-1°

14°

Film recensioni

Allacciate le cinture

Troppe note stonate nel nuovo film di Ozpetek. Anche se poi esce il sole la felicità resta i ombra.

Allacciate le cinture

Francesco Arca e Kasia Smutiniak

0

La cosa più bella arriva alla fine, che è un po' tardi. Si chiama «A mano a mano» ed è una delle canzoni più emozionanti e meno sfruttate di quel genio che era Rino Gaetano. Sta lì, incastonata in uno scarto temporale, dove nulla è ancora successo, ma tutto deve ancora cominciare. Poi certo, ci sono anche primi piani dolcissimi, piani sequenza ariosi, un modo di girare morbido e sensuale che è il suo marchio di fabbrica. Ed ellissi, salti (anche nel vuoto), ripartenze. Ma ci sono anche momenti molto brutti, incroci assai poco plausibili e un mucchio di note stonate (buttate giù, per di più, un po' a caso...) nell’ultimo film, che nasce in un giorno di pioggia e muore nel sole, del turco d’Italia Ferzan Ozpetek, che stavolta porta il suo cinema di sentimenti (più che sentimentale) nel viaggio burrascoso della vita, là dove è un attimo farsi male ed è sempre meglio (ma non sempre basta...) allacciare le cinture. Divisa in due parti, tra gioia e dolore, agrodolce al palato, con un gusto che non risparmia tocchi ironici anche nei momenti più drammatici e inserti surreali davvero poco riusciti, la pellicola (d’abusata ambientazione salentina) racconta la storia d’amore tra Elena, bella barista con la testa sulle spalle, e Antonio, meccanico sciupafemmine dal fascino irresistibile: in comune non hanno nulla, ma come spesso accade gli opposti si attraggono... Il dislessico razzista e omofobo, la «zia» scema che crede nella reincarnazione, la bambina vegana che parla come un libro stampato: inanellati una serie di personaggi uno più insopportabile (e meno credibile) dell’altro, Ozpetek guarda all’attrazione che non ha regole, celebrando la vitale e irrinunciabile «assurdità» dell’amore, che è una carezza dell’irrazionale sulla pelle ruvida di un mondo di certezze fasulle. Ci si potrebbe anche stare (o almeno fare finta e reggergli il gioco) se non fosse che sin da subito l’autore de «Le fate ignoranti» e «La finestra di fronte» dimostra di non avere per niente le idee chiare, smarrendosi in ralenti azzardati e svolte ultra prevedibili, per poi cadere in modo plateale in sequenze pessime (la scena di sesso all’ospedale, ad esempio, con l’ex tronista Francesco Arca molto preoccupato di mostrare il suo lato B mentre fa l’amore con un’esangue e calva Kasia Smutniak malata di cancro, oppure, l’altra, onirica, quando Elena immagina la vita di chi ama dopo la sua morte...) che vanificano, prima del volver finale, sia il montaggio energico e vitale che le intenzioni (buone o cattive che siano) di un regista che nel riavvolgere il film della felicità smarrisce le parti migliori di se stesso.

Giudizio: 1/5

SCHEDA

REGIA: FERZAN OZPETEK
SCENEGGIATURA: FERZAN OZPETEK E GIANNI ROMOLI
MUSICA: PASQUALE CATALANO
INTERPRETI: KASIA SMUTNIAK, FRANCESCO ARCA, FILIPPO SCICCHITANO, CAROLINA CRESCENTINI, CARLA SIGNORIS, ELENA SOFIA RICCI, GIULIA MICHELINI
GENERE: DRAMMATICO
Italia 2014, colore, 1 h e 50’
DOVE: D’AZEGLIO, THE SPACE BARILLA CENTER, THE SPACE CAMPUS


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia