15°

29°

Formula 1

Dominio Hamilton, Vettel subito terzo

Il Gran Premio d'Australia sorride al campione del mondo e alla Mercedes (secondo Rosberg), ma la Ferrari è seconda forza. Sfortunato Raikkonen: ritirato, ma era velocissimo.

Dominio Hamilton, Vettel subito terzo
Ricevi gratis le news
1
E' Lewis Hamilton il primo vincitore del 2015 in Formula 1. Il campione del mondo in carica si ripete a Melbourne, trionfando nel Gran Premio d'Australia davanti al compagno di squadra Nico Rosberg. Ma la Ferrari può sorridere: Sebastian Vettel è terzo, riportando la Ferrari sul podio dopo i tanti problemi del 2014. Il tedesco passa davanti a Felipe Massa al primo pit stop e dimostra che la Rossa almeno in terra australe è più forte della temutissima Williams. Sfortunato Kimi Raikkonen: dopo una brutta partenza si dimostra il più veloce in pista sul passo gara, ma è costretto al ritiro per un errore della squadra. Attardata la Red Bull, disastrose Lotus e McLaren.
 
A Melbourne è subito gara ad eliminazione: dopo la rinuncia delle Manor, non prendono il via della corsa nemmeno Valtteri Bottas (problemi alla schiena per il finlandese della Williams), Daniil Kvyat e Kevin Magnussen (entrambi fermi durante il giro di formazione). Di fatto solo quindici vetture partono allo spegnimento dei semafori (undici in meno rispetto agli anni '90), sintomo della crisi che attanaglia la massima Formula. E dopo il primo giro diventano quattordici.
 
Al via infatti Hamilton scatta bene davanti a Rosberg, Raikkonen brucia Vettel che però ha il vantaggio della traiettoria alla prima curva, Kimi perde velocità e si tocca con Nasr. Ne fa le spese Maldonado, a sua volta toccato dall'esordiente della Sauber e a muro dopo essere finito in testacoda.
 
La prima corsa dell'anno dunque inizia subito con una Safety Car, dietro cui si accodano Hamilton, Rosberg, Massa, Vettel, Sainz, Nasr, Ricciardo, Raikkonen, Verstappen e Hulkenberg. Anche Grosjean in questa fase si ritira. Grandi problemi di affidabilità per la nuova Formula 1.
 
Alla ripresa della gara l'unico cambio di posizione è quello di uno scatenato Nasr, che con motore Ferrari brucia il Renault della Toro Rosso di Sainz. Intanto Raikkonen inizia la sua rimonta e Hamilton mostra immediatamente di averne di più rispetto a Rosberg, inanellando giri troppo veloci anche per il suo compagno di box. Massa e Vettel, invece, non accumulano troppo distacco dal vicecampione del mondo.
 
Quando la gara entra nel vivo, però, la Ferrari mostra un passo molto promettente, anche rispetto alla (apparentemente) inarrivabile Mercedes. Raikkonen effettua il primo pit stop dell'anno al 17' giro, in anticipo rispetto a tutti gli altri. Al 22' invece si ferma Massa, consegnando momentaneamente una posizione da podio a Vettel. E il tedesco se la guadagna definitivamente con alcuni giri velocissimi, tanto che al 25' passaggio procede al suo cambio gomme e balza davanti al brasiliano della Williams.
 
A metà gara Raikkonen è il più veloce in pista e vede la possibilità di riportarsi nelle posizioni più nobili della classifica: è quinto alle spalle di Hamilton, Rosberg, Vettel e Massa. A superarlo è Rosberg, che prova una rimonta disperata su un Hamilton in controllo totale. E' il box Ferrari, però, a combinare il guaio: al 41' giro Raikkonen cambia di nuovo le gomme, ma la posteriore sinistra non viene fissata nel migliore dei modi, costringendo il finnico a parcheggiare la sua Rossa dopo qualche curva. Tra l'altro viene evidenziata l'Unsafe Release ai danni della Ferrari, una rogna in più in attesa di Sepang.
 
Nel finale, quindi, si accende una doppia lotta: per la vittoria tra le Mercedes (con Rosberg che prova a riportarsi a meno di due secondi da Hamilton) e per il podio tra Vettel e Massa, ma il tedesco resiste e porta a Maranello un ottimo podio, il primo della stagione. E tanta fiducia per questo 2015 che dovrà essere l'anno del rilancio definitivo.
 
Solo undici piloti sotto la bandiera a scacchi. Ultimo e fuori dai punti Jenson Button su una McLaren Honda che, in attesa di capire quando potrà riabbracciare Fernando Alonso, si interroga su una macchina che nel corso dell'intero weekend si è dimostrata la più lenta e inaffidabile in griglia.
 
Gran Premio d'Australia 2015 - Melbourne:
 
1. Lewis Hamilton (Mercedes AMG)
2. Nico Rosberg (Mercedes AMG)
3. Sebastian Vettel (Ferrari)
4. Felipe Massa (Williams Mercedes)
5. Felipe Nasr (Sauber Ferrari)
6. Daniel Ricciardo (Red Bull Renault)
7. Hulkenberg (Force India Mercedes)
8. Carlos Sainz (Toro Rosso Renault)
9. Marcus Ericsson (Sauber Ferrari)
10. Sergio Perez (Force India Mercedes).

Dominio Hamilton, Vettel subito terzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    15 Marzo @ 11.28

    Giorgio R.

    Una ruota fissata male ? Non si comincia bene anzi !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti