fotografia

Una foto del castello di Fontanellato nella top ten di Wiki Loves Monuments

Cinque scatti dell'Emilia-Romagna fra i primi dieci premiati del concorso

4° Contest italiano WLM2013: Fontanellato (PR), Rocca San Vitale - foto Nicola Bisi

4° Contest italiano WLM2013: Fontanellato (PR), Rocca San Vitale - foto Nicola Bisi

0

Comunicato stampa di Apt Servizi Emilia-Romagna

Spicca in ambito internazionale l’Emilia Romagna per la ricchezza e l’attrattiva del suo patrimonio artistico. Sono stati ben cinque, sui dieci scatti fotografici arrivati in finale, i riconoscimenti attribuiti ad immagini relative ad opere architettoniche del territorio regionale: al secondo posto il Cimitero di San Castaldo di Modena, il cui ampliamento fu eseguito all’inizio degli anni ’70 dal maestro italiano dell’architettura moderna Aldo Rossi, seguito - al quarto posto - dalla Rocca Sanvitale di Fontanellato e al settimo il Cimitero Urbano di Poviglio (Re). Due riconoscimenti, infine, attribuiti al patrimonio architettonico di Ferrara: all’ottavo posto il Museo della Cattedrale e al nono il Teatro Comunale. L’Emilia Romagna si è dunque distinta per la ricchezza del suo patrimonio artistico con cinque premi conquistati nella fase finale e 469 soggetti architettonici, ovvero il 24%, ammessi dalla giuria in concorso sui 1939 totali selezionati nel Belpaese. Tra i numerosissimi gioielli territoriali compaiono nell’elenco il Teatro Petrella di Longiano e i comunali di Ferrara, Piacenza e Modena, le Rocche di Dozza, Pianello, Bardi e Fontanellato, il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza e il MEF di Jan Kaplicky a Modena, numerosi porticati del capoluogo regionale. 

Il contest fotografico internazionale digitale Wiki Love Monuments (www.wikilovesmonuments.it), che intende catalogare on line le meraviglie artistiche globali e contribuire alla valorizzazione dei patrimoni locali, è promosso da Wikimedia, associazione senza fini di lucro che opera nel
 settore della cultura e del sapere per la diffusione della
 conoscenza libera, per lo più nota per il suo progetto Wikipedia, si è svolto in Italia, e in contemporanea in cinquanta Paesi nel mondo, dal 1° al 30 settembre.  L’iniziativa ha raccolto a livello nazionale l’adesione di 222 istituzioni nazionali tra cui tutte le regioni. In Emilia Romagna sono stati coinvolti 49 comuni, 3 province e una nutrita serie di enti ed istituzioni locali (in totale 76) nella condivisione di questo progetto culturale a valenza turistica. Un’interessante opportunità di promozione colta e condivisa inoltre per il secondo anno dall’Unione Prodotto Città d’Arte, Cultura e Affari e APT Servizi regionali che hanno individuato in Wiki Love Monuments uno strumento funzionale al supporto della comunicazione della propria offerta e valorizzazione territoriale nel contesto competitivo globale dell’era 2.0.  Strutturato sul modello aperto ai liberi contributi degli utenti che notoriamente caratterizza il popolarissimo sito www.wikipedia.org - ad oggi al quinto posto in assoluto per numero di visite - anche nell’ambito di Wiki Love Monuments 2013 sono stati cittadini e turisti a documentare con i loro scatti fotografici bellezza e valore dei patrimoni locali a valenza artistico-culturale: per l’Emilia Romagna sono stati 527 i partecipanti a questa edizione che hanno caricato 3.746 contributi, statisticamente oltre il 45% sugli 8.082 scatti fotografici totali in concorso, raffiguranti il patrimonio artistico regionale (www.wikilovesmonuments.it/monumenti/lista-monumenti/Emilia-Romagna/), 
Tutte le immagini (non solo le vincitrici) sono disponibili in rete a chiunque con licenza di Creative Commons, la 'sezione multimediale' della popolare enciclopedia on line, e sono liberamente utilizzabili. Tutte le immagini vincitrici prenderanno parte, insieme a quelle delle altre cinquanta nazioni partecipanti, alla fase finale del concorso in ambito internazionale  (http://commons.wikimedia.org/wiki/Commons:Wiki_Loves_Monuments_2013/Participating_countries). 
Wiki Loves Monuments è infatti il più grande concorso fotografico del mondo", secondo il Guinness Book of Records (http://www.guinnessworldrecords.com/records-6000/largest-photography-competition/).
 
Ecco l’elenco degli scatti fotografici relativi al patrimonio dell’Emilia Romagna premiati sabato 23 ottobre presso la Libreria Hoepli in via Hoepli a Milano:
Secondo classificato
http://commons.wikimedia.org/wiki/File:San_Cataldo_4.jpg
Quarto classificato
http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Rocca_Possente_di_Fontanellato.jpg
Settimo classificato 
http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Cimitero_Monumentale-volta_navata_principale.jpg
Ottavo classificato
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Museo_della_cattedrale_-_Chiostro_1.jpg
Nono classificato
http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Teatro_Ferrara1.jpg
 
Spicca in ambito internazionale l’Emilia-Romagna per la ricchezza e l’attrattiva del suo patrimonio artistico. Sono stati ben cinque, sui dieci scatti fotografici arrivati in finale, i riconoscimenti attribuiti ad immagini relative ad opere architettoniche del territorio regionale: al secondo posto il Cimitero di San Castaldo di Modena, il cui ampliamento fu eseguito all’inizio degli anni ’70 dal maestro italiano dell’architettura moderna Aldo Rossi, seguito - al quarto posto - dalla Rocca Sanvitale di Fontanellato e al settimo il Cimitero Urbano di Poviglio (Re). Due riconoscimenti, infine, attribuiti al patrimonio architettonico di Ferrara: all’ottavo posto il Museo della Cattedrale e al nono il Teatro Comunale. L’Emilia Romagna si è dunque distinta per la ricchezza del suo patrimonio artistico con cinque premi conquistati nella fase finale e 469 soggetti architettonici, ovvero il 24%, ammessi dalla giuria in concorso sui 1939 totali selezionati nel Belpaese. Tra i numerosissimi gioielli territoriali compaiono nell’elenco il Teatro Petrella di Longiano e i comunali di Ferrara, Piacenza e Modena, le Rocche di Dozza, Pianello, Bardi e Fontanellato, il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza e il MEF di Jan Kaplicky a Modena, numerosi porticati del capoluogo regionale. 
Il contest fotografico internazionale digitale Wiki Love Monuments (www.wikilovesmonuments.it), che intende catalogare on line le meraviglie artistiche globali e contribuire alla valorizzazione dei patrimoni locali, è promosso da Wikimedia, associazione senza fini di lucro che opera nel
 settore della cultura e del sapere per la diffusione della
 conoscenza libera, per lo più nota per il suo progetto Wikipedia, si è svolto in Italia, e in contemporanea in cinquanta Paesi nel mondo, dal 1° al 30 settembre.
L’iniziativa ha raccolto a livello nazionale l’adesione di 222 istituzioni nazionali tra cui tutte le regioni. In Emilia-Romagna sono stati coinvolti 49 comuni, 3 province e una nutrita serie di enti ed istituzioni locali (in totale 76) nella condivisione di questo progetto culturale a valenza turistica. Un’interessante opportunità di promozione colta e condivisa inoltre per il secondo anno dall’Unione Prodotto Città d’Arte, Cultura e Affari e APT Servizi regionali che hanno individuato in Wiki Love Monuments uno strumento funzionale al supporto della comunicazione della propria offerta e valorizzazione territoriale nel contesto competitivo globale dell’era 2.0.
Strutturato sul modello aperto ai liberi contributi degli utenti che notoriamente caratterizza il popolarissimo sito www.wikipedia.org - ad oggi al quinto posto in assoluto per numero di visite - anche nell’ambito di Wiki Love Monuments 2013 sono stati cittadini e turisti a documentare con i loro scatti fotografici bellezza e valore dei patrimoni locali a valenza artistico-culturale: per l’Emilia Romagna sono stati 527 i partecipanti a questa edizione che hanno caricato 3.746 contributi, statisticamente oltre il 45% sugli 8.082 scatti fotografici totali in concorso, raffiguranti il patrimonio artistico regionale (www.wikilovesmonuments.it/monumenti/lista-monumenti/Emilia-Romagna/), 
Tutte le immagini (non solo le vincitrici) sono disponibili in rete a chiunque con licenza di Creative Commons, la 'sezione multimediale' della popolare enciclopedia on line, e sono liberamente utilizzabili.
Tutte le immagini vincitrici prenderanno parte, insieme a quelle delle altre cinquanta nazioni partecipanti, alla fase finale del concorso in ambito internazionale (http://commons.wikimedia.org/wiki/Commons:Wiki_Loves_Monuments_2013/Participating_countries). 
Wiki Loves Monuments è infatti il più grande concorso fotografico del mondo", secondo il Guinness Book of Records (http://www.guinnessworldrecords.com/records-6000/largest-photography-competition/).


Ecco l’elenco degli scatti fotografici relativi al patrimonio dell’Emilia Romagna premiati sabato 23 ottobre presso la Libreria Hoepli in via Hoepli a Milano:

Secondo classificato: San Cataldo
Quarto classificato: la Rocca di Fontanellato
Settimo classificato: Poviglio
Ottavo classificato: chiostro a Ferrara
Nono classificato: teatro a Ferrara

 
WikiLovesMonuments: tutti i monumenti di Parma e provincia in gara 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti