-1°

14°

la storia

Ade, il principe arrivato a Fidenza dalla Nigeria

 Il principe Ade, un re nel progettare i grandi impianti
0

 

C’era una volta un principe… Capiamoci fin da subito: non è quello azzurro delle favole convenzionali, niente cavallo bianco e neanche una lucente spada nel fodero. Il nonno del 32enne nigeriano Adeyinka Oki Adefioye (il principe protagonista di questa storia) però era davvero il re di Ife, una città nigeriana e terra di riferimento della tribù Yoruba. Il papà di Ade (il soprannome degli amici) era invece il primo figlio della prima moglie, dunque il primo nella linea di successione. «Per evitare una guerra dinastica rinunciò però a tutto e si trasferì a Lagos, dove sono nato – spiega Ade -. Non ci sarebbe stata una guerra in senso stretto, con uno spargimento di sangue, ma tutti i miei 17 zii avrebbero fatto ricorso alla macumba, una sorta di maledizione, che da noi viene presa molto seriamente». Del suo stato regale, Adevinka conserva solo il titolo di «Adefioye», che nella lingua della sua tribù significa «ti nomino re tramite una corona». Suo padre si è poi trasferito in Italia e Ade lo raggiunge a Fidenza quando ha già 15 anni, iniziando subito a studiare all’Itis Berenini: «Non sapevo una parola di italiano ma sono riuscito a non farmi bocciare - racconta -. Da dove vengo la scuola è un lusso per pochi e non esiste la scusa della lingua, lo studio deve essere al primo posto».

Riesce a diplomarsi con un'ottima votazione di 84/100, quindi, tramite un colloquio accede a un corso regionale per diventare disegnatore tecnico e nel frattempo, per 600 euro al mese, lavora in un’officina della zona. A testa bassa il principe si fa strada, diventa responsabile nella progettazione di impianti gpl e metano e viaggia per il mondo.

«I clienti non si aspettano mai di trovarsi davanti una persona di colore. Solo le mie competenze riuscivano a abbattere il muro dei pregiudizi», ricorda. Nel 2013, rimanendo nello stesso campo, sceglie di diventare libero professionista, e, tramite contatti in Nigeria procura lavoro a diverse aziende italiane per centinaia di migliaia di euro. Quando una delegazione israeliana (su iniziativa dell’Ufficio del Primo Ministro e del Ministero dei Trasporti) arriva in Italia, viene scelto come consulente esterno da un’importante azienda multinazionale, per illustrare i rischi e i benefici nell’impiego del gas naturale.

Oltre al lavoro trova anche il tempo per tanto altro: suona percussioni e canta in due orchestre della provincia, può vantare anche un paio di comparsate televisive, è stato insegnante di ballo hip-pop a Salso e quest’anno militerà in C2 di calcio a 5 nel piacentino.

La sua «più grande conquista nella vita» è però la sua compagna portoghese Debora, dalla quale ha avuto due figlie: Rachael e Angel. «Ci siamo conosciuti in discoteca a Piacenza mi ha agganciato lei – scherza Ade – all’inizio non è stato facile: ci parlavamo in italiano, inglese e portoghese ma siamo rimasti sempre insieme».

Inutile chiedergli se si sente italiano: «Io sono fidentino. Qui vivo con la mia famiglia e ho gli amici. L’Italia ha opportunità per tutti per questo non sopporto di vedere certi africani che chiedono l’elemosina ai supermercati, devono adeguarsi a fare tutto e integrarsi. Io non sono mai rimasto senza lavoro». Il 32enne non si è scordato da dove viene e almeno una volta all’anno passa a trovare i suoi parenti rimasti in Nigeria: «Li riabbraccio e cerco di aiutare loro e anche persone che non ho mai visto con denaro o vestiti perché mi rendo conto di quanto sono stato fortunato».

A volte la piccola Rachael protesta: «Voglio avere la pelle chiara papà!» ma Ade ha subito la risposta pronta: «E loro la vorrebbero come la tua, non vedi che d’estate vanno ad abbronzarsi in piscina?». Ade sarà anche un principe senza corona, palazzo o servitori ma il suo cuore sembra proprio quello di un re.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

LEGA PRO

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

1commento

fotografia

Il "Mercante" secondo il fotografo Fabrizio Ferrari Gallery

comune

Casa: "Positivo il 2016, ma ci mancano 40 agenti" Tutti i numeri

L'assessore ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

1commento

GAZZAREPORTER

Ancora rifiuti selvaggi a San Leonardo Fotogallery

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia