15°

29°

FORNOVO

Le 102 primavere di Gino Quinti

Le 102 primavere di Gino Quinti
Ricevi gratis le news
0

Centodue splendidi anni. E’ questo il traguardo raggiunto l’altro ieri, 13 agosto, da Gino Quinti. Non il «semplice» compleanno di un ultracentenario ma l’incontro di con una persona speciale, con la sua lucidità, il suo patrimonio di ricordi vivissimi e puntuali, esperienze, emozioni.
A festeggiare Gino, nella località di Citerna Vecchia, una grande famiglia «allargata», con i figli nipoti pronipoti, ma anche parenti e amici, tra i quali il sindaco Emanuela Grenti ed il tenore Francesco Pavesi, che ha intonato per l’occasione un «Tanti auguri» d’effetto: tutti accolti con calore dal festeggiato, che ha avuto una parola ed un sorriso per ognuno dei suoi invitati.
La lunga vita di Gino, tra dolori e soddisfazioni, è passata dal lavoro alla guerra, dall’amore per la musica, il ballo liscio, la caccia, alla cura della sua terra. Nel passaggio di generazioni che Gino ha superato con l’energia di un giovane, il mondo è cambiato ma lui ha mantenuto i valori di sempre, imparati da bambino, dall’eleganza dei modi al suo impeccabile italiano.
Gino è stato uno dei pochi della sua generazione ad andare a scuola fino alle attuali medie. Suo padre, visto l’interesse del figlio, aveva richiesto che venisse istituita una classe di scuola elementare a Citerna: il problema, per le istituzioni scolastiche, era la mancanza di spazi adeguati. Così papà Quinti mise a disposizione una stanza di casa sua per gli oltre trenta alunni della frazione alunni.
«Mi piaceva molto andare a scuola- ricorda Gino - tanto che ho proseguito fino alla classe ottava, che era a Fornovo. Ci andavo in bicicletta o, in inverno, con il treno. Lo studio mi è servito anche per la carriera militare». Il sergente Quinti iniziò la sua avventura nell’esercito nell’artiglieria ippotrainata cal.75/27 dove venne congedato con il grado di caporal maggiore. Richiamato allo scoppio della seconda guerra mondiale dopo un breve periodo sul fronte Jugoslavo frequentò il corso da sergente ed inviato in Sicilia all’artiglieria costiera, a contrastare lo sbarco anglo-americano dove si distinse per la capacità di specialista al tiro. Proposto alla promozione a sergente maggiore, venne in seguito catturato dai dei parà inglesi, con i quali iniziò quindi il lungo periodo di prigionia che lo portò in Medio-Oriente ed in India da dove rientrò in Italia all’inizio del 1946. Dal ritorno a Citerna Gino svolse il lavoro di contadino sul suo fondo, coltivando contemporaneamente le sue passioni, compresa la lettura della Gazzetta di Parma: il rito di ogni mattina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

9commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

16commenti

METEO

Arriva una nuova ondata di caldo africano

Già finita tregua, da mercoledì temperature tornano sopra media

1commento

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

1commento

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

usa

Scontro fra treni a Filadelfia, 33 feriti

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti