

 

A Parma, Pd al 39.72%. Boom della Lega (24.31%)

In Provincia di Parma la coalizione che sosteneva il candidato presidente Stefano Bonaccini ha ottenuto il 45,64% con 49905 voti. Il Pd ha raggiunto il 39,72% con 43432 voti; Sinistra ecologia e libertà il 2,41% ( 2652voti), Emilia Romagna civica 3,49% (3821 voti); il Centro democratico-Democrazia solidale non ha ottenuto voti.

La coalizione che sosteneva il candidato presidente Alan Fabbri ha ottenuto il 33,22% ( 37422 voti). La Lega Nord ha avuto il 24.31% con 26587 voti; Forza Italia il 7,87% con 8614 voti; Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale il 2,03% con 2221 voti.
Il Movimento 5 stelle Beppe Grillo.it il 12,56% con 13737 voti; la lista l’Altra Emilia-Romagna il 4,64% con 50821 voti. La lista Ncd -Udc -Emilia-Romagna popolare il 2,04% con 2231 voti. Infine la lista Liberi cittadini lo 0,87% con 961 voti.

 

Renzi: "Ci siamo ripresi 4 regioni del centrodestra"

Il dato dell’astensione è molto alto e deve far riflettere tutti i partiti. Ma i risultati vanno molto bene al Pd, ci siamo ripresi quattro regioni del centrodestra. Il risultato è netto e auguro buon lavoro a Bonacini ed Oliverio». 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Samuele

    25 Novembre @ 15.28

    davide non crolla ci vogliono portare alla miseria piano piano e instaurare una dittatura e il bello è che li avremo votati noi o saremo comunque complici non essendo andati a cacciare quando ne avevamo le possibilità con il voto.

    Rispondi

  • davide

    25 Novembre @ 01.17

    Ho 28 anni e dal 2004 ad ogni consultazione, votazione o referendum che fosse, ho sempre votato: Un dovere morale nei confronti di chi ha dovuto lottare e versare sangue per ottenere la democrazia e qst diritto con suffragio universale. Ora dopo lo schifo assoluto emerso sul conto di quasi la totalità dei rappresentanti politici a ciascun livello amministrativo negli ultimi anni, cose peggiori della strategia della tensione o tangentopoli, non ho più alcuna intenzione di legittimare nessuno alla mia rappresentanza. Non solo, l'intenzione è esattamente l'astensione totale ed il non rispetto dell'istituzione governante, la delegittimazione e la sistematica fuga dalle regole del legislatore. Questo è quello che accade dopo anni ed anni di incuria della cosa pubblica e dopo anni ed anni di mera accettazione della situazione senza battere ciglio. Siamo un paese di scemi e non vedo l ora che crolli

    Rispondi

  • Maurizio

    24 Novembre @ 21.27

    Sarò riduttivo ma secondo voi l'astensionismo questa volta non è stato maggiore a sinistra ed è in parte riconducibile a Renzi? Io parlo per me, ho sempre simpatizzato pd anche se ho votato anche a destra a seconda del tipo di elezione e del candidato, questa volta volta ho votato la Quintavalla, ok qualcuno dirà voto inutile perchè non verrà mai eletta, per me invece è la persona che mi da più fiducia, Bonaccini non mi piace anche se spero di sbagliarmi (speravo di sbagliami con renzi, purtroppo non mi sono sbagliato), salvini ha raccolto i voti raccontando falsità e puntando tutto sull'odio (non sto a spiegare le sue contraddizioni e falsità, le ho scritte una marea di volte), un pò come grillo qualche anno fa. Tornando al pd renzi lo si vede dalle odierne dichiarazioni, è uno che offende, non rispnde sul merito e si crede l'unico capace di poter fare qualcosa (anche quì non scrivo le cavolate che ha fatto, gli aumenti delle tasse che ho elencato ieri in altro articolo), ecco l'elettore medio del pd si riconosce in renzi? Io penso di no, che buona parte dei suoi voti siano riconducibili a destra, delusi da forza italia e altra parte in chi crede in lui sempre in area pd ma sicuramente meno rispetto alla primavera scorsa

    Rispondi

    • Medioman

      25 Novembre @ 09.51

      Signor Maurizio, lei dice di aver votato la signora Quintavalla (candidata a presidente di regione), e il suo voto ha mandato a Bologna un (per me) illustre sconosciuto. Non le sembra che anche questa sia una forma di presa in giro?

      Rispondi

      • silvia

        25 Novembre @ 15.54

        s!lvia

        Ma con un solo seggio guadagnato se "l'illustre sconosciuto" ha preso più voti è normale che a Bologna ci vada lui, o no?

        Rispondi

        • Medioman

          25 Novembre @ 20.37

          Se poi l'illustre sconosciuto è di Bologna, e magari è un funzionario CGIL, è normale che ci vada lui; però, com'è che il candidato presidente ha preso meno voti del candidato consigliere? e perché non chiamare direttamente la lista "l'altra CGIL", anziché "l'altra Emilia"?

          Rispondi

        • silvia

          26 Novembre @ 13.02

          s!lvia

          Altra Emilia o CGiL intanto ha preso abbastanza voti da avere un seggio e chi ha votato questa lista avrà ben saputo x chi stava votando

          Rispondi

        • Medioman

          26 Novembre @ 14.11

          Signora Silvia, io ho grossi dubbi sul fatto che chi ha votato questa lista sapesse chi stava votando. A Parma, la lista ha ottenuto una percentuale decisamente superiore alla media (merito della Quintavalla?), mentre, evidentemente, a Bologna i soliti "professionisti" hanno votato disgiunto (candidato consigliere di una lista, e candidato presidente Bonaccini). Non le sembra che la cosa puzzi? Buona giornata!

          Rispondi

        • silvia

          26 Novembre @ 17.38

          s!lvia

          Beh mi sa che i "professionisti" ci sn in ogni ambito, e sanno sfruttare ogni possibilità e se chi vota nn ha interesse a informarsi poi nn è che si possa lamentare troppo, io nn so se puzza, a me pare una possibilità di scelta in più, anche x gli elettori di Bonaccini di spostare in una direzione o in un'altra e votare il giuslavorista di un'altra lista

          Rispondi

        • Maurizio

          26 Novembre @ 19.16

          Medioman, io sapevo cosa stavo votando e probabilmente chi ha votato questa lista sapeva cosa stava votando più dell'elettore medio del nuovo pd e della lega, provi ogni tanto a pensare che lei non è l'unica persona intelligente su questo sito...

          Rispondi

        • Medioman

          27 Novembre @ 01.04

          Signor Maurizio, se io pensassi di essere l'unica persona intelligente in questo sito non perderei tempo a scrivere! Battute a parte, io mi sono agganciato solamente al suo "io ho votato la Quintavalla". Per il resto, buona giornata anche a lei.

          Rispondi

  • Straiè

    24 Novembre @ 18.51

    Renzi, hai perso 700.000 voti in un colpo solo e continui a cantare vittoria! Io ti auguro, con tutto il mio cuore, di continuare a vincere così per i prossimi due o tre anni.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Novembre @ 18.40

    QUI IL PROBLEMA NON E' TANTO E SOLTANTO QUALE PARTITO HA GUADAGNATO E QUALE HA PERSO. Il PD è contento perchè ha vinto tutte e due le Regioni . Il "Movimento 5 Stelle " è rimasto com' era . Anche al primo turno delle Comunali era su questi livelli , poi ha vinto al "ballottaggio" perchè la Destra , pur di non lasciar vincere il candidato della Sinistra , ha riversato tutti i suoi voti sui "grillini" . Pizzarotti ha vinto coi voti di Ubaldi , di Vignali , di Villani . La vera , apprezzabile avanzata è quella della Lega. MA IL PROBLEMA REALE , DI FONDO , EVIDENZIATO DALL' ENORME ASTENSIONE , E' LA SFIDUCIA DEI CITTADINI NEI CONFRONTI DELLE ISTITUZIONI , E , SI BADI BENE , DICO "ISTITUZIONI" , NON "PARTITI" ! SONO DUE COSE BEN DIVERSE : LA PRIMA E' PIU' GRAVE E PERICOLOSA DELLA SECONDA !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

SOS ANIMALI

Ritrovati a Bargone due cuccioli abbandonati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti