10°

22°

Fotografia

Chi è Vasco Ascolini

Ricevi gratis le news
0

Vasco Ascolini (Reggio Emilia, 1937) inizia l’attività di fotografo a metà degli anni sessanta. Collabora con il Teatro Municipale “Romolo Valli” di Reggio Emilia dal 1973 al 1990. Verso il 1980 inizia ad interessarsi della fotografia di soggetti architettonici e di reperti museali. Nel 1983, a Chalon-sur-Saone (Francia), espone al Museo della Fotografia di N. Niépce. In Francia ottiene vari incarichi da Enti ed Istituti del Ministero della Cultura Musée du Louvre, Musée Rodin, Tuileries, Versailles, Parc Royal, St. Cloud.
Nel 1985 espone presso il Lincoln Centre Public Library, New York. Nel 1991 realizza una mostra personale ad Arles (Francia). Esposizione intitolata Metti il fotografo al Museo (1996), una presentazione per immagini dei Musei Civici di Reggio Emilia sviluppata da diversi fotografi, curata da Massimo Mussini. Il comune di Salon-de Provence (Francia) gli dedica una mostra retrospettiva “Noir lumiere” (1998).
Partecipa all’esposizione “Une incertaine Folie” realizzata alla Sala del Conclave di Lille (Francia) con immagini dai luoghi di cura psichiatrica.
È presente ed espone alla mostra “D’Apres l’Antique” (anno 2000) al Louvre.
La città di Mantova lo incarica (nel 2002-03) nel progetto “Il segreto della città” per una pubblicazione con testi di Jacques Le Goff e Pierre Sorlin.
Nel 2004 espone al Cairo su invito del Ministero della Cultura Egiziano con una mostra antologica curata da A. Gioé. Altra mostra all’Université de Lyon, nello stesso anno.
A New York, presso il MOMA e al Metropolitan Museum, come al Guggenheim Musem, sono conservate ed esposte fotografie del periodo teatrale. Così pure presso altre importanti istituzioni internazionali quali il Lincoln Center Public Library, la Texas University di Austin, la Fondazione Italiana per la Fotografia, Torino, alla Biblioteque Nationale a Parigi, al Musée Carnevalet (Parigi); ecc.
Vasco Ascolini ha ricevuto molti riconoscimenti, tra i più importanti la nomina a “Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres” conferitogli dal Ministero della Cultura Francese (nell’anno 2000) e la Grande Medaglia della Città di Arles.

La linea critica
Segno distintivo dello stile di Vasco Ascolini è il tratto scuro, nero, il contrasto con il poco bianco presente in un’immagine in bianco e nero.
Nella fotografia di teatro, con forte predilezione per la danza e per la mimica, domina la figura umana che, attraverso la completa eliminazione delle gradazioni intermedie dei toni, è trasformata in corpo plasticamente fisso, quasi un oggetto, una statua.
Nel periodo “dei marmi” le linee precedenti sono adattate ad un’espressione (apparentemente) fredda e stilizzata. Tratto distintivo del periodo “dei marmi” è l’assoluta assenza della figura umana (viva).
Alcune immagini di scena sembrano citazioni del teatro del NÔ. Il contatto di Ascolini con la cultura giapponese è avvenuta prima della sua dedizione alla fotografia. Lo studio della “VIA” lo ha condotto a diventare anche maestro d’arti marziali giapponesi e cintura nera di VI dan (Ju-do).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Crozza torna in Rai. Per Fazio

Fazio e Crozza sul palco di Sanremo 2013

televisione

Crozza torna in Rai. Per Fazio

1commento

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Platinette, rovinosa caduta giù dalle scale

tv

Platinette, rovinosa caduta dalle scale al "Tale quale Show" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

MUNICIPIO

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

15commenti

COLLECCHIO

Una discarica nel guado del Baganza, scatta la protesta

Municipale

Incidente stradale, ieri sera, in Località "Il Moro"

Tordenaso

Addio a Bortolameotti, uomo dal cuore grande

2commenti

Tuttaparma

Portinerie e portinai di un tempo

1commento

TABLEAUX VIVANTS

Se bimbi e fotografi (over 60») fanno robe da circo

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

Scuole

Studenti a rischio a Corcagnano

2commenti

"Robe da Circo"

Bimbi e fotografi ne combinano di "tutti i colori" Video

gazzareporter

In piazza Garibaldi è arrivato Capitan Acciaio Gallery

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Parma insicura? Non è colpa degli immigrati ma dei criminali»

«L'emergenza sicurezza è frutto della mancata certezza delle pene e delle espulsioni difficili» dice Pizzarotti a pochi giorni dall'udienza con papa Francesco.

53commenti

Attacco dell'opposizione

«La sindaca di Felino si dimetta»

3commenti

Laguna gialloblù

L'«Imperatore» di Venezia

1commento

BASKET

Fulgor, si presenta l'orgoglio di Fidenza

SALSO

Ladri cercano di entrare in una villetta

CERIMONIA

Due nuovi diaconi, vite nel nome del Signore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

Germania

Elezioni: vince la Merkel, estrema destra in Parlamento

FURTI

Colpi in tutta Italia, presi "maghi" chiave bulgara. Il deposito a Reggio Emilia

4commenti

SPORT

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

Sport USA

NFL, altro successo per i Falcons

SOCIETA'

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano 30 anni dopo Gallery

1commento

siracusa

Tenuta come schiava in casa, arrestato marito marocchino

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery