22°

FORNOVO

Il Taro minaccia le imprese locali Aipo nel mirino

Uno studio evidenzia gravi rischi di esondabilità. Per l'Agenzia l'area è una zona di espansione per cui è vietata la creazione di difese spondali

Il Taro minaccia le imprese locali Aipo nel mirino
0
 

Imprenditori uniti per la sicurezza idraulica. Hanno riposto in tanti, tra artigiani e industriali del territorio, all’invito dell’amministrazione di Fornovo, che ieri ha voluto condividere i risultati di uno studio dettagliato e puntuale sui rischi idraulici del fiume Taro. Rischi concreti, quelli confermati dai dati raccolti, che riguardano in modo diretto numerose aziende insediate sia sulla sponda destra del fiume, a Fornovo, sia in quella di sinistra, nel territorio di Medesano.

«Con questo incontro - ha spiegato il sindaco Emanuela Grenti rivolgendosi agli imprenditori - vogliamo chiedere il vostro coinvolgimento per richiedere agli enti superiori, in primis la Regione, la possibilità di realizzare opere di difesa spondale idraulica, al fine di salvaguardare le attività insediate e soprattutto i posti di lavoro: vorremmo essere supportati nel dialogo con gli enti preposti. Non ci sembra accettabile la posizione dell'Agenzia Interregionale per il fiume Po, l'Aipo, che individua tutta l’area industriale fornovese come cassa d’espansione del fiume, non consentendo quindi ai singoli imprenditori di poter realizzare opere di protezione, anche a loro spese, se non limitate a esondazioni dal rientro quinquennale, condizioni che praticamente si verificano ogni anno, perché altrimenti non autorizzerebbero i progetti. Non possiamo rispondere ad eventuali esondazioni, anche di media entità, con le sole azioni di Protezione civile. Vorremmo che la Regione autorizzasse presidi di difesa, che rientrassero possibilmente sotto il suo controllo».

In sostanza, le aziende, anche volendo investire sulla sicurezza, non sarebbero autorizzate a costruirsi argini o infrastrutture di contenimento delle piene. Potrebbero al massimo creare piccoli argini, «accumuli» di piccola entità, che servirebbero solo all’«ordinaria amministrazione» delle piene del fiume. Non certo ai rischi consistenti prospettati dall’analisi idraulica: situazione già individuata da precedenti studi e che risulta attualmente peggiorata, a causa dell’innalzamento graduale dell’alveo, dove da tempo non è possibile prelevare ghiaia e detriti.

Lo studio, commissionato dall’Eni, è una tappa obbligatoria dell’iter di riconversione della zona dismessa, in corso di bonifica: area di importanza strategica per il futuro del paese. L’analisi ha infatti preso in considerazione sia lo stato attuale dell’area, con le valutazione di rischio per un tempo di ritorno di 20, 100 e 200 anni, e le stesse proiezioni in caso di nuovi insediamenti, in un tratto di 3,5 chilometri della sponda del Taro.

«In sintesi ha detto l’ingegner Suppo - autore dell’analisi idraulica - rispetto ai precedenti dati, si confermano maggiori situazioni di criticità, non solo nella zona a valle degli insedianti ma anche a monte, per la sponda di Fornovo. Quella di Medesano, anche in caso di nuovi insediamenti, non sarebbe invece particolarmente a rischio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ligabue, necessario ricordare. Su Fb e Twitter, video della canzone 'I Campi in Aprile'

Liberazione

25 Aprile: Ligabue dal tour fa gli auguri cantando "I Campi in Aprile" Video

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

'SEMBRA IERI'

Piazza Garibaldi: il posto pubblico Sip (1994)

 Elton John

Elton John

MUSICA

Paura per Elton John: "Ha rischiato di morire"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Parma celebra la Liberazione: il corteo ha attraversato il centro

25 Aprile

Parma celebra la Liberazione: il corteo ha attraversato il centro Foto

Racconta il tuo 25 Aprile: scarica l'app Gazzareporter e inviaci le tue foto!

Aveva 81 anni

Se n'è andato Franco Ferretti, re del packaging

Monticelli

Tragica caduta in bici: muore 63enne

GIALLO

Trovato un cadavere in Po: è Bebe?

EVENTI

Concerti, bancarelle e street food: l'agenda del 25 aprile

LA BACHECA

20 annunci per chi cerca lavoro

Denunciato

Falsi certificati per avere la patente

Calcio

Figuraccia Parma, ko con il Sudtirol: pioggia di fischi Foto D'Aversa: "Così la B è difficile" Video

Davanti al Tardini, il ds Faggiano incontra i tifosi La foto -   Il commento di Pacciani: "Partita sconcertante" Video - Il Pordenone raggiunge il Parma. La squadra esce senza "salutare" la curva, poi torna indietro

9commenti

Salso

Bruciata l'auto di un salsese

LETTERE

"Un ponte di barche o traghetti durante i lavori sul ponte"

IL CASO

Violenza sessuale, nuovo processo per il chirurgo

Scuola

Mancano 51 aule alle superiori

2commenti

Crédit Agricole

Cariparma avvia la discussione per acquisire tre casse di risparmio

Possibile operazione su Cassa di Risparmio di Cesena, Cassa di Risparmio di Rimini e Cassa di Risparmio di San Miniato

Rugby

Michela, campionessa d'Inghilterra

Fotografia

Parmigiani a Fotografia Europea: in mostra Bonassera e il circolo Brozzi Foto

cinema

"Fibrosi cistica, un documentario per raccontare il dolore, il coraggio. E la vita" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

EDITORIALE

Eliseo: sarà una sfida tra due outsider

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

LIVORNO

Sale sul tetto di un treno: 18enne muore folgorato

ROMA

Alitalia: il "no" vince con il 67%. Convocato il cda

SOCIETA'

25 Aprile

Montechiarugolo: il castello diventa... tricolore

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

SPORT

parma in crisi

Marco Ferrari: "Tutti abbiamo voglia di svegliarci da un incubo" Video

2commenti

parma in crisi

Faggiano, confronto con i tifosi davanti al Tardini La foto

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"