-2°

film recensioni

Interstellar

Avventura metafisica ai confini del sapere

 Interstellar
2

«Non andartene docile in quella buona notte. Infuriati, infuriati contro il morire della luce».
Nell’epoca alla fine, che respira sabbia e veleno, tra piaghe e flagelli del nostro divenire, la madre Terra, impazzita, nega il suo passato senza potersi più permettere di credere al futuro: ma a cosa serve salvare il mondo se non puoi proteggere chi ami? Dentro (e oltre) l’oscurità in cui il segreto è più grande e il presente è solo il fantasma del domani dei tuoi figli, un film appassionante e potente come il mistero che racconta: un viaggio omerico alla ricerca di un altrove possibile, là dove anche il cuore molle del tempo (che, inesorabile, passa) è trafitto da sentimenti che resistono all’oblio. E’ un film di grandi sfide (e grandi domande), una pellicola sulla fede (nell’uomo, soprattutto), sui legami indissolubili del sangue e dell’affetto, su una resurrezione intima e morale (oltre che collettiva) che supera le barriere spazio-temporali, il fanta kolossal conradiano e pionieristico del geniale regista de «Il cavaliere oscuro» e «Inception»: un’avventura metafisica e spettacolare che ci porta per mano nel centro esatto dell’ignoto (e di ogni dubbio), ai confini di un sapere che non ha ancora risolto l’equazione della speranza.
Mix avvincente e riuscitissimo di fantascienza filosofica e umanista (c’è più Malick che Star Wars), dramma familiare, space odissey, astrofisica (le teorie di Kip Thorne, qui produttore esecutivo e già ispiratore di «Contact»), Dylan Thomas, legge di Murphy e teoria della relatività, «Interstellar» ambienta in un futuro plausibile la storia di Cooper, un ex astronauta chiamato a partecipare a un’ultima missione: divorato dalla carestia il mondo sta morendo, occorre trovare un altro pianeta da chiamare casa. Partire però potrebbe significare dire addio ai propri figli...
Nel destino atroce del non più rivedersi, l’elegia della nostra determinazione e della nostra fragilità, tra l’istinto di sopravvivenza di una razza non sempre umana e il «coming home» (pietra angolare della cultura Usa) a stelle e strisce: Nolan non è Kubrick, d’accordo, ma, pur forzando il gioco nella seconda parte, gira un film epico e insieme intimista, fondo, denso, toccante, anche spirituale. Complice anche l’attore del momento (Matthew McConaughey, reduce dall’Oscar per «Dallas buyers club» e la serie di culto «True detective»), il regista di «Memento» mira altissimo e non bada a spese: ogni minuto del film è costato quasi un milione di dollari. Ma alla fine non c’è un centesimo che diresti sprecato.

Giudizio: *****

INTERSTELLAR
REGIA: CHRISTOPHER NOLAN
SCENEGGIATURA: JONATHAN E CHRISTOPHER NOLAN
INTERPRETI: MATTHEW MCCONAUGHEY, ANNE HATHAWAY, MICHAEL CAINE, JESSICA CHASTAIN, MATT DAMON.
Usa 2014, colore, 2 h e 49’
GENERE: FANTASCIENZA
DOVE: THE SPACE BARILLA CENTER, THE SPACE CAMPUS

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Eddard

    11 Novembre @ 10.13

    castamerains@gmail.com

    film bellissimo a mio modesto parere

    Rispondi

  • Biffo

    09 Novembre @ 11.59

    Filiberto, sei un grande, scrivi recensioni stupende, inimitabili; sai scavare, con sapienza, in profondità, e non ti limiti a sorvoli superficiali. Ma non puoi raccogliere queste tue perle, in un testo di recensioni filmiche, sul tipo di quelli di Morandini e Mereghetti? Non ne rimarresti certo in posizione arretrata, anzi...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Pizzarotti

intervista

Pizzarotti a Radio Parma: "Pronto progetto per piazza della Pace" Diretta

2commenti

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

1commento

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

incidente

San Polo di Torrile, auto fuori strada: un ferito

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

2commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

4commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

28commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Ora il piccolo Edoardo sa della morte dei genitori

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto