16°

30°

Il caso

Pap-test positivo, ma all'ambulatorio per 15 giorni non risponde nessuno

La paziente era stata invitata a ripetere l'esame nella lettera dell'Ausl con l'esito

Pap-test positivo, ma all'ambulatorio per 15 giorni non risponde  nessuno
Ricevi gratis le news
0

 

Troppo lunga l'attesa all’ospedale di Vaio per la ripetizione degli esami negli ambulatori dedicati alla prevenzione del cancro al collo dell'utero, dopo l'esito positivo del pap-test. 
A sollevare il caso è stato il presidente di Forza Italia in Regione Emilia Romagna, Gian Guido Bazzoni, che ha presentato un'interrogazione alla Giunta regionale.
«Le pazienti a cui è stato comunicato l’esito inadeguato di un esame medico vengono fatte rimanere nell’incertezza verso il proprio stato di salute per parecchi giorni, senza nemmeno rispondergli al telefono».
«E per risolvere questa ipotizzata incertezza molte pazienti sono propense a rivolgersi alla sanità privata che non tutte, ovviamente, possono permettersi se non con sacrifici». 
Nel sollevare  il caso, Gian Guido Bazzoni, riporta il caso di una fidentina a cui  «è stato comunicato il risultato inadeguato del pap-test gratuito per la prevenzione del cancro del collo dell’utero, e quindi la necessità di ripeterlo». Ma  successivamente la donna «avrebbe telefonato inutilmente per quindici giorni consecutivi per prendere il nuovo appuntamento, finendo poi per doversi recare di persona all’Ospedale dove le è stato risposto che l’unico modo per prenotare la ripetizione del test è portare pazienza e richiamare perché sono molto impegnati». 
Fatte questa premesse l’esponente berlusconiano ha chiesto alla Giunta regionale: «se risponde al vero che il servizio che effettua i pap-test gratuiti all'ospedale di Vaio è davvero così impegnato da non poter far rispondere al telefono e prenotare nuovi appuntamenti come invece indicato nelle comunicazioni alle pazienti; se, in caso affermativo, non ritiene di intervenire per indurre l’Ausl di Parma a risolvere questa problematica; se non ritiene una grave inefficienza far rimanere nell’incertezza verso il proprio stato di salute per parecchi giorni senza nemmeno rispondergli al telefono, le pazienti cui è stato comunicato l’esito inadeguato di un esame medico; se è consapevole che per risolvere questa ipotizzata incertezza molte pazienti sono propense a rivolgersi alla sanità privata che non tutte possono permettersi se non con sacrifici».S.L.
Troppo lunga l'attesa all’ospedale di Vaio per la ripetizione degli esami negli ambulatori dedicati alla prevenzione del cancro al collo dell'utero, dopo l'esito positivo del pap-test. A sollevare il caso è stato il presidente di Forza Italia in Regione Emilia Romagna, Gian Guido Bazzoni, che ha presentato un'interrogazione alla Giunta regionale.«Le pazienti a cui è stato comunicato l’esito inadeguato di un esame medico vengono fatte rimanere nell’incertezza verso il proprio stato di salute per parecchi giorni, senza nemmeno rispondergli al telefono».«E per risolvere questa ipotizzata incertezza molte pazienti sono propense a rivolgersi alla sanità privata che non tutte, ovviamente, possono permettersi se non con sacrifici». Nel sollevare  il caso, Gian Guido Bazzoni, riporta il caso di una fidentina a cui  «è stato comunicato il risultato inadeguato del pap-test gratuito per la prevenzione del cancro del collo dell’utero, e quindi la necessità di ripeterlo». Ma  successivamente la donna «avrebbe telefonato inutilmente per quindici giorni consecutivi per prendere il nuovo appuntamento, finendo poi per doversi recare di persona all’Ospedale dove le è stato risposto che l’unico modo per prenotare la ripetizione del test è portare pazienza e richiamare perché sono molto impegnati». Fatte questa premesse l’esponente berlusconiano ha chiesto alla Giunta regionale: «se risponde al vero che il servizio che effettua i pap-test gratuiti all'ospedale di Vaio è davvero così impegnato da non poter far rispondere al telefono e prenotare nuovi appuntamenti come invece indicato nelle comunicazioni alle pazienti; se, in caso affermativo, non ritiene di intervenire per indurre l’Ausl di Parma a risolvere questa problematica; se non ritiene una grave inefficienza far rimanere nell’incertezza verso il proprio stato di salute per parecchi giorni senza nemmeno rispondergli al telefono, le pazienti cui è stato comunicato l’esito inadeguato di un esame medico; se è consapevole che per risolvere questa ipotizzata incertezza molte pazienti sono propense a rivolgersi alla sanità privata che non tutte possono permettersi se non con sacrifici».S.L.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti