19°

Il caso

Pap-test positivo, ma all'ambulatorio per 15 giorni non risponde nessuno

La paziente era stata invitata a ripetere l'esame nella lettera dell'Ausl con l'esito

Pap-test positivo, ma all'ambulatorio per 15 giorni non risponde  nessuno
0

 

Troppo lunga l'attesa all’ospedale di Vaio per la ripetizione degli esami negli ambulatori dedicati alla prevenzione del cancro al collo dell'utero, dopo l'esito positivo del pap-test. 
A sollevare il caso è stato il presidente di Forza Italia in Regione Emilia Romagna, Gian Guido Bazzoni, che ha presentato un'interrogazione alla Giunta regionale.
«Le pazienti a cui è stato comunicato l’esito inadeguato di un esame medico vengono fatte rimanere nell’incertezza verso il proprio stato di salute per parecchi giorni, senza nemmeno rispondergli al telefono».
«E per risolvere questa ipotizzata incertezza molte pazienti sono propense a rivolgersi alla sanità privata che non tutte, ovviamente, possono permettersi se non con sacrifici». 
Nel sollevare  il caso, Gian Guido Bazzoni, riporta il caso di una fidentina a cui  «è stato comunicato il risultato inadeguato del pap-test gratuito per la prevenzione del cancro del collo dell’utero, e quindi la necessità di ripeterlo». Ma  successivamente la donna «avrebbe telefonato inutilmente per quindici giorni consecutivi per prendere il nuovo appuntamento, finendo poi per doversi recare di persona all’Ospedale dove le è stato risposto che l’unico modo per prenotare la ripetizione del test è portare pazienza e richiamare perché sono molto impegnati». 
Fatte questa premesse l’esponente berlusconiano ha chiesto alla Giunta regionale: «se risponde al vero che il servizio che effettua i pap-test gratuiti all'ospedale di Vaio è davvero così impegnato da non poter far rispondere al telefono e prenotare nuovi appuntamenti come invece indicato nelle comunicazioni alle pazienti; se, in caso affermativo, non ritiene di intervenire per indurre l’Ausl di Parma a risolvere questa problematica; se non ritiene una grave inefficienza far rimanere nell’incertezza verso il proprio stato di salute per parecchi giorni senza nemmeno rispondergli al telefono, le pazienti cui è stato comunicato l’esito inadeguato di un esame medico; se è consapevole che per risolvere questa ipotizzata incertezza molte pazienti sono propense a rivolgersi alla sanità privata che non tutte possono permettersi se non con sacrifici».S.L.
Troppo lunga l'attesa all’ospedale di Vaio per la ripetizione degli esami negli ambulatori dedicati alla prevenzione del cancro al collo dell'utero, dopo l'esito positivo del pap-test. A sollevare il caso è stato il presidente di Forza Italia in Regione Emilia Romagna, Gian Guido Bazzoni, che ha presentato un'interrogazione alla Giunta regionale.«Le pazienti a cui è stato comunicato l’esito inadeguato di un esame medico vengono fatte rimanere nell’incertezza verso il proprio stato di salute per parecchi giorni, senza nemmeno rispondergli al telefono».«E per risolvere questa ipotizzata incertezza molte pazienti sono propense a rivolgersi alla sanità privata che non tutte, ovviamente, possono permettersi se non con sacrifici». Nel sollevare  il caso, Gian Guido Bazzoni, riporta il caso di una fidentina a cui  «è stato comunicato il risultato inadeguato del pap-test gratuito per la prevenzione del cancro del collo dell’utero, e quindi la necessità di ripeterlo». Ma  successivamente la donna «avrebbe telefonato inutilmente per quindici giorni consecutivi per prendere il nuovo appuntamento, finendo poi per doversi recare di persona all’Ospedale dove le è stato risposto che l’unico modo per prenotare la ripetizione del test è portare pazienza e richiamare perché sono molto impegnati». Fatte questa premesse l’esponente berlusconiano ha chiesto alla Giunta regionale: «se risponde al vero che il servizio che effettua i pap-test gratuiti all'ospedale di Vaio è davvero così impegnato da non poter far rispondere al telefono e prenotare nuovi appuntamenti come invece indicato nelle comunicazioni alle pazienti; se, in caso affermativo, non ritiene di intervenire per indurre l’Ausl di Parma a risolvere questa problematica; se non ritiene una grave inefficienza far rimanere nell’incertezza verso il proprio stato di salute per parecchi giorni senza nemmeno rispondergli al telefono, le pazienti cui è stato comunicato l’esito inadeguato di un esame medico; se è consapevole che per risolvere questa ipotizzata incertezza molte pazienti sono propense a rivolgersi alla sanità privata che non tutte possono permettersi se non con sacrifici».S.L.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

4commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Incidente mortale a San Secondo: muore un automobilista

parmense

Incidente a San Secondo: muore un automobilista

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

5commenti

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

borgotaro

Oggi i funerali di Danilo Savani

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CALCIO

Buffon a quota 1000

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

CONCERTO

Mario Biondi al Regio, voce e ricordi

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

LEGA PRO

Parma, Ferrari: "Crediamo nei play-off, servono nuovi stimoli" Video

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

2commenti

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Regno Unito

Attacco al Parlamento di Londra: 7 arresti in tutto il Paese

Protesta

Oggi sciopero nazionale dei taxi. Uber: "Decreto deludente"

SOCIETA'

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

PGN

In campo con la Polisportiva gioco

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano