12°

FOCUS

Ludopatia: quando il gioco diventa malattia

Crescono i casi di dipendenza da gioco d'azzardo. Grazie al Sert un percorso per uscirne e «guarire»

Ludopatia: quando il gioco diventa malattia
Ricevi gratis le news
1

 

Se il detto è: «quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare», in questo caso il problema riguarda principalmente i «deboli». Chi dalla componente prettamente ludica finisce nella spirale che porta alla dipendenza e a tutti i guai che possono seguire.
Comunemente viene chiamata «ludopatia», meglio definito come «gioco d'azzardo patologico». E' la nuova forma di dipendenza, emersa negli ultimi anni anche per l'incremento della presenza di macchine elettroniche nei locali pubblici, i cosiddetti «videopoker», e del gioco online. E' considerata una vera e propria malattia, che colpisce principalmente chi è più vulnerabile (ma non solo) e che - attraverso alterazioni del comportamento, che diventa compulsivo nei confronti del gioco - può portare a seri problemi nei rapporti sociali, in particolare quelli famigliari, e alla perdita del controllo del denaro.
Un problema in parte ancora sommerso, come emerge dal lavoro dei servizi sanitari che si occupano delle persone entrate nel tunnel.
Se a livello nazionale si stima che i cittadini coinvolti in questo problema possano essere dall'1 al 3% della popolazione, a fine 2013 sono 101 i giocatori in carico ai servizi sanitari in provincia di Parma (erano 14 nel 2007), mentre 17 quelli del distretto di Fidenza.
Per capire quanto incida il fenomeno «videopoker», il 56% delle persone che ha chiesto aiuto faceva utilizzo in modo compulsivo delle slot-machines, mentre solo l'1% delle corse dei cavalli. L'82% dei pazienti sono uomini, nella stragrande maggioranza di nazionalità italiana. Poi: 27% hanno un'età compresa tra i 41 e i 50 anni, il 23% tra i 51 e 60 anni.
I dati, chiaramente, non sono ancora significativi per vari motivi: il fatto che sia un fenomeno ancora altamente sommerso, come detto, che la vergogna impedisca di «esporsi» e chiedere aiuto (non solo per il soggetto coinvolto, ma anche per chi gli sta attorno) e anche che non venga riconosciuto un vero e proprio problema, fa sì che siano ancora «poche» le persone in terapia.
Se il fenomeno è ancora tutto da approfondire - a livello medico, ma soprattutto sociale - dal punto di vista diagnostico, dal maggio del 2013, si è fatto un importante passo avanti. A livello sanitario nazionale, infatti, la patologia da gioco d'azzardo da «disturbo del comportamento» quale era stata catalogata è stata riconosciuta come vera e propria «dipendenza», termine che racchiude anche chi ha problemi di droga, alcol e altro.
Ad occuparsi dei «malati di gioco» per l'Ausl è il Sert (Servizio tossicodipendenze). Il percorso di terapia - spiegano la responsabile del Sert di Fidenza Silvia Codeluppi con la collega Simonetta Gariboldi (la responsabile dell'Unità è Maristella Miglioli), prevede anche il coinvolgimento della famiglia del paziente e, attraverso l'ausilio di psichiatri e psicologi e azioni quali il monitoraggio del denaro, comporta un percorso che porta alla «guarigione».
Per affrontare il problema, l'Arma dei carabinieri ha promosso un incontro che si terrà sabato mattina al centro interparrocchiale di Fidenza (gli orari nella scheda). L'obiettivo sarà, in particolare, non quello di affrontare le tematiche legate al gioco d'azzardo, alle leggi che lo disciplinano e al businnes legato a questo fenomeno, ma piuttosto a capire quale sono i meccanismi che scatetano la ludopatia, come lo si può riconoscere e, soprattutto, a chi ci si può rivolgere per chiedere aiuto.
Ne parleranno medici, avvocati, operatori nell'ambito delle dipendenze, associazioni consumatori e i carabinieri stessi, perchè chi viene coinvolto in questo problema rischia di entrare in contatto con organizzazioni criminali del gioco illegale ma, anche e soprattutto, con quelle dell’usura. L.Soz.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • maricu

    24 Novembre @ 13.59

    Credo che le sale gioco debbano essere chiuse tutte, indistintamente, in periodo di crisi siamo tutti tentati di sfidare la fortuna e vedere se ci sorriderà..... a sorridere è lo Stato che si intasca un sacco di soldi! Se poi pensiamo al disagio sociale che ne deriva e ai soldi che poi si devono spendere per ristabilire l'equilibrio nelle persone che diventano depresse e violente direi che non ci sono punti a favore per tenerle aperte!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Simonetti dei Goblin e le sue musiche da brivido: "I giovani ci riscoprono grazie a internet" Video

Il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno il 19 maggio

LONDRA

Il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno il 19 maggio

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

3commenti

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

POLIZIA

Rubavano gomme ai camion: 10 arresti, anche la Stradale di Parma nell'operazione

I malviventi viaggiavano fra la Puglia, l'Emilia-Romagna e il Piemonte

alluvione

Rischio nuova piena: evacuazione totale di Lentigione Foto

Due intossicati a causa di un generatore elettrico

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

tg parma

Fra la gente di Colorno, tutti al lavoro contro il fango Video

TRASPORTI

Ferrovia interrotta per alluvione: bus sostitutivi e nuovi orari fra Parma e Brescello

Ecco cosa cambia sulla parte di linea Parma-Suzzara interrotta a causa dell'esondazione dell'Enza

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

Multati altri 3 tifosi che hanno esposto una "coreografia non autorizzata" fra il primo e il secondo tempo

1commento

tgparma

Arrestata Francesca Linetti: da Parma alla corte dei Casalesi

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

3commenti

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

sciopero

Froneri, la solidarietà ai lavoratori sfila nel cuore della città Foto

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

MANTOVA

Uccide i figli: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPAGNA

Preso Igor il russo, il killer di Budrio, dopo una sparatoria in cui ha ucciso due agenti e un civile

4commenti

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta le squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260