17°

32°

Fotografia

I segreti dell'India visti attraverso l'occhio di Vernizzi

I segreti dell'India visti attraverso l'occhio di Vernizzi
Ricevi gratis le news
0

di Giulia Coruzzi

Il suo «occhio buono» è quello che guarda attraverso il mirino di una Nikon D3 e di una D700, è quello che filtra il mondo, crudele o meraviglioso che sia, grazie a un gioco di lenti in cui la volontà di giudicare l’esistenza si perde. «This is my good eye», opera fresca di stampa di Nicola Vernizzi, classe 1966, è un contenitore di esperienze, meditazione e maturità. Duecento pagine nere su cui esplodono fotografie senza tempo, volti di un’India cercata nei villaggi e nelle strade. 
«“This is my good eye” è una raccolta di ritratti di personaggi indiani, ma anche di situazioni rurali o urbane - spiega l’autore, seduto sulle pile dei suoi libri -. Le foto sono state scattate in due differenti viaggi, entrambi svoltisi nel 2010, che mi hanno segnato profondamente». Nicola Vernizzi in India c'è stato 14 volte e la conosce bene. «Ho sempre amato viaggiare. L’India ha un fascino quasi magnetico per me - continua il 44enne, tatuatore di professione -. Durante il mio penultimo viaggio stava per iniziare la festività del Kumbha Mela: brahmini e sadhu cominciavano ad arrivare a frotte e dopo un primo approccio mi sono accorto che i miei scatti non illustravano ciò che veramente volevo esprimere. Così ho cominciato a fotografare la gente di strada nelle sue situazioni più quotidiane e banali. Tra la gente semplice ho trovato i miei soggetti: era quella la via da seguire, quella era la mia India». 
Persone semplici, laboriose, spesso mimetizzate con il degrado circostante, giovani e anziani malati, piegati e deformati dalla vita, bambini sereni, bambini già adulti, donne materne, donne distrutte, ma anche capre e mucche. Tutti senza nome, tutti con gli occhi ben fissi sul fotografo. «I miei non sono scatti rubati - racconta Nicola -, ma sempre frutto di un rapporto, a volte durato ore, giorni, o anche pochi istanti. I soggetti guardano sempre l’obiettivo. Non credo possa esserci qualcosa di più espressivo dello sguardo umano. Il momento in cui scatto è un momento di grande libertà: in cui finalmente non giudico il mondo». A volte ha chiesto, altre è successo che immortalare l’attimo fosse il naturale epilogo di un incontro, in altre occasioni ha pagato. Dietro ogni ritratto c'è la storia di una conoscenza, superficiale o approfondita, casuale o ricercata. Dietro gli occhi scuri dell’India di Nicola Vernizzi c'è l’inferno della disperazione di chi aspetta solo di lasciare questa vita o il paradiso di chi semplicemente esiste in maniera imperturbabile. 
«Ad alcune foto sono profondamente legato - conclude  -. In certi occhi ho ritrovato emozioni e concetti ancestrali. In altri me stesso». Da sfogliare in silenzio, immaginando in lontananza il frastuono dell’India, «This is my good eye» è anche sul sito www.thisismygoodeye.com
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

"Dai un bacio a Chiara"  Fedez e Chiara Ferragni approdano a Capri

gossip

Fedez e Chiara Ferragni (e Rovazzi) a Capri: folla in delirio Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Le parole del giovane parmigiano

SONDAGGIO

Da bagolón a bagolone: come cambia il dialetto dei giovani

di Mara Varoli

1commento

Lealtrenotizie

Il garante: "Carcere a Parma, 2 suicidi in 3 mesi"

allarme

Il garante: "Carcere di Parma, 2 suicidi in 3 mesi"

La relazione

Per la perizia Turco non si voleva suicidare

Il caso Turco

«Il suicidio? Impossibile prevederlo»

montechiarugolo

Pronti a colpire, arrivano i carabinieri: ladri in fuga nei campi

la curiosità

Biciclette e corsie per gli autobus: il «carosello» dei segnali stradali

nuovi acquisti

Dezi: "Per me è importante avere la fiducia del Parma" Video

cantiere

Al via in agosto la riqualificazione di piazza della Pace

IL CASO

Colorno, «portoghesi» del bagno in piscina. Ora le denunce

IL PERSONAGGIO

Torrechiara, Alberto Angela «gira» nel castello

Lutto

La morte di Igino Lemoigne, una vita nelle assicurazioni

L'intervista

Insinna: «Vi racconto la verità sui fuori-onda»

Fidenza

Roslyn, campionessa di nuoto a 74 anni

BORGOTARO

La medicina del Santa Maria, tutti i dati del 2016

seconda amichevole

Calaiò inarrestabile, 5 gol; tripletta Iacoponi: Parma-Settaurense 12-0

via Anselmi

Fiamme in una palazzina: grave una 60enne - Video: dentro l'appartamento distrutto

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Salso, l'avvenire non è dietro le spalle

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Monte Argentario

La comandante dei vigili spara al figlio 17enne ucidendolo e poi si toglie la vita

profitti

Samsung, utili record: sorpasso con Apple alle porte

SPORT

il tormentone

Oggi Cassano si svincola dal Verona. Ma è vero addio al calcio?

mondiali nuoto

Pazzesca Pellegrini, impresa in rimonta: è oro. "Vorrei fare la velocista" Foto

SOCIETA'

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

MOTORI

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video

anniversario

Pajero One/Hundred, Mitsubishi festeggia il secolo di vita