14°

Film recensioni

"Adulta" e antagonista: saga da combattimento

Hunger games: la ragazza di fuoco. Secondo capitolo del kolossal.

Una scena di "Hunger games"

Una scena di "Hunger games"

0

 

Filiberto Molossi
«Ci sono solo sopravvissuti, nessun vincitore». A Roma ha fatto impazzire cinquemila ragazzine urlanti, in America in un solo weekend ha incassato 160 milioni di dollari (miglior debutto di tutti i tempi per una pellicola uscita a novembre), «Time» (non proprio L'eco del pischello) ha inserito la sua eroina tra i 100 personaggi di fantasia più influenti di sempre: quindi, per favore, non commettete l'errore di pensare che sia semplicemente un film. Perché questo, signori miei, è un fenomeno: forse non ancora culturale, ma di costume sì. 
E' una fiammella che diventa un fuoco, una goccia che si trasforma in mare, la seconda puntata della saga più amata dagli adolescenti dai 14 ai 60 anni: ribelle quanto basta per attirarsi simpatie immediate, ostile come è il mondo, là fuori, dolente e orgoglioso. Un mix (av)vincente, «Hunger games: la ragazza di fuoco», di avventura, azione, romanticismo, melodramma, denuncia sociale, cinema gladiatorio e critica all'ipocrisia dello showbiz. Un kolossal fantasy dal ritmo serrato che strizza l'occhio ai più giovani ma cerca allo stesso tempo una patente adulta di autorevolezza: perché se «Harry Potter» riproponeva, con magica ispirazione, la classica dicotomia tra Bene e Male e «Twilight» riscopriva il fascino dell'amore teen impossibile e «proibito», la saga tratta dai romanzi di Suzanne Collins  ha un carattere decisamente più «antagonista» (con tutte le virgolette del caso...) e politico rispetto agli ultimi grandi serial cinematografici. E per quanto lontano, c'è vicino nella sua volontà di smascherare la grande finzione, in quel suo sfidare un potere arrogante e totalitario dove chi ha troppo schiaccia chi ha troppo poco.
Costretta a rimettersi in gioco e a partecipare ai nuovi Hunger games, Katniss Everdeen (la 23enne Jennifer Lawrence che, fresca di Oscar, qualche anno fa venne scartata per il ruolo di Bella in «Twilight»...) deve tornare a lottare per la sua vita: ma intanto intorno a lei soffia il vento della rivoluzione... Diviso sostanzialmente in tre atti (il tour della vittoria, la preparazione dei nuovi giochi e il tutti contro tutti), robusto e spettacolare, «Hunger games 2», diretto da Francis Lawrence (nessuna parentela), sceglie un finale molto sospeso, troncato, rimandando già al prossimo film: perché Katniss lo sa, c'è un tempo per subire e uno per combattere. E un altro per attendere il meglio: che deve ancora venire.
Filiberto Molossi
«Ci sono solo sopravvissuti, nessun vincitore». A Roma ha fatto impazzire cinquemila ragazzine urlanti, in America in un solo weekend ha incassato 160 milioni di dollari (miglior debutto di tutti i tempi per una pellicola uscita a novembre), «Time» (non proprio L'eco del pischello) ha inserito la sua eroina tra i 100 personaggi di fantasia più influenti di sempre: quindi, per favore, non commettete l'errore di pensare che sia semplicemente un film. Perché questo, signori miei, è un fenomeno: forse non ancora culturale, ma di costume sì. E' una fiammella che diventa un fuoco, una goccia che si trasforma in mare, la seconda puntata della saga più amata dagli adolescenti dai 14 ai 60 anni: ribelle quanto basta per attirarsi simpatie immediate, ostile come è il mondo, là fuori, dolente e orgoglioso. Un mix (av)vincente, «Hunger games: la ragazza di fuoco», di avventura, azione, romanticismo, melodramma, denuncia sociale, cinema gladiatorio e critica all'ipocrisia dello showbiz. Un kolossal fantasy dal ritmo serrato che strizza l'occhio ai più giovani ma cerca allo stesso tempo una patente adulta di autorevolezza: perché se «Harry Potter» riproponeva, con magica ispirazione, la classica dicotomia tra Bene e Male e «Twilight» riscopriva il fascino dell'amore teen impossibile e «proibito», la saga tratta dai romanzi di Suzanne Collins  ha un carattere decisamente più «antagonista» (con tutte le virgolette del caso...) e politico rispetto agli ultimi grandi serial cinematografici. E per quanto lontano, c'è vicino nella sua volontà di smascherare la grande finzione, in quel suo sfidare un potere arrogante e totalitario dove chi ha troppo schiaccia chi ha troppo poco.Costretta a rimettersi in gioco e a partecipare ai nuovi Hunger games, Katniss Everdeen (la 23enne Jennifer Lawrence che, fresca di Oscar, qualche anno fa venne scartata per il ruolo di Bella in «Twilight»...) deve tornare a lottare per la sua vita: ma intanto intorno a lei soffia il vento della rivoluzione... Diviso sostanzialmente in tre atti (il tour della vittoria, la preparazione dei nuovi giochi e il tutti contro tutti), robusto e spettacolare, «Hunger games 2», diretto da Francis Lawrence (nessuna parentela), sceglie un finale molto sospeso, troncato, rimandando già al prossimo film: perché Katniss lo sa, c'è un tempo per subire e uno per combattere. E un altro per attendere il meglio: che deve ancora venire. *****

 

SCHEDA
HUNGER GAMES: La ragazza di fuoco (The Hunger games: catching fire)

REGIA:  FRANCIS LAWRENCE
SCENEGGIATURA:  SIMON BEAUFOY e MICHAEL ARNDT dal romanzo «CATCHING FIRE» di SUZANNE COLLINS
FOTOGRAFIA: JO WILLEMS
INTERPRETI:  JENNIFER LAWRENCE, JOSH HUTCHERSON, WOODY HARRELSON, LIAM HEMSWORTH, PHILIP SEYMOUR HOFFMAN, DONALD SUTHERLAND, ELIZABETH BANKS, LENNY KRAVITZ, STANLEY TUCCI, SAM CLAFIN
GENERE:  FANTASY
Usa 2013, colore, 2 h e 26’
DOVE:  THE SPACE BARILLA CENTER e THE SPACE CAMPUS

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

8commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia