12°

Felino

Il sindaco: «Nessun inceneritore nell'area produttiva di Pilastro»

In consiglio Bertani ha risposto all'interrogazione presentata da Lusuardi della minoranza. «La zona sarà ecosostenibile dal punto di vista energetico e paesaggistico»

Il sindaco: «Nessun inceneritore nell'area produttiva di Pilastro»
Ricevi gratis le news
2

Con l’ultimo consiglio comunale a Felino si è tornati a parlare di ambiente e dell’Apea, l’area produttiva ecologicamente attrezzata che, prevista nel piano territoriale di coordinamento provinciale approvato dalla Provincia di Parma e recepito dal Comune, sarà in futuro realizzata tra Pilastro e San Michele Tiorre.
Salita alla ribalta delle cronache prima delle elezioni con un articolo comparso su questo giornale nel quale il Comitato ambientale Felino, San Michele Tiorre, Calicella, Pilastro e Langhirano denunciava che nell’area sarebbero potuti sorgere nuovi inceneritori, tesi poi ampiamente smentita dall’amministrazione comunale, la discussione è stata risollevata da Angelo Lusuardi, capogruppo della lista di minoranza «Felino Cambia», grazie ad una interrogazione.
Lusuardi in sostanza ha chiesto all’amministrazione di: «Indicare in maniera puntuale la tipologia degli impianti di trattamento rifiuti e simili che si possono realizzare nell’area e quali, viceversa, saranno esclusi».
L’area prevede poi la presenza di una piattaforma energetica per la realizzazione di impianti volti alla creazione di energia e, anche in questo caso, Lusuardi ha chiesto di «indicare la tipologia di impianti che si possono inserire e non nella piattaforma energetica da fonti rinnovabili prevista nell’area».
In risposta il sindaco Maurizio Bertani ha spiegato che «non esiste, ad oggi, un progetto specifico delle funzioni e delle attività che l’area andrà ad accogliere. Trattandosi di un’area produttiva ecologicamente attrezzata, secondo la normativa regionale, deve avere i requisiti di virtuosità. L’area dovrà infatti essere ecosostenibile dal punto di vista energetico, ambientale e paesaggistico».
«Per questo – ha continuato il sindaco Bertani – è ammessa la presenza di piattaforme energetiche da fonti rinnovabili come, ad esempio, il fotovoltaico. L’area è nata anche attraverso il coinvolgimento delle categorie produttive per valorizzare le produzioni tipiche e sostenere i settori produttivi locali. Non sono previsti quindi impianti di incenerimento che risulterebbero contrari alle finalità e ai requisiti dell’area. Al fine di chiarire ogni dubbio, si è comunque chiesto un parere in merito all’ente competente e cioè la Provincia di Parma».
Durante i lavori consiliari sono poi state composte le commissioni di assessorato e sono stati nominati i rappresentati del Comune di Felino nel consiglio dell’Unione Pedemontana Parmense. Per l’ente, oltre al primo cittadino, l’amministrazione sarà rappresentata, per la maggioranza, dal capogruppo Enrico Depietri e dal consigliere Davide Del Bono e per la minoranza, dal capogruppo di «Felino Cambia», Lusuardi.
Infine, sono stati nominati anche i rappresentati dell’amministrazione per la consulta dell’associazionismo. Oltre al sindaco Bertani, la maggioranza sarà rappresentata dal consigliere Maurizio Faccini mentre, per la minoranza, l’incarico è stato affidato al consigliere Giacomo Baiocchi, della lista «Felino Cambia», e da Luigi Fereoli, consigliere della lista «Vivere il Cambiamento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Umberto

    08 Luglio @ 11.51

    Lo strano caso del_dottor Jekyll e del signor Hyde in salsa felinese. Maurizio Bertani oggi sindaco con un passato recentissimo da assessore con smanie da incenerimento nella passata legislatura ha iniziato una nuova vita politica da ecologista convinto? Lo danno per scontato i suoi sostenitori. Ne dubitano altri. Quali le ragioni della diffidenza? Gli incerti si chiedono se quella di Pilastro/San Michele Tiorre sarà un'area eco sostenibile come dichiarato alla prima riunione del consiglio comunale o una piccola città dei fuochi come quella del Poggio di Sant'Ilario? Al Poggio (infatti) lo stesso Comune di Felino ha consentito alla multinazionale dei salumi Citterio la creazione di impianti di cogenerazione e di rendering da scarti di produzione di carni animali. In sostanza un bell'inceneritore. No inceneritore a Pilastro e allora perché si al Poggio? Anche a volerci credere A quale dei due Bertani credere?

    Rispondi

  • Umberto

    08 Luglio @ 11.30

    Prima questione: in una affollata assemblea pubblica Nicola Dall'Oglio a nome del Pd di Parma affermò che impianti come quello della Citterio del Poggio di sant'Ilario, pure questo in Comune di Felino, che brucia grassi animali non sono inceneritori. Da qui il legittimo dubbio: dicendo che nell'area non sono al momento previsti inceneritori significa che impianti come quello della Citterio sono ammessi? Altre questioni in base alla eventuale risposta o in mancanza di questa.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Simonetti dei Goblin e le sue musiche da brivido: "I giovani ci riscoprono grazie a internet" Video

Il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno il 19 maggio

LONDRA

Il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno il 19 maggio

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

bullismo

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

3commenti

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

alluvione

Rischio nuova piena: evacuazione totale di Lentigione Foto

Due intossicati a causa di un generatore elettrico

TRASPORTI

Ferrovia interrotta per alluvione: bus sostitutivi e nuovi orari fra Parma e Brescello

Ecco cosa cambia sulla parte di linea Parma-Suzzara interrotta a causa dell'esondazione dell'Enza

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

tg parma

Fra la gente di Colorno, tutti al lavoro contro il fango Video

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

tgparma

Arrestata Francesca Linetti: da Parma alla corte dei Casalesi

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

2commenti

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

sciopero

Froneri, la solidarietà ai lavoratori sfila nel cuore della città Foto

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

salute

Al Maggiore chirurgia facciale su teste congelate

Un corso unico in Italia, esaurito a poche ore dall'apertura delle iscrizioni. Venti medici si eserciteranno per riparare difetti del cavo orale e del volto

solidarietà

Lentigione, i volontari parmigiani al lavoro per liberare le case dal fango Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Preso Igor il russo, il killer di Budrio, dopo una sparatoria in cui ha ucciso due agenti e un civile

3commenti

MILANO

Ex calciatore ucciso, fermati una donna e il figlio. Volevano sciogliere il cadavere nell'acido

SPORT

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SEMBRA IERI

Il Parma vola in serie B con Marino Perani (1992)

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260