-2°

Film recensioni

Armida, le sue prigioni tra il rigore e il dolore

Come il vento. Prima donna direttrice di carceri.

Una scena di "Come il vento"

Una scena di "Come il vento"

0

 

Michele Ossani
L’impegno, l’attenzione al sociale, la passione per le figure femminili forti. Caratteristiche che ritornano nell’opera di Marco Simon Puccioni, un passato di documentarista e qui al suo terzo lungometraggio, dopo gli apprezzati «Quello che cerchi» e «Riparo». In «Come il vento» sceglie di raccontare la storia di Armida Miserere, una delle prime donne a dirigere un carcere in Italia. Il film ne segue le vicende personali e la carriera, che ebbe inizio a metà degli anni Ottanta a soli ventott’anni nel carcere di Parma, per poi vederla ricoprire l’incarico di direttore in vari penitenziari come quelli di Torino, Spoleto, Lodi, Opera. Spesso si trovò in luoghi di detenzione difficili, come Pianosa in mezzo ai boss mafiosi o l’Ucciardone a Palermo, dove si fece una fama di donna indomita e dura, adottando una linea garantista, all’insegna di una grande integrità morale. Una vita la sua segnata soprattutto dal dolore per la perdita del compagno Umberto Mormile, educatore impegnato nei primi esperimenti di teatro in carcere, ucciso dalla criminalità organizzata in quanto non corruttibile. E il film ci mostra la battaglia di Armida per accertare la verità su quella morte, fino alla decisione di togliersi la vita nel 2003 a Sulmona. La pellicola privilegia la dimensione privata della Miserere, lasciando le vicende di cronaca un po’ sullo sfondo. E fondamentale è l’apporto di Valeria Golino, brava a restituire, in una prova sentita e ricca di sfumature, la determinazione ma pure le fragilità di un personaggio complesso. Il rischio dell’agiografia è evitato grazie a una bella misura di racconto: lo stile è asciutto e rigoroso, con giusto una punta di lirismo ogni tanto.
Michele Ossani
L’impegno, l’attenzione al sociale, la passione per le figure femminili forti. Caratteristiche che ritornano nell’opera di Marco Simon Puccioni, un passato di documentarista e qui al suo terzo lungometraggio, dopo gli apprezzati «Quello che cerchi» e «Riparo». In «Come il vento» sceglie di raccontare la storia di Armida Miserere, una delle prime donne a dirigere un carcere in Italia. Il film ne segue le vicende personali e la carriera, che ebbe inizio a metà degli anni Ottanta a soli ventott’anni nel carcere di Parma, per poi vederla ricoprire l’incarico di direttore in vari penitenziari come quelli di Torino, Spoleto, Lodi, Opera. Spesso si trovò in luoghi di detenzione difficili, come Pianosa in mezzo ai boss mafiosi o l’Ucciardone a Palermo, dove si fece una fama di donna indomita e dura, adottando una linea garantista, all’insegna di una grande integrità morale. Una vita la sua segnata soprattutto dal dolore per la perdita del compagno Umberto Mormile, educatore impegnato nei primi esperimenti di teatro in carcere, ucciso dalla criminalità organizzata in quanto non corruttibile. E il film ci mostra la battaglia di Armida per accertare la verità su quella morte, fino alla decisione di togliersi la vita nel 2003 a Sulmona. La pellicola privilegia la dimensione privata della Miserere, lasciando le vicende di cronaca un po’ sullo sfondo. E fondamentale è l’apporto di Valeria Golino, brava a restituire, in una prova sentita e ricca di sfumature, la determinazione ma pure le fragilità di un personaggio complesso. Il rischio dell’agiografia è evitato grazie a una bella misura di racconto: lo stile è asciutto e rigoroso, con giusto una punta di lirismo ogni tanto. *****

 

SCHEDA
COME IL VENTO
REGIA:  MARCO SIMON PUCCIONI 
SCENEGGIATURA:  MARCO SIMON PUCCIONI, NICOLA LUSUARDI, HEIDRUN SCHLEEF
FOTOGRAFIA: GHERARDO GOSSI
INTERPRETI:   VALERIA GOLINO, FILIPPO TIMI, FRANCESCO SCIANNA, CHIARA CASELLI, MARCELLO MAZZARELLA, SALVIO SIMEOLI, ENRICO SILVESTRIN
GENERE:  DRAMMATICO
Italia/Francia 2013, colore, 1 h e 50’
DOVE: THE SPACE CAMPUS

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

rogo

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: pari del Pordenone, Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Calestano

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

1commento

Incidente

E' ancora gravissimo il rugbista ventenne investito 

SONDAGGIO

La commessa più votata? E' Giorgia

2commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

8commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Alta Velocità

Italo aumenta i collegamenti di Parma con la stazione Mediopadana

3commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

TRASPORTI

Nuovi autobus sulla linea 7. Più grandi e con il wi-fi

I dodici mezzi sono autosnodati, lunghi 18 metri e sono costati circa 3.5 milioni

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video