14°

31°

Film recensioni

"Adulta" e antagonista: saga da combattimento

Hunger games: la ragazza di fuoco. Secondo capitolo del kolossal.

Una scena di "Hunger games"

Una scena di "Hunger games"

Ricevi gratis le news
0

 

Filiberto Molossi
«Ci sono solo sopravvissuti, nessun vincitore». A Roma ha fatto impazzire cinquemila ragazzine urlanti, in America in un solo weekend ha incassato 160 milioni di dollari (miglior debutto di tutti i tempi per una pellicola uscita a novembre), «Time» (non proprio L'eco del pischello) ha inserito la sua eroina tra i 100 personaggi di fantasia più influenti di sempre: quindi, per favore, non commettete l'errore di pensare che sia semplicemente un film. Perché questo, signori miei, è un fenomeno: forse non ancora culturale, ma di costume sì. 
E' una fiammella che diventa un fuoco, una goccia che si trasforma in mare, la seconda puntata della saga più amata dagli adolescenti dai 14 ai 60 anni: ribelle quanto basta per attirarsi simpatie immediate, ostile come è il mondo, là fuori, dolente e orgoglioso. Un mix (av)vincente, «Hunger games: la ragazza di fuoco», di avventura, azione, romanticismo, melodramma, denuncia sociale, cinema gladiatorio e critica all'ipocrisia dello showbiz. Un kolossal fantasy dal ritmo serrato che strizza l'occhio ai più giovani ma cerca allo stesso tempo una patente adulta di autorevolezza: perché se «Harry Potter» riproponeva, con magica ispirazione, la classica dicotomia tra Bene e Male e «Twilight» riscopriva il fascino dell'amore teen impossibile e «proibito», la saga tratta dai romanzi di Suzanne Collins  ha un carattere decisamente più «antagonista» (con tutte le virgolette del caso...) e politico rispetto agli ultimi grandi serial cinematografici. E per quanto lontano, c'è vicino nella sua volontà di smascherare la grande finzione, in quel suo sfidare un potere arrogante e totalitario dove chi ha troppo schiaccia chi ha troppo poco.
Costretta a rimettersi in gioco e a partecipare ai nuovi Hunger games, Katniss Everdeen (la 23enne Jennifer Lawrence che, fresca di Oscar, qualche anno fa venne scartata per il ruolo di Bella in «Twilight»...) deve tornare a lottare per la sua vita: ma intanto intorno a lei soffia il vento della rivoluzione... Diviso sostanzialmente in tre atti (il tour della vittoria, la preparazione dei nuovi giochi e il tutti contro tutti), robusto e spettacolare, «Hunger games 2», diretto da Francis Lawrence (nessuna parentela), sceglie un finale molto sospeso, troncato, rimandando già al prossimo film: perché Katniss lo sa, c'è un tempo per subire e uno per combattere. E un altro per attendere il meglio: che deve ancora venire.
Filiberto Molossi
«Ci sono solo sopravvissuti, nessun vincitore». A Roma ha fatto impazzire cinquemila ragazzine urlanti, in America in un solo weekend ha incassato 160 milioni di dollari (miglior debutto di tutti i tempi per una pellicola uscita a novembre), «Time» (non proprio L'eco del pischello) ha inserito la sua eroina tra i 100 personaggi di fantasia più influenti di sempre: quindi, per favore, non commettete l'errore di pensare che sia semplicemente un film. Perché questo, signori miei, è un fenomeno: forse non ancora culturale, ma di costume sì. E' una fiammella che diventa un fuoco, una goccia che si trasforma in mare, la seconda puntata della saga più amata dagli adolescenti dai 14 ai 60 anni: ribelle quanto basta per attirarsi simpatie immediate, ostile come è il mondo, là fuori, dolente e orgoglioso. Un mix (av)vincente, «Hunger games: la ragazza di fuoco», di avventura, azione, romanticismo, melodramma, denuncia sociale, cinema gladiatorio e critica all'ipocrisia dello showbiz. Un kolossal fantasy dal ritmo serrato che strizza l'occhio ai più giovani ma cerca allo stesso tempo una patente adulta di autorevolezza: perché se «Harry Potter» riproponeva, con magica ispirazione, la classica dicotomia tra Bene e Male e «Twilight» riscopriva il fascino dell'amore teen impossibile e «proibito», la saga tratta dai romanzi di Suzanne Collins  ha un carattere decisamente più «antagonista» (con tutte le virgolette del caso...) e politico rispetto agli ultimi grandi serial cinematografici. E per quanto lontano, c'è vicino nella sua volontà di smascherare la grande finzione, in quel suo sfidare un potere arrogante e totalitario dove chi ha troppo schiaccia chi ha troppo poco.Costretta a rimettersi in gioco e a partecipare ai nuovi Hunger games, Katniss Everdeen (la 23enne Jennifer Lawrence che, fresca di Oscar, qualche anno fa venne scartata per il ruolo di Bella in «Twilight»...) deve tornare a lottare per la sua vita: ma intanto intorno a lei soffia il vento della rivoluzione... Diviso sostanzialmente in tre atti (il tour della vittoria, la preparazione dei nuovi giochi e il tutti contro tutti), robusto e spettacolare, «Hunger games 2», diretto da Francis Lawrence (nessuna parentela), sceglie un finale molto sospeso, troncato, rimandando già al prossimo film: perché Katniss lo sa, c'è un tempo per subire e uno per combattere. E un altro per attendere il meglio: che deve ancora venire. *****

 

SCHEDA
HUNGER GAMES: La ragazza di fuoco (The Hunger games: catching fire)

REGIA:  FRANCIS LAWRENCE
SCENEGGIATURA:  SIMON BEAUFOY e MICHAEL ARNDT dal romanzo «CATCHING FIRE» di SUZANNE COLLINS
FOTOGRAFIA: JO WILLEMS
INTERPRETI:  JENNIFER LAWRENCE, JOSH HUTCHERSON, WOODY HARRELSON, LIAM HEMSWORTH, PHILIP SEYMOUR HOFFMAN, DONALD SUTHERLAND, ELIZABETH BANKS, LENNY KRAVITZ, STANLEY TUCCI, SAM CLAFIN
GENERE:  FANTASY
Usa 2013, colore, 2 h e 26’
DOVE:  THE SPACE BARILLA CENTER e THE SPACE CAMPUS

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Fred nella casa, un silenzioso dolore

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

LA PERIZIA

Il massacro di Gabriela e Kelly, Turco e il figlio sani di mente

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

partecipate

Stu Pasubio, chiusa l'indagine preliminare. Pizzarotti: "Resto tranquillo"

Ateneo

Università, la corsa alle iscrizioni

Salsomaggiore

Migranti o miss, questo è il dilemma

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

MONCHIO

«Montagna creativa», una start up per il territorio

lavoro

L'osteopatia entra in Barilla: trattamenti per i dipendenti

Per migliorare la resistenza allo stress e in generale la vita dei lavoratori

Prevenzione

«Intervenire sul Baganza»

PARMA

Insigne jr: «Lorenzo è il mio modello»

Comune

Presto al Duc la «Fontana delle religioni»

serie b

Parma, c'è passione: chiusa la prima fase degli abbonamenti a quota 4.700

E oggi seconda amichevole contro la Settaurense (ore 17)

incidente

Tamponamento a catena a Baccanelli: lunga coda in via Spezia

busseto

Operaio 46enne ustionato con la soda caustica Video

Adiconsum

Consigli utili per non sprecare acqua

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

6commenti

ITALIA/MONDO

latitante

Tradito dall'amore per una donna: catturato Johnny lo Zingaro

VIDEOTESTIMONIANZA

71enne di Cremona uccisa in Kenya, arrestato il giardiniere

SPORT

CASSANO

Fantantonio e il contrordine del contrordine

1commento

legino

Da Savona: "Cassano vieni qui, ti paghiamo in farinata"

SOCIETA'

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

francia

Le fiamme devastano il golfo di Saint-Tropez

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video