11°

Fornovo

Pio Cavellini, indimenticabile maestro e "storico" corrispondente

Era Cavaliere della Repubblica e Cittadino benemerito. Oggi i funerali. Ha insegnato le aste e le tabelline a intere generazioni di scolari a Fornovo e per trent'anni ha scritto le cronache del paese sulla Gazzetta

Pio Cavellini, indimenticabile maestro e "storico" corrispondente

Pio Cavellini

Ricevi gratis le news
1

Si è spento all’età di 84 anni Pio Cavellini, Per tutti il «maestro Cavellini». Non solo perché per la sua professione aveva insegnato l’abc e le aste, la storia e la matematica, ad intere generazioni di fornovesi ma perché è stato un maestro di vita, per il suo modo di essere e per ciò che ha dato al paese, nel lavoro, nella sua attività di storico corrispondente della Gazzetta di Parma e nel volontariato. Un signore, testimone autentico di una civiltà che, partendo dall’autorevolezza e dall’attenzione ai bambini nella scuola, si è espressa nella disponibilità verso gli altri e nei valori di correttezza ed educazione che ha seguito per tutta la vita, come raccontano i tanti attestati che Cavellini ha raccolto nel tempo.
Nominato Cavaliere della Repubblica nel 1981, premiato con medaglia d’oro dall’Assistenza Pubblica nel 1992, e come Cittadino Benemerito nel 2002 dal Comune di Fornovo, Cavellini era nativo di Pontremoli.
Dalla Lunigiana, la sua famiglia si era trasferita a Ghiare di Berceto, al seguito del padre, ferroviere. Da qui, viaggiando in treno, aveva frequentato l’istituto magistrale di Parma: tempi di ristrettezze che il maestro ricordava con il sottofondo di una fame persistente.
Era solito ricordare spesso quando con due lire lui e un coetaneo compravano una micca di pane e poi se la dividevano.
A Fornovo Pio Cavellini si era invece trasferito dopo le nozze con Livia Toma, nel 1954: uno dei primi matrimoni officiati dal parroco don Giuseppe Malpeli.
Nel ‘57 prese la cattedra di maestro elementare a Fornovo, nella scuola storica di Via Nazionale: talmente affollata di bambini che le classi contavano quasi quaranta alunni, con turni anche pomeridiani per ospitarli tutti ed una mensa per mettere a tavola i meno abbienti.
Con la sua autorità paterna e affettuosa, Cavellini era perfettamente in grado di seguire la classe e di farsi seguire, se necessario anche con qualche «scoplòn» come ben ricordano i più vivaci.
Per aiutare i suoi ragazzi aveva anche inventato un tabellone elettronico, rimasto per anni in dotazione alla scuola, che si illuminava se gli alunni davano la risposta giusta alle sue domande.
Per oltre trent’anni Cavellini è stato anche il corrispondente della Gazzetta e di Tv Parma: un’attività fatta con estrema passione e amore per la bella scrittura. A ricordarlo gli innumerevoli articoli ugli avvenimenti, le attività del volontariato, della scuola e dello sport, settore nel quale spiccavano le puntuali cronache delle partite di calcio del Fornovo.
Con la stessa cura e passione Cavellini ha fatto volontariato, come milite dell’Assistenza Pubblica, associazione che aveva fondato insieme ad una manciata di compaesani, con sede in Via Martiri della Libertà.
Appassionato di elettronica Cavellini aveva addirittura inventato un dispositivo, un cicalino ante litteram con il quale, in caso di richiesta di soccorso notturna, era in grado di svegliare un altro milite, il professor Gianfranco Alinovi, che abitava nella casa di fronte.
Pio Cavellini lascia la moglie Lidia, i figli Milena con Ferdinando, e Gianluigi con Alessandra e Gaia. E soprattutto la testimonianza di una vita al servizio al suo paese. I funerali si terranno oggi alle 14,30 partendo dal Maggiore di Parma per la Pieve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Andrea

    06 Maggio @ 19.54

    Sei stato un grande e un amico sincero. Sicuramente da lassù già stai facendo la Pagina di Fornovo della Gazzetta del Paradiso. Sentito condoglianze ai famigliari Roberto C.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

Meteo: le previsioni comune per comune

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

Sicilia

Perquisizioni nelle case dei fiancheggiatori di Messina Denaro: impegnati 200 agenti

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS