-3°

mostre

Obiettivo ravvicinato, emozioni in bianco e nero

Jakob Tuggener, il fotografo svizzero attento al rapporto uomo-macchina e ai balli dell'alta società. I suoi scatti esposti per la prima volta in Italia

Obiettivo ravvicinato, emozioni in bianco e nero
0

Due proposte (fino al 17 aprile) dedicate al fotografo svizzero Jakob Tuggener (1904-1988), per la prima volta in Italia, aprono la stagione espositiva della Fondazione MAST di Bologna sui temi dell’industria e del lavoro. La mostra «Fabrik 1933-1953» presenta oltre 150 stampe originali del lavoro di Tuggener, sia tratte dal suo importante libro fotografico Fabrik, sia da altri scatti dell’artista che affrontano momenti del lavoro nel suo paese. Jakob Tuggener è considerato uno dei dieci fotografi industriali di maggiore spicco e il suo libro «Fabrik» una pietra miliare nella storia dell’editoria fotografica, un saggio unico nel suo genere con un approccio critico di grande impatto visivo e umano sul tema del rapporto tra l’uomo e la macchina, paragonabile a Paris de nuit di Brassaïs del 1933 e a The English at Home di Bill Brandt del 1936. Il tratto distintivo della opera del fotografo si può rintracciare in quel suo sguardo penetrante sulle persone e sugli oggetti del mondo così ravvicinato e attento come se volesse sorprenderli, in gesti, atteggiamenti, situazioni che vanno al di là dell’azione. Le sue immagini in bianco e nero testimoniano inoltre una grande padronanza del gioco di luci e ombre.
«Tuggener è stato al tempo stesso fotografo, regista e pittore. Ma si considerava anzitutto un artista» » afferma Martin Gasser, curatore della mostra assieme a Urs Stahel, direttore della PhotoGallery del Mast. Influenzato dal cinema espressionista tedesco degli anni Venti, sviluppò una cifra artistica estremamente poetica destinata a fare scuola nel secondo dopoguerra. Fabrik consolidò la fama di Tuggener quale eccezionale fotoartista, aprendogli le porte di prestigiose esposizioni collettive come «Postwar European Photography» del 1953 e «The Family of Man» del 1955 al Museum of Modern Art di New York, o la «Prima mostra internazionale biennale di fotografia di Venezia» del 1957. In Fabrik Tuggener, oltre a ripercorrere la storia dell’industrializzazione, mostra come finalità, non sempre svelata, di illustrare il potenziale distruttivo del progresso tecnico indiscriminato il cui esito, seguendo il suo pensiero, era la guerra in corso, per la quale l’industria bellica svizzera produceva indisturbata. Ma le immagini al di là dei significati sottolineano anche la poetica e l’impronta espressionistica che anima Tuggener nella composizione e nella scelta degli scatti, un «agire» che lo rende artefice dei percorsi artistici a lui contemporanei.
Le proiezioni «Nuits de bal 1934-1950” visibili al livello 0 del MAST presentano immagini di balli ed altre occasioni mondane. Tuggener affascinato dall’atmosfera spumeggiante delle feste dell’alta società aveva iniziato a fotografare a Berlino le dame eleganti e i loro abiti di seta, ma è a Zurigo e a St Moritz che con la sua Leica, indossando lo smoking, sa cogliere le misteriose sfaccettature di quelle notti. Rimanendo aderente allo spirito riprendeva con il suo obiettivo anche «il lavoro invisibile» dei musicisti, dei camerieri, dei cuochi, dei valletti, dei maître, che attraversavano silenti il mondo festoso ed autoreferenziale degli incuranti ospiti. Questi ultimi osteggiarono la pubblicazione del materiale in quanto preferivano rimanere anonimi e non essere visti in intrattenimenti danzanti. «È stato soprattutto il contrasto tra la luminosa sala da ballo e il buio capannone industriale a caratterizzare la percezione della sua opera artistica. Il fotografo stesso, affermando: ''Seta e macchine, questo è Tuggener'', si collocava tra questi due estremi - spiega ancora Gasser - Di fatto amava entrambi, il lusso sfrenato e le mani sporche dal lavoro, le donne seducenti e gli operai sudati. Li riteneva di egual valore artistico e rifiutava di essere classificato come un critico della società che contrapponeva due mondi antitetici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Kim Kardashian divorzia?

Gossip

Kim Kardashian divorzia?

1commento

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger

Mick Jagger

New York

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

terremoto

paura in mattinata

Scossa di terremoto nell'Appennino reggiano: 4.0

lega pro

Parma, sorriso finito: subito al lavoro per il Teramo Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

Comune

Bilancio: ecco tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

1commento

gazzareporter

Sacchi della spazzatura in piazzale Santa Rita Fotogallery

CAVALCAVIA

Via Mantova, presto un nuovo guard rail

3commenti

PEDEMONTANA

Allarme povertà, sussidi per 150 famiglie

1commento

LIBRO

Sopra Le Aspettative, la vita oltre la Sla

17a giornata

D'Aversa, buona la prima: 1-0 e 3 punti d'oro a Bolzano Guarda il gol - Fotogallery

Nocciolini: "Stesso Parma, ma con più grinta", Scavone: "Bene, ma la strada è lunga" (Video)Pacciani: "Vittoria sofferta ma meritata" (Videocommento) - D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi la squadra ha tenuto" (Video)Lega Pro, risultati e classifica (guarda)

3commenti

sudtirol-parma 0-1

D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi abbiamo tenuto bene" Video

incidente

Auto contro un palo a Soragna: 21enne ferito

WEEKEND

Natale nell'aria: dagli acrobati ai mercatini i 5 eventi imperdibili

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

giallo

Trovato cadavere a Roma, forse studentessa scomparsa

SPAZIO

Usa, è morto l'astronauta John Glenn

SOCIETA'

Londra

E' morto Greg Lake, la voce di Emerson, Lake and Palmer

STRAJE'

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Storie di ex

Fiorentina avanti in Europa grazie a Chiesa jr.

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

MOTORI

Suzuki, il grande ritorno di Ignis