Fotografia

Tra ciminiere ferme e forni spenti: le foto di Fallini raccontano l'ex Bormioli Rocco

Tra ciminiere ferme e forni spenti: le foto di Fallini raccontano l'ex Bormioli Rocco
4

di Andrea Violi

Marco Fallini racconta al pubblico lo storico stabilimento della Bormioli Rocco, in via San Leonardo. Fallini racconta la fabbrica, nella quale ha lavorato per più di tre decenni, con un reportage fotografico realizzato al suo interno.
Con 60 delle foto che ha scattato, Fallini ha realizzato l'audiovisivo «Settembre 2009. La Bormioli Rocco, l'ultima scena». Audiovisivo che sarà riproposto al pubblico nella serata di martedì 26 gennaio al circolo fotografico «Il Grandangolo», al Centro Argonne (in via Argonne 4, al secondo piano). L'ingresso è aperto a tutti.
L'iniziativa è stata patrocinata dal gruppo Medaglie d'Oro della Bormioli Rocco (di cui l'autore è membro) e dalla Pizzarotti Spa.

Marco Fallini è un ex dipendente della vetreria Bormioli Rocco e Figlio di via San Leonardo. «Ho cominciato all'età di 14 anni, nel 1957, e ho smesso a 47 anni, nel 1990 - spiega Fallini -. Dopo mi sono messo in proprio, come consulente. Io sono un tecnico del vetro: sono stato allevato fra i quadri. Ho iniziato come fabbro, tornitore, fresatore... poi sono andato all'ufficio tecnico, dove si progettavano impianti complessi. Il polo tecnologico della Bormioli lavorava il vetro a 1.500 gradi e produceva beni esportati in tutto il mondo. Fino al 2000 venivano fusi e stampati circa 500 tonnellate al giorno di vetro, trasformato in contenitori. Ci lavoravano 2.400 persone, più l'indotto: ecco perché si poteva chiamare “polo tecnologico”. È la produzione manifatturiera la ricchezza di Parma. La Bormioli di via San Leonardo ha chiuso nel maggio 2004. L'area sarà smantellata... L'anno scorso io ho fotografato lo stabilimento com'è adesso: fermo, senza persone, fredda. Ho fotografato sia gli interni sia gli esterni».
Fallini si sofferma sulla tecnica che ha utilizzato per realizzare l'audiovisivo. «È la tecnica messa a punto da Gabriele Basilico, grande architetto milanese - dice Fallini -. È stato chiamato, dal 1950 in poi, a fotografare tutte le strutture industriali dismesse: porti, industrie e così via, da Milano all'Inghilterra, dagli Stati Uniti a Barcellona. È una fotografia che lui definiva metafisica: molto fredda nella verticalità delle linee... una metafisicità che faceva capire un mondo già astratto. Le mie foto della Bormioli sono a colori ma le riprodurrò anche in bianco e nero. Danno l'idea di qualcosa di più triste».
Anche Fallini, mentre parla dei tanti anni che ha passato in Bormioli, mostra un filo di tristezza o quantomeno di malinconia. «Lo scopo dell'audiovisivo è quello di riportare non solo la memoria storica della vetreria Bormioli - dice l'autore - e di fare riflettere sulla perdita del maggiore polo tecnologico di Parma che per cent'anni ha prodotto il vetro».
Fallini cita le parole dell'attore Giancarlo Ilari, anche lui ex dipendente della vetreria: «Ci sono tanti modi per descrivere la vita in fabbrica. Ora che la fabbrica è spenta, vuota e silenziosa e solo le architetture parlano, posso solo fotografarla sperando di cogliere, prima della demolizione totale, il ricordo di come era la vita di migliaia di uomini e donne che in 100 anni, hanno operato a lavorar al vedor».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Franco Bifani

    26 Gennaio @ 19.04

    Io ci lavoro dal 1978 ovviamente ora non più a Parma. Rivedendo questi particolari della "nostra fabbrica" ho ripensato a tutti quegli trascorsi assieme a persone che hanno contribuito al suo successo con professionalità, con umanità e, soprattutto, con partecipazione. Quante lotte ma anche quanta solidarietà! Grazie a Marco che conosco personalmente: a noi" vetrai in Parma dal 1825" fa piacere che anche altri si ricordino quanto ha significato la Bormioli di Parma per tante, tantissime persone.

    Rispondi

  • luca

    26 Gennaio @ 17.39

    anche per me è triste... c'ho passato tredici anni..... dall'88 al 2001.... quanti ricordi....

    Rispondi

  • Trani Andrea

    26 Gennaio @ 15.59

    Bella l'idea ma le immagini mi sembrano un poco elementari, da lo stimato Fallini mi aspettavo di piu'.

    Rispondi

  • Lucio

    26 Gennaio @ 14.06

    è triste per chi, come me , ha trascorso la maggior parte della sua vita in qualla fabbrica, vedere queste foto , sarebbe molto gradito ed opportuno che, se qualcuno, anche l'Azienda, se ne possiede, possa farne una raccolta, un album ricordo anche di quando la fabbrica era " viva ". un grazie comunque anche a Fallini

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Sanzionata una signora 78enne che non poteva portare fuori la spazzatura e si è affidata a un vicino

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

7commenti

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Ds Vagnati, lo "accoglie" D'Aversa:"Felice di averlo al mio fianco"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

MILANO

Cadavere di donna avvolto in cellophane in cava dismessa

SOCIETA'

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)