15°

29°

Maltempo

Forte pioggia: 15 interventi dei vigili del fuoco nel Parmense

Chiudono i campi da calcio comunali

pioggia
Ricevi gratis le news
7

Tre incidenti in pochi minuti a Parma, complice il maltempo. Tre pedoni sono stati investiti in città: due sono gravi. Gli incidenti sono avvenuti in via Trento, a barriera Garibaldi e in via Buffolara. Tutto fra le 14,30 e le 15.
E questa mattina in via Colorno, scontro fra due auto e un autocarro.

Nella parte ovest della provincia (Fidenza, Busseto, Soragna, Valtaro) i vigili del fuoco hanno effettuato una quindicina di interventi per allagamenti. Tutte situazioni non gravi, comunque, risolte dagli uomini del 115. 

TANGENZIALE: "ACQUA ALTA" NEL SOTTOPASSO DI VIA FARNESE. Intenso lavoro per gli agenti della polizia municipale nel pomeriggio a seguito delle copiose piogge. Il monitoraggio dei sottopassi, infatti, ha fatto in modo di risolvere alcuni problemi in quello della tangenziale su via Farnese, dove sono intervenuti mezzi per sgombrare l'acqua ristagnante.
Anche in via Naviglio Alto si sono presentati inconvenienti con una bocchetta, ma senza particolari problemi al sottopasso. Una pozza d'acqua si è formata in via Emilia Ovest in corrispondenza della rotatoria tra via Emilia Ovest e la tangenziale sud in direzione La Spezia ed è stata segnalata dalla polizia municipale. Il controllo a tappeto dei sottopassi non ha evidenziato, al momento, problemi. Qualche criticità è stata segnalata in via Spezia, in corrispondenza della rotatoria con via Chiavari, per presenza di acqua. 

Vuoi inviare foto, video e segnalazioni al nostro sito? Clicca qui o scarica l'app Gazzareporter (disponibile su App Store e Google Play) 

(foto d'archivio) 

ALLERTA MALTEMPO FINO A MEZZANOTTE. L'Agenzia regionale ARPAEE ha diramato un bollettino di "avviso di criticità idrogeologica" che interessa in modo particolare la zona di Parma, sia in pianura che nelle aree appenniniche, a causa delle forti precipitazioni previste fino alla mezzanotte di oggi, venerdì.
Il bollettino, per le zone G e H, quelle che ci interessano direttamente, assegna un grado di pericolosità di colore arancione.
In pratica si parla di "pericolosità idrogeologica e idraulica, con possibili effetti sul sistema antropico".
Per la zona G (bacini montani di Parma e Taro) e per quella H (pianura di Parma e Piacenza) sono previste precipitazioni copiose e locali temporali tali da aver influsso sull'equilibrio idrogeologico.
Di conseguenza gli organismi di protezione civile stanno operando secondo le modalità previste dai regolamenti in materia.
Il Comune di Parma, in particolare, sta seguendo la situazione in tempo reale e adotterà tutte le misure preventive che si dovessero rendere necessarie e informerà tempestivamente la popolazione sull'evoluzione della situazione, soprattutto rispetto ai principali corsi d'acqua interessati.
A questo scopo, la vicesindaco Nicoletta Paci ha convocato oggi pomeriggio il COC (Comitato Operativo Comunale), presso la sede della Protezione Civile in via del Taglio, per assumere i provvedimenti necessari per far fronte alla situazione di allerta segnalata, predisponendo i turni di reperibilità per il personale operativo. La centrale operativa della Polizia Municipale resterà aperta tutta notte per rispondere alle situazioni di emergenza.

Maltempo, allerta della Protezione civile per domani, in particolare a Parma e Piacenza
Sulla base delle previsioni meteo di Arpae, l'Agenzia regionale di Protezione civile ha attivato la fase di preallarme e attenzione per criticità idraulica, idrogeologica e stato del mare per tutta la giornata di venerdì
Sono previste per domani piogge e temporali diffusi e persistenti, anche di forte intensità, superiori alla soglia di allerta nelle aree collinari e montuose in particolare delle province di Piacenza e Parma. Per questo, sulla base dei dati previsionali del Centro funzionale Arpa Emilia-Romagna, l’Agenzia regionale di Protezione civile ha attivato la fase di preallarme e attenzione per criticità idraulica (piogge e temporali), idrogeologica (frane e dissesti) e stato del mare per tutta la giornata di domani.
In particolare la fase di preallarme interessa i bacini del Trebbia e del Taro, mentre quella di attenzione i bacini del Secchia e Panaro, del Reno e la pianura di Modena-Reggio Emilia e Bologna. Interessate anche, per lo stato del mare, i comuni costieri di Forlì-Ravenna e Ferrara.
In particolare, nel territorio interessato dalla “fase di preallarme”, sono possibili innalzamenti del livello dei corsi d’acqua, allagamenti localizzati e danni per effetto del vento. Possono, inoltre, verificarsi fenomeni diffusi di scorrimento superficiale delle acque nelle strade e di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque piovane, con coinvolgimento delle aree urbane.
Le raccomandazioni sono di non avvicinarsi agli argini dei corsi d’acqua e di prestare la massima attenzione nel percorrere strade montane e in prossimità di fiumi e torrenti, soprattutto di notte, per il rischio di frane e smottamenti.
Al momento, le previsioni del Centro funzionale Arpa indicano un’attenuazione dei fenomeni già nella giornata di sabato 15.

Maltempo in Emilia Romagna

"Entra nel vivo un’ondata di maltempo che porterà tra giovedì e venerdì intense precipitazioni al Centro Nord, mentre al Sud i venti di Scirocco saranno alla base di una veloce ondata di caldo". Lo dice in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge: "Sarà un’Italia divisa in due ad opera di una perturbazione che determinerà il primo vero evento piovoso per il Nord Italia".  Allerta di protezione civile per maltempo diffuso in Emilia-Romagna dalle 24 di oggi alla stessa ora di domani. Le fasi di attenzione per temporali e criticità idraulica e idrogeologica riguardano rispettivamente pianure e zone montane centrali della regione e, più intensamente, quelle occidentali, dove è attiva la fase di preallarme. Fase di attenzione anche per lo stato del mare.
Le correnti sud-occidentali - spiega la nota dell’Agenzia di protezione civile regionale - determineranno forte instabilità delle condizioni atmosferiche sulla regione. Per domani si prevedono piogge e temporali diffusi e persistenti, anche di moderata e forte intensità, che daranno luogo ad accumuli medi areali prossimi alla soglia di allerta nei bacini del Reno e Secchia-Panaro e superiori (pianura di Piacenza-Parma e più marcatamente bacino Trebbia-Taro). Attività temporalesca localmente forte anche nella pianura di Reggio-Modena. Si prevedono condizioni di mare al largo molto mosso, temporaneamente agitato. 

Pioggia al Nord
Nelle prossime ore le piogge si avranno tra Piemonte occidentale, Ponente Ligure, mentre saranno più occasionali sul resto del Centro Nord. Transito di nubi altrove ma perlopiù asciutto. La parte più corposa della perturbazione entrerà con decisione sul Mediterraneo interessando soprattutto il Centro Nord dove non sono da escludersi dei locali nubifragi. Le Regioni più coinvolte saranno Levante Ligure, Piemonte, Sardegna centro settentrionale, Emilia, Lombardia, Trentino, Veneto e Friuli.
A fine giornata temporali anche forti si estenderanno alle Centrali Tirreniche. Non esclusi picchi di oltre 80mm con allagamenti, in particolare su Liguria, alta Toscana, fascia prealpina e pedemontana. Nevicate anche abbondanti si avranno sulle Alpi soprattutto occidentali, anche fin verso i 1100-1400m se non più in basso sul cuneese, mentre venerdì l’azione dello Scirocco farà alzare la quota neve anche oltre i 2000m. 
La forte ventilazione di Scirocco che precederà la perturbazione provocherà inoltre mareggiate sui tratti esposti e il fenomeno dell’acqua alta a Venezia. Il richiamo caldo determinerà poi una breve ondata di caldo al Sud, specie sulla Sicilia dove si potranno raggiungere i 30°C. Sabato la perturbazione insisterà ancora al Nord Est, Tirreniche ed influenzerà anche il Sud con temporali anche intensi sulla Campania. "Domenica avremo un miglioramento seppur con la presenza di banchi di nebbia nottetempo su valli e zone pianeggianti", concludono da 3bmeteo.com.

Neve in Valle d'Aosta, fiocchi a bassa quota
Chiusa la Val Veny e il Piccolo San Bernardo
Fiocchi di neve a bassa quota fin dai 1.200 metri e temperature in ribasso in Valle d’Aosta, dove l'inverno pare aver bussato alla porta in anticipo. Le precipitazioni «si sono concentrate nella zona Nord occidentale, da La Thuile alla Val Ferret», fa sapere l’ufficio neve e valanghe della Regione. Qui, per le «avverse condizioni meteorologiche in corso», si legge nell’ordinanza del Comune di Courmayeur, il sindaco ha disposto la chiusura della Val Veny (tra le località Proverney e Plan Ponquet). A una quota media di 2.000 metri sono caduti «al massimo 25-30 centimetri di neve», spiegano i tecnici. «I quantitativi diminuiscono scendendo verso la zona del Gran San Bernardo e di Cervinia, fino ai 5 centimetri della Bassa Valle». Le precipitazioni nevose sono dovute «all’aria fredda che stagnava nei bassi strati» e nel pomeriggio «la quota neve salirà a 1.600 metri con il rialzo termico». Oltre alla chiusura del passo del Piccolo San Bernardo, la polizia stradale non segnala altri problemi alla circolazione.

Allerta rossa, a Genova domani scuole chiuse
Scuole e impianti sportivi chiusi anche a Savona, alla Spezia e nel Tigullio
a Protezione Civile Regionale della Liguria, sulla base delle valutazioni effettuate dal Centro Meteo Arpal, ha emanato l’allerta rossa per piogge diffuse dalle 03 alla mezzanotte di domani in tutto lo spezzino in tutta la provincia di Genova e nella parte costiera e del primo entroterra del savonese fino a Capo Noli. Allerta arancione per temporali, il livello più alto per per questo tipo di fenomeno, nelle stesse zone dalle 3 alla mezzanotte. Allerta arancione per temporali e piogge diffuse dalle 3 del mattino alle 21 di domani in tutto l’imperiese e nell’entroterra savonese. Emanata l’allerta gialla in tutta la Liguria fino alle tre di domani mattina. Il comune di Genova ha già annunciato che domani le scuole resteranno chiuse.
Domani le precipitazioni si intensificheranno fin dalle prime ore del giorno e saranno molto intense con temporali forti e persistenti, accompagnati da venti di burrasca che raggiungeranno i 90 km orari sulla parte centro occidentale della regione. Il mare sarà molto agitato al largo e molto mosso sotto costa al mattino e localmente agitato nel pomeriggio.
Sabato la situazione migliora con residue piogge in rapido esaurimento. Anche il vento e il moto ondoso si attenueranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • salamandra

    14 Ottobre @ 19.50

    Ma è possibile che chi guida un'auto non capisca che con la pioggia deve andare piú piano del solito? Non sono io uno dei tre pedoni ma stamattina ho rischiato di essere il quarto; eppure venivo dall'altra parte della strada, ma niente, quasi come fossi invisibile...

    Rispondi

  • emma

    14 Ottobre @ 17.44

    non capisco perchè è stata tagliata l'acqua corrente

    Rispondi

  • GUALO

    14 Ottobre @ 10.07

    LI VOGLIAMO PULIRE QUESTI FIUMI? SI O NOOOO???? PRIMA DI PARLARE DEI MATTONCINI DI RIVESTIMENTO E DI PISTE CICLABILI, METTIAMO IN SICUREZZA???

    Rispondi

  • Alessandro

    14 Ottobre @ 07.35

    Chi e' colpevole di non aver pulito i fiumi??? Accendete il fax incompetenti

    Rispondi

    • Vercingetorige

      14 Ottobre @ 18.56

      Usi ancora il "fax" ? E i piccioni viaggiatori ?

      Rispondi

      • 14 Ottobre @ 19.06

        (dalla Redazione) Probabilmente è una battuta che si riferisce al famoso fax della Protezione civile in occasione dell'alluvione del Baganza.

        Rispondi

  • Michele

    13 Ottobre @ 19.21

    mandra_sala@libero.it

    Beh.... I letti della Parma sono pieno di piante, cespugli, rudo, siepi....come quelle. Del Baganza. Nulla si è imparato il sindaco sostenuto dai suoi 17 votanti. 17 fuoriusciti dal partito per cui sono stati eletti. Ma che onestà. .... che trasparenza. Bravi..... signori Nome Cognome.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scoppia il motore della barca, si tuffa ma muore annegato

roccabianca

Barca inizia a inabissarsi per una rottura: 75enne si tuffa ma muore annegato

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

5commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

francia

Auto contro due fermate dell'autobus a Marsiglia, un morto. "Pista psichiatrica"

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

tg parma

Agosto 1984, quando i parmigiani andavano alla piscina Ex Enal Video

1commento

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti