-3°

stranieri

Accoglienza profughi, in Parlamento il “caso” Fontevivo

Accoglienza profughi, in Parlamento il “caso” Fontevivo
17

Evitare che si diffonda allarmismo tra la popolazione. E’ questa - recita la nota comune-  la preoccupazione che ha portato i Parlamentari di Parma a presentare una interrogazione sull’ordine del giorno votato in Consiglio dalla maggioranza leghista di Fontevivo a proposito del divieto di accoglienza nel territorio comunale, e anche nei luoghi privati, a rifugiati e migranti. "Un testo - dicono -  che impegna il Sindaco e la Giunta “a rispondere in modo fermamente negativo alla richiesta di ospitare immigrati” in strutture e luoghi pubblici e privati per ragioni legate ad una supposta mancanza di controlli sanitari sui profughi cosa che, secondo il sindaco, porrebbe problemi di natura sanitaria oltre che sociale.
“ Abbiamo ritenuto doveroso compiere questo passo per i contenuti espressi nell’odg – sottolineano i Parlamentari - Non si tratta solo della solita posizione oltranzista della Lega, che non perde occasione per alimentare paure e malcontento al solo scopo di racimolare consenso. Utilizzare una sede istituzionale come il Consiglio comunale per far passare un’idea sbagliata e lesiva di quanto sta facendo tutto il Paese e ora anche l’Europa è politicamente da censurare”
“L’ordine del giorno approvato – si legge nell’interrogazione - ha suscitato la ferma opposizione dei consiglieri di minoranza ma anche dell’opinione pubblica come riportato nei giorni successivi dalla stampa locale. Su questa base i Parlamentari interrogano il ministro della Salute Lorenzin e dell’Interno Alfano per sapere “quali iniziative, intendano mettere in atto per impedire che si verifichino situazioni analoghe e evitare così il diffondersi di un ingiustificato ed inutile allarmismo tra la popolazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la camola

    26 Settembre @ 06.52

    perchè mandare in parlamento il "caso" mandateci direttamente i profughi probabilmente figurerebbero meglio di questi politici !

    Rispondi

  • andres

    25 Settembre @ 23.08

    blasphemer@libero.it

    Fiazza tieni duro che la gente è con te!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • step

    25 Settembre @ 22.42

    ma non si puo' vietare su un fazzoletto di territorio quello che e' permesso nei paesi confinanti..... se un abitante di quel comune non puo' ospitare chi vuole a casa sua dov'e' la liberta'? signor sindaco anche in ragione della sua eta' mi sarei aspettato una apertura diversa verso il nuovo,il diverso,lo straniero... non so se le e' mai capitato di spostarsi,di trovarsi in un paese straniero dove lo straniero e' lei.... io ho figli della sua eta' e mi dispiace che abbiano questi esempi da coetanei con affetto

    Rispondi

    • Maurizio

      26 Settembre @ 13.28

      Azioni come queste portano voti, ecco perchè viene attuato questo comportamento, la lega si deve rifare la verginità dopo che è venuto fuori che ne ha fatte tanto come gli altri partiti se non peggio, di quei fatti non si deve parlare, meglio distogliere l'attenzione concentranola su un problema che è si reale ma che da loro viene anche utilizzato per fare propaganda politica, in fondo quando il problema era stato affrontato dai leghisti cosa hanno fatto? Nulla hanno fatto quello che si fa adesso, l'italiano medio però ha la memoria corta, chi ha creato i centri di accoglienza? chi ha deciso in passato di interrompere i rimpatri?

      Rispondi

  • marirhugo

    25 Settembre @ 21.05

    ci vorrebbe un cartello all'ingresso del comune "attenzione comune infetto da idiozia fascioleghista"

    Rispondi

  • filippo

    25 Settembre @ 19.41

    Ma questi qui da chi sono pagati? dai cittadini italiani o da quelli del Gambia? ma il Pd quando si occuperò dei poveri made in Italy? lo sanno questi signori che in italia esistono disoccupati e poveri?

    Rispondi

    • antonio

      25 Settembre @ 22.37

      Filippo sicuramente tu sei povero!!

      Rispondi

    • marirhugo

      25 Settembre @ 22.23

      c'è un signore che ogni giorno sgancia 50 mila euri a una signora che li prende.. evidentemnte il signore fino al giorno prima i 50mila li ha, poi il giorno dopo ne ha 50 mila di meno... Allora da chi dovremmo andare per trovare i soldi per i poveri italiani? Leggi leggi questo :"..........(sta su facebook) Tutto questo preambolo per dire che: sì, sono un'italiana che vive da secoli al di sotto della soglia di povertà e no, i migranti non mi stanno togliendo il pane di bocca, le popolazioni rom e sinti non hanno più diritti di me. Non sono arrabbiata con i rifugiati né penso che le difficoltà della mia famiglia siano lontanamente paragonabili alle loro. Siete voi che siete razzisti, credete ad ogni minchiata sparata dal primo Salvini di turno, siete di un'ignoranza e di una cecità crassa e per favore smettete di usare la povertà altrui per spargere odio mentre progettate le vacanze

      Rispondi

      • filippo

        26 Settembre @ 02.39

        visto che sicuramente sei ricco, portateli tu, a spese, tue...comunque tranquillo che adesso renzi sta tagliando la sanità ( visto che le risorse non sono infinite?)

        Rispondi

        • antonio

          26 Settembre @ 15.40

          Non intendevo povero di soldi, ma sono tato ottimista a pensare che capissi

          Rispondi

        • antonio

          26 Settembre @ 15.37

          Sei preoccupante Filippo

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Libri e dischi, non si sbaglia mai: la cultura è sotto l’albero

REGALI DI NATALE 2016

Scopri il regalo giusto per il tuo lui

Lealtrenotizie

Ladri scatenati in città: un ponte di furti

allarme

Ladri scatenati in città: un ponte di furti

1commento

Torrile

Abusava della cuginetta di 9 anni e della nipote di 13: condannato

5commenti

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

5commenti

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

lega pro

Il Parma non si ferma: è già al lavoro per il Teramo Video

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Comune

Bilancio: tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

3commenti

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

2commenti

San Secondo

Addio a Gardelli, giocò nella Juve e nella Lazio

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

STRAJE'

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

SERIE A

Roma, accolto il ricorso: tolta la qualifica a Strootman

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

in pillole

Ford Kuga:
il facelift