11°

22°

Fotografia

Il fascino nascosto del deserto catturato in un clic

Il fascino nascosto del deserto catturato in un clic
Ricevi gratis le news
1

di Andrea Violi

Ha iniziato scattando foto di viaggio. Ora sceglie i viaggi per realizzare buone foto. Pietro Bianchi, 36 anni, a Parma fa l'avvocato ma quando parla di fotografia esprime una forte passione, cresciuta negli anni. Tanto che, spiega, è diventata come un lavoro: dà soddisfazioni, ma richiede tanto impegno e può riservare momenti amari.
Pietro Bianchi partecipa alla nostra iniziativa «La tua personale sul web» con una ventina di scatti del suo primo libro fotografico: «Skeleton Coast». Il volume, pubblicato nel 2010 dalla casa editrice fiorentina Polaris, accompagna i lettori nel reportage che Pietro Bianchi ha realizzato nei deserti della Namibia, Paese dell'Africa sudoccidentale.
«La passione è nata per caso: ho iniziato a scattare foto ricordo durante i viaggi. Ora programmo i viaggi per scattare foto - spiega Bianchi -. I deserti mi attirano molto. In effetti in Namibia il deserto arriva fino al mare! E il mio prossimo libro fotografico sarà sui deserti degli Stati Uniti. Scelgo spesso qualcosa di un po' arido. Sono stato in Antartide nel 2004: in fondo è un deserto di ghiaccio. Sono stato in Bolivia, in Australia...». Cos'hanno di tanto bello questi luoghi desolati e aridi? Bianchi ci pensa su un po', quasi preso in contropiede dalla domanda... Poi trova le parole giuste: «Gli spazi aperti, sconfinati, la solitudine... La vista può arrivare a centinaia di chilometri, anche se ogni deserto è differente dagli altri. Nei deserti la natura è protagonista assoluta. E il fatto che ci sia poca gente non mi dispiace!».
Nel 2006 Pietro Bianchi è andato in Namibia per diletto. Ed è rimasto folgorato da quel paesaggio, dove la sabbia domina i resti di città abbandonate dai minatori e dove puoi trovare una nave abbandonata in mezzo alle dune. Cent'anni fa la spiaggia era in quel punto, non a mille metri di distanza. Il nom Skeleton Coast nasce da una caratteristica: la nebbia ha sempre fatto arenare imbarcazioni in quel tratto di costa africana, come il relitto del 1909 che campeggia in copertina. Lo spiega Bianchi, che racconta la genesi del suo primo libro fotografico: «Sono stato in Namibia cinque volte fra il 2006 e il 2009. Ho realizzato 20mila foto, scegliendone 140 per il libro. Quello della Namibia è un deserto molto vario: ci sono dune alte 300 metri - sono fra le più alte del mondo - e la sabbia arriva fino alla costa. Ci sono anche ghiaia, pietra e montagne. E ci sono i diamanti, trovati per la prima volta nella sabbia all'inizio del Novecento. I minatori costruivano villaggi che abbandonavano una volta esaurito il giacimento. Ho fotografato ad esempio ciò che resta di un casinò abbandonato nel 1940. Ancora oggi la Namibia è il settimo produttore mondiale di diamanti».
Anche gli animali sono fra i protagonisti di «Skeleton Coast»: un serpente, una mandria di springbok (antilopi africane) che risale una duna, zebre che corrono nella savana, elefanti che cercano un po' d'acqua sotto il sole rovente. Scatti coinvolgenti. Per averli, sono serviti tanti appostamenti e diversi viaggi, sempre con la stessa guida.
Sul piano tecnico, Pietro Bianchi adopera molto il digitale Canon ma apprezza anche la pellicola, con il medio formato Hasselblad. «Uso di più il digitale per comodità - spiega il fotografo -. È più veloce, si può controllare lo scatto... Una quindicina di foto del libro però sono state realizzate con l'analogico, che ha una definizione di gran lunga migliore però è una macchina grossa, bisogna portarsi dietro gli obiettivi e tanti rullini... Nel deserto il digitale è più pratico».
Il reportage di viaggio è affascinante, anche se magari “dietro le quinte” possono nascondersi difficoltà. Un consiglio a chi volesse intraprendere questa strada...? «Avere tanta pazienza! Insistere se non si riesce subito a trovare il soggetto, lo sponsor e così via. È come un lavoro: hai grandi soddisfazioni ma anche momenti difficili. Ci sono frustrazioni, ad esempio se non riesci a realizzare certe inquadrature... Pazienza e perseveranza sono il segreto: non bisogna scoraggiarsi ma pensare che... potrebbe andare bene».

Tutti gli articoli de "La tua personale sul web - I fotografi si mettono in mostra" (leggi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lucia

    03 Maggio @ 16.08

    complimenti ! foto veramente fantastiche ,ne rubero' una da usare come sfondo per il pc, cambiero'le mie leonesse con le sue giraffe..... bravo!!!!!!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto