19°

Fidenza

Vaio, l'ospedale si allarga: posata la prima pietra

Posa della prima pietra della nuova ala

Ospedale di Vaio

Ospedale di Vaio

2

Un nuovo cantiere per il futuro dell'Ospedale di Vaio. Con la posa della prima pietra il 10 giugno prende il via un intervento complessivo di ampliamento dell'ospedale che prevede la costruzione ex novo di una nuova ala e gli interventi di ristrutturazione del Pronto soccorso e di altre aree (radiologia e ambulatori).
La realizzazione di queste opere è necessaria sia per migliorare l'organizzazione dei servizi con nuove collocazioni più funzionali, sia per rispondere alla domanda crescente di prestazioni. La fine dei lavori è prevista per l'autunno 2017 e tutti gli interventi verranno eseguiti senza alcuna interruzione dell'attività di reparti e servizi ospedalieri.
L'intervento nel complesso ha richiesto un investimento di circa 15,6 milioni di euro (Iva inclusa), di cui 9,4 milioni di euro sono risorse proprie dell’Azienda Usl di Parma, 306 mila euro sono finanziamenti regionali e la restante parte (5,8 milioni di euro) sono risorse statali (ex art.20 della Legge 67/1988). La quota dell'investimento, destinata ai lavori di ristrutturazione del Pronto soccorso ed alla costruzione della nuova ala, aggiudicati alla ditta UNIECO Soc. Coop. di Reggio Emilia, è di 9,6 milioni di euro (Iva e spese
tecniche incluse). In particolare, i servizi che beneficeranno direttamente dell’intervento complessivo sono:
- il Pronto Soccorso, che a seguito di una domanda in crescita ha necessità di ulteriori spazi: la loro superficie raddoppierà grazie alla nuova collocazione
- la Diagnostica per immagini, la cui attività si è incrementata notevolmente in questi anni estendendo anche ai fine settimana gli esami per gli esterni: sono dunque necessari maggiori comfort all’utenza e miglioramenti nei percorsi intraospedalieri, in particolare con il Pronto soccorso
- la Salute mentale, i cui servizi sono oggi collocati a Fidenza in locali ormai obsoleti e distanti dall’Ospedale e dagli altri servizi distrettuali.
Gli interventi consentono anche di riorganizzare funzioni e percorsi già presenti in ospedale, che trovano oggi una collocazione scarsamente funzionale per gli assistiti e per gli operatori.
LA NUOVA ALA
La nuova ala sorgerà di fianco all'edificio C, dove ora si trovano medicina d'urgenza, rianimazione, neurologia, ortopedia e urologia. Avrà una superficie lorda complessiva di 7.560 metri quadrati disposta su 6 piani (di cui uno interrato destinato a deposito e un sottotetto). Questa sarà la futura collocazione dei servizi: al piano terra spazi aggiuntivi destinati al Servizio di Radiologia (collocato allo stesso piano nell'adiacente edificio B) e Residenza Psichiatrica Territoriale con 10 posti letto (oggi a Fidenza). Al primo piano vi saranno gli ambulatori specialistici del Dipartimento di Medicina, 4 posti letto di degenza in day-service (del Dipartimento di Medicina) e 10 posti letto di Lungodegenza (già ricompresi nella dotazione complessiva di posti letto). Nel secondo piano sono previsti poliambulatori specialistici così come al terzo piano, di cui due ambulatori chirurgici. Il nuovo edificio è collegato all'edificio C mediante un percorso orizzontale presente a tutti i piani, oltre che con un collegamento aggiuntivo verso all'edificio B al pian terreno e dedicato alla Radiologia.
LE RISTRUTTURAZIONI
Gli interventi di ristrutturazione interessano gli spazi attualmente occupati dal Pronto soccorso, oltre ad una piccola porzione dell’area ambulatoriale del primo piano dell'edificio B (ambulatori chirurgici) e al piano terra del edificio O (Centro di Salute Mentale), per una superficie complessiva di 2.350 metri quadrati. Gli interventi prevedono, grazie alla riqualificazione di alcuni servizi, di recuperare all'interno del edificio E una superficie che, opportunamente adeguata, è destinata a raddoppiare gli spazi del Pronto Soccorso fino a 1.235 metri quadrati, con la collocazione di una sala gessi e di spazi per attività diagnostica strumentale dedicata. E’ prevista la realizzazione di due ambulatori chirurgici,
ulteriori rispetto a quelli di nuova realizzazione, al primo piano del corpo B ed il trasferimento del Centro Salute Mentale al piano terra del corpo O, negli spazi attualmente occupati degli ambulatori specialistici ospedalieri che si sposteranno nella nuova ala. La ristrutturazione dunque consente di portare all’interno del complesso di Vaio le attività del Dipartimento di Salute Mentale, attualmente collocate nell'edificio "Collegio dei Gesuiti" di Fidenza, di proprietà dell'Amministrazione Comunale.
ALTRE OPERE
Con l’incremento delle capacità ricettive dell’Ospedale, contestualmente ai lavori di ampliamento, viene realizzato un nuovo parcheggio di 2.250 metri quadrati (pari a circa 70 posti auto).
L'INFORMAZIONE AI CITTADINI
Successivamente all'avvio del cantiere e fino alla conclusione dei lavori, un sito Internet seguirà con notizie, foto, video e documentazione l'esecuzione degli interventi previsti, informando i cittadini anche sulle eventuali modifiche all'accesso e ai percorsi interni di servizi e strutture ospedaliere. Il sito, accessibile dal portale Ausl www.ausl.pr.it, sarà così anche uno strumento di trasparenza e puntuale rendicontazione sulla realizzazione dell'opera nei confronti della cittadinanza.
L'OSPEDALE DI VAIO E I DATI DI ATTIVITA'
Realizzato 10 anni fa, quello di Vaio è il secondo ospedale della provincia di Parma per numero di posti letto (227 quelli attuali, dopo la riconversione di 30 posti letto in posti di cure intermedie territoriali presso la Casa della salute di S.Secondo). L'ospedale comprende tutte le specialità di base e le funzioni specialistiche (neurologia, urologia, ortopedia, cardiologia, ostetricia e ginecologia, terapia iperbarica, rianimazione, pronto soccorso, astanteria e medicina d’urgenza, oltre ai servizi di laboratorio e radiologia), ed è stato negli
anni potenziato nelle attività di degenza e di diagnostica.
L'Ospedale è suddiviso nei tre Dipartimenti di Medicina interna, specialistica e riabilitativa (direttore Enrico Montanari), di Chirurgia generale e specialistica (diretto da Giuseppe Crovini), di Emergenza-urgenza e dei servizi diagnostici (guidato da Paolo Moruzzi), a cui fanno capo diverse Unità operative. L’Ospedale di Vaio negli anni è diventato sempre più punto di riferimento non solo per i cittadini del Distretto di Fidenza e dell’intera provincia ma anche per i residenti di altri territori emiliano-romagnoli e di altre regioni italiane (Lombardia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    10 Giugno @ 16.52

    Non vedo l'ora di essere ricoverato in un reparto per la Salute mentale, unico luogo, a Fidenza, dove ritrovare i pochi sani di mente sopravvissuti.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    10 Giugno @ 16.31

    PRIMA DOMANDA DA UN MILIONE DI DOLLARI : a parte l' ampliamento degli spazi per alcuni servizi ( Pronto Soccorso , Radiologia , Day Hospital.....) e l' accorpamento del Servizio Psichiatrico , attualmente in altra sede , DI QUANTI POSTI - LETTO AUMENTERA' IN REALTA' LA PROPRIA RICETTIVITA' L' OSPEDALE DI VAIO ? SECONDA DOMANDA DA UN MILIONE DI DOLLARI : cosa si medita per l' Ospedale di Borgotaro , per il quale da tempo si ventila di accorpamento all' Ospedale di Fidenza , con conseguente perdita di alcune attività a Borgotaro ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La tata dell'ex Spice Girl Mel B: "Relazione a tre con suo marito"

gossip

La tata dell'ex Spice Girl Mel B: "Relazione a tre con suo marito" Foto

Le 10 foto con più like nella storia di Instagram

social

Le 10 foto con più like nella storia di Instagram: dominio Beyoncé e Selena Gomez 

Scocca l'ora di nove bellissime 50enni:  Cindy Crawford

L'INDISCRETO

Riuscireste a dire di no a queste nove bellissime 50enni?

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Schianto all'incrocio, muore un 55enne

Pieveottoville

Schianto all'incrocio, muore un 55enne

ordinanza

Piazzale Pablo e parco Falcone: scatta il divieto alcolici

3commenti

appuntamenti

Sagre, concerti e street food: l'agenda del 24 e 25 aprile

Eventi 23, 24 e 25 aprile: viabilità modificata, divieto vendita bottiglie e lattine, info sui concerti - Guarda

BORGO DELLE COLONNE

Assalto dei ladri al bar Portici

Lutto

Il Montanara piange Pessina

gazzareporter

"Servizi igienici provvisori in Cittadella: e i disabili?"

LIRICA

«Masnadieri» snobbati

CONCERTO

Brunori Sas, in Pilotta tutto bene

VENDITA DELLE AZIONI

Fiere, più sviluppo grazie al privato

Tornolo

Addio a Chiara Lusardi, una «roccia» di 103 anni

incidente

Pedone investito in via Spezia: è grave

Lutto

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

lega pro

D'Aversa: "Ora deve tornare a scattare la scintilla dell'entusiasmo" Video

1commento

36a giornata

Super Santarcangelo, Feralpi incredibile rimonta (sulla Reggiana). Foggia in B

Sprint secondo posto: domani Albinoleffe-Pordenone e Padova-Ancona (ore 20.30) e Parma-Sudtirol (ore 20.45)

eventi

Mostra del fumetto: il Wopa come...Wonderland Gallery

cibo on the road

Castle Street Food, continua l'assedio a Fontanellato Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

I vecchi partiti? Meglio di oggi

2commenti

EDITORIALE

Francia: l'Isis cerca di dirottare il voto

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Presidenziali 2017

Francia: Macron e la Le Pen al ballottaggio

televisione

Addio a Erin Moran, "Sottiletta" Joanie di Happy Days Videoricordo

1commento

SOCIETA'

VIDEO

Il ghepardo attacca la turista e cerca di azzannarla

gazzareporter

Un lettore: "Ma i vigili controlleranno anche le Harley Davidson?"

3commenti

SPORT

tragico schianto

Incidente mortale: addio al rugbysta Andrea Balloni

calcio

Dramma per Vidal: cognato ucciso a colpi di pistola alla testa

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"