la vostra gazzetta

Lettere al direttore

Giuliano Molossi

Giuliano Molossi

4

Lettere al direttore: vai alla sezione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • moreno bedotti

    28 Ottobre @ 18.45

    Sicurezza ....ma solo per le casse Gentile Direttore abitando a Bazzano, vorrei portare in evidenza un problema che, come da diversi anni a questa parte, si ripresenta puntuale ad ogni autunno. Mi riferisco allo stato di abbandono e alla mancanza quasi totale di segnaletica orizzontale nelle strade provinciali della nostra zona... A proposito ma esiste ancora? Qualcuno la conosce o ne vede i dipendenti al lavoro sulle strade? Forse esiste solo il 27 del mese.... Ma tornando alla segnaletica vorrei fosse rimarcata la grande incidenza sulla sicurezza, anche se pare che per questa siano rilevanti solo i kmh in più anche se pochissimi, sicuramente perché si possono "quantificare" anche stando comodamente in ufficio al caldo. Da alcuni anni si vedono strade in cui la riga centrale non si fa più adducendo a regole europee ma recentemente sono stato in Francia e Germania e là le strade anche non larghissime hanno comunque il tratteggio, si, e addirittura nelle strade strette il tratteggio è più breve e anche nelle curve, poichè la velocità è più bassa e non si vedrebbe in tempo il tratto successivo. Sarebbe auspicabile che si facesse un pò il punto della situazione da parte di chi è responsabile della sicurezza dei cittadini, magari facendo un giro fuori città verso le nostre meravigliose colline pensando a chi deve percorrere quelle strade tutti i giorni per andare al lavoro......e magari anche a chi potrebbe vedere le proprie attività rivolte al turismo locale con qualche possibilità in più, mantenendo nelle campagne quella presenza vitale anche per chi non ci abita. Le sarei grato se potesse girare la presente a qualche autorità sensibile, poiché il semplice cittadino a volte è molto in difficoltà a fare rimostranze nelle giuste sedi e con il giusto peso ringrazio della cortesia bedotti moreno - bazzano

    Rispondi

  • matteo

    13 Settembre @ 08.39

    Fareste un servizio veramente utile per tutti se rusciste a verificare quanto il sindaco rispetti la nuova politica dell'acqua del rubinetto nelle scuole seguendo sua moglie nei supermercati! Non è la prima volta che falsificazione di dati hanno portato intere comunità ad avvelenarsi sfruttando per 30 anni falde inquinate certificate come 'pure'. E i valori del calcio della nostra acqua sono sani per i nostri reni??!!!!! ....o finiranno come le serpentine delle nostre lavatrici!? CON LE RETTE CHE PAGHIAMO PER LE SCUOLE DEI NOSTRI BAMBINI SONO PROPRIO ORGOGLIOSO DI AVER VOTATO QUESTA AMMINISTRAZIONE.... sto scherzando CHIARAMENTE!

    Rispondi

  • Kappe

    05 Giugno @ 02.25

    Cappelli Franco 05/06/2014 Egregio direttore, mi chiamo Cappelli Franco, vivo a S. Maria del Taro, un piccolo paesino, in provincia di Parma, posto al confine tra Emilia e Liguria. La caratteristica del nostro territorio è quella di un luogo che avvicina l'uomo alla natura,una natura che si esprime in tutta la sua bellezza: dalle meravigliose rocce ofiolitiche del M. Penna,alle distese verdi delle faggete attraversate dalle limpide acque sorgive del fiume Taro. Questi luoghi ,a dir poco meravigliosi, sono ricchi di sentieri che si snodano sui crinali ed offrono, ai numerosi escursionisti,panorami incantevoli scaturiti dall'accostamento delle montagne dell'appennino ai litorali del Mar Ligure . Purtroppo,già da parecchi anni, detti sentieri stanno subendo le violenze dei mezzi motorizzati, che, a mio parere, finiranno per renderli impraticabili ai pedoni. Proprio in questi periodi tanto si parla di nuove leggi sulla sentieristica e mi par di capire che sia sempre più difficile regolamentare questo traffico nefasto sui sentieri di montagna. Si parla di cartellonistica che cita la legge di divieto che i Comuni dovrebbero apporre su detti sentieri ecc. Non riesco a capire come si possa mettere in dubbio il danno che arreca una moto in un sentiero in salita. Chi avesse dei dubbi venga a vedere come sono ridotti!!! Non sono più sentieri,ma fossi scavati dalle ruote tassellate che hanno lo stesso effetto di una fresa che realizza lo scavo per il passaggio di un acquedotto..... In certi punti non si riesce più a camminare sul sentiero: occorre passare tenendo un piede su di un lato e l'altro sul lato opposto del"fosso". Mi auguro che queste mie poche righe giungano a chi possa mettere un freno a questo degrado ambientale,che sta distruggendo lentamente quanto avevano realizzato i nostri poveri avi che tanto curavano le vie dei monti che permettevano loro di raggiungere luoghi lontani e vitali per i loro approvvigionamenti. Grazie Franco Cappelli

    Rispondi

  • cesarino

    02 Aprile @ 15.19

    Salve direttore mi chiamo Cola Cesare, abito in via Nascia patria di scarichi abusivi continui, ci avete fatto anche un articolo. Arrivo al dunque 15 giorni fa abbiamo bonificato la strada, con un mio amico ho preso il carretto di mio padre e abbiamo pulito tutta la strada (3 giorni pieni),ma portare diversi carretti di rifiuti e più di 25 sacchi alle discariche comunali non è stato facile, molte cose me le hanno fatte scaricare ai cassonetti di via tanara (le sembra normale) dicendomi che non sapevano dove piazzarli... ok non c'è problema lo faccio, ho un ideale in testa ognuno deve fare anche un po di quello che il comune non può fare quindi sono sereno mi do da fare, ieri altro carretto di rifiuti ( perché la gente continua a buttare) e mi dicono che dal 14 aprile se non hai tessera o bolletta non si entra... Ok non c'è problema, però adesso mi sorgono alcune domande e una proposta, Aumenteranno le discariche abusive? Perché se fosse cosi sarei preoccupato. Se porterò 100 carretti di rifiuti all'anno pagherò una bolletta dei rifiuti maggiore? Ho bisogno di chiarezza, capisco che il comune ha poche possibilità e io non voglio navigarci sopra, posso nel mio piccolo dargli una mano, ma agevolare le persone che vogliono la città pulita credo sia un dovere.. Adesso la mia proposta sarà irrealizzabile(se uno si fa male? assicurazione?) ma potrebbe essere un punto di partenza, i cittadini che aiuteranno il comune a pulire il proprio quartiere, fosso, strada, taglieranno l'erba dove si potrà senza fermare traffico ecc ecc ecc avranno uno sconto sulla bolletta dei rifiuti, e un agevolazione per portare i rifiuti alle discariche comunali e ogni tanto non sempre e sopratutto non necessario un grazie, o magari una medaglia simbolica tipo quelle che davano a mio padre quando poteva donare il sangue, in fondo le persone a volte hanno bisogno di poco un riconoscimento per dire tu per noi hai fatto il tuo dovere e noi siamo contenti (tutto dimostrabile ovviamente). E' vero che qualcuno se la sporcherà e se la pulirà per avere un minimo sconto ma altri, quelli veri, quelli che vale la pena conoscere, stimare faranno ancora più sforzi di quelli che stanno facendo adesso. Mi piacerebbe che lei sposasse questa causa forse è un inizio per fare di parma un esempio di collaborazione tra cittadini e comune

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika su Rai Due

su Rai Due

L'Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

nostre iniziative

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

22commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli errori, la sconfitta e la possibile rivincita

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

storia

Scoperta la mummia della regina Nefertari al Museo di Torino

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ANIMALI

sos animali

Di chi è questo pappagallo?

sos animali

I due cagnolini Kay e Tata cercano una famiglia