-2°

Fotografia

Il fascino nascosto del deserto catturato in un clic

Il fascino nascosto del deserto catturato in un clic
Ricevi gratis le news
1

di Andrea Violi

Ha iniziato scattando foto di viaggio. Ora sceglie i viaggi per realizzare buone foto. Pietro Bianchi, 36 anni, a Parma fa l'avvocato ma quando parla di fotografia esprime una forte passione, cresciuta negli anni. Tanto che, spiega, è diventata come un lavoro: dà soddisfazioni, ma richiede tanto impegno e può riservare momenti amari.
Pietro Bianchi partecipa alla nostra iniziativa «La tua personale sul web» con una ventina di scatti del suo primo libro fotografico: «Skeleton Coast». Il volume, pubblicato nel 2010 dalla casa editrice fiorentina Polaris, accompagna i lettori nel reportage che Pietro Bianchi ha realizzato nei deserti della Namibia, Paese dell'Africa sudoccidentale.
«La passione è nata per caso: ho iniziato a scattare foto ricordo durante i viaggi. Ora programmo i viaggi per scattare foto - spiega Bianchi -. I deserti mi attirano molto. In effetti in Namibia il deserto arriva fino al mare! E il mio prossimo libro fotografico sarà sui deserti degli Stati Uniti. Scelgo spesso qualcosa di un po' arido. Sono stato in Antartide nel 2004: in fondo è un deserto di ghiaccio. Sono stato in Bolivia, in Australia...». Cos'hanno di tanto bello questi luoghi desolati e aridi? Bianchi ci pensa su un po', quasi preso in contropiede dalla domanda... Poi trova le parole giuste: «Gli spazi aperti, sconfinati, la solitudine... La vista può arrivare a centinaia di chilometri, anche se ogni deserto è differente dagli altri. Nei deserti la natura è protagonista assoluta. E il fatto che ci sia poca gente non mi dispiace!».
Nel 2006 Pietro Bianchi è andato in Namibia per diletto. Ed è rimasto folgorato da quel paesaggio, dove la sabbia domina i resti di città abbandonate dai minatori e dove puoi trovare una nave abbandonata in mezzo alle dune. Cent'anni fa la spiaggia era in quel punto, non a mille metri di distanza. Il nom Skeleton Coast nasce da una caratteristica: la nebbia ha sempre fatto arenare imbarcazioni in quel tratto di costa africana, come il relitto del 1909 che campeggia in copertina. Lo spiega Bianchi, che racconta la genesi del suo primo libro fotografico: «Sono stato in Namibia cinque volte fra il 2006 e il 2009. Ho realizzato 20mila foto, scegliendone 140 per il libro. Quello della Namibia è un deserto molto vario: ci sono dune alte 300 metri - sono fra le più alte del mondo - e la sabbia arriva fino alla costa. Ci sono anche ghiaia, pietra e montagne. E ci sono i diamanti, trovati per la prima volta nella sabbia all'inizio del Novecento. I minatori costruivano villaggi che abbandonavano una volta esaurito il giacimento. Ho fotografato ad esempio ciò che resta di un casinò abbandonato nel 1940. Ancora oggi la Namibia è il settimo produttore mondiale di diamanti».
Anche gli animali sono fra i protagonisti di «Skeleton Coast»: un serpente, una mandria di springbok (antilopi africane) che risale una duna, zebre che corrono nella savana, elefanti che cercano un po' d'acqua sotto il sole rovente. Scatti coinvolgenti. Per averli, sono serviti tanti appostamenti e diversi viaggi, sempre con la stessa guida.
Sul piano tecnico, Pietro Bianchi adopera molto il digitale Canon ma apprezza anche la pellicola, con il medio formato Hasselblad. «Uso di più il digitale per comodità - spiega il fotografo -. È più veloce, si può controllare lo scatto... Una quindicina di foto del libro però sono state realizzate con l'analogico, che ha una definizione di gran lunga migliore però è una macchina grossa, bisogna portarsi dietro gli obiettivi e tanti rullini... Nel deserto il digitale è più pratico».
Il reportage di viaggio è affascinante, anche se magari “dietro le quinte” possono nascondersi difficoltà. Un consiglio a chi volesse intraprendere questa strada...? «Avere tanta pazienza! Insistere se non si riesce subito a trovare il soggetto, lo sponsor e così via. È come un lavoro: hai grandi soddisfazioni ma anche momenti difficili. Ci sono frustrazioni, ad esempio se non riesci a realizzare certe inquadrature... Pazienza e perseveranza sono il segreto: non bisogna scoraggiarsi ma pensare che... potrebbe andare bene».

Tutti gli articoli de "La tua personale sul web - I fotografi si mettono in mostra" (leggi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lucia

    03 Maggio @ 16.08

    complimenti ! foto veramente fantastiche ,ne rubero' una da usare come sfondo per il pc, cambiero'le mie leonesse con le sue giraffe..... bravo!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

8commenti

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

nuoto

Europei, bis d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

SOCIETA'

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260