16°

Fotografia

Parmigiano vince il concorso fotografico del National Geographic

Parmigiano vince il concorso fotografico del National Geographic
7

Il 38enne parmigiano Matteo Mora si è aggiudicato il primo premio del concorso riservato ai lettori della prestigiosa rivista National Geographic "Il mio viaggio 2012". Mora si è imposto su oltre 300 concorrenti, con un lavoro su un torneo di baseball "over 52" a Brooklyn, Williamsburg New York.
Il campo è quello di periferia, le case popolari proteggono un diamante che ospita sempre grandi sfide, la musica latina accompagna le partite quasi per dare il ritmo giusto ai giocatori. Gli atleti, i ForeverYoung, sono in prevalenza di origine portoricana, la lingua è lo spagnolo e quasi ci si dimentica di essere nella Grande Mela.
Alle 18 l’arbitro grida "Play ball". Ha così inizio un’altra sfida nel fantastico campionato OVER 52…

«Il trattamento vintage in bianco e nero usato dal fotografo è stata la scelta azzeccata e vincente per questo reportage - si legge sul sito della rivista -. Ironico, leggero e molto ben documentato, il reportage vincente di ll mio viaggio 2012 si discosta un po' dallo stile di National Geographic, ma è stato scelto per la sua originalità e per la capacità del fotografo di entrare in questa storia così particolare e di raccontarcela in maniera poetica ed elegante».
 
Padre di due figlie e impiegato di Parma, Matteo Mora ha scattato il reportage due anni fa nel corso di una vacanza a New York. «Ho giocato a baseball per 15 anni - racconta - e quando ho visto questo torneo non ho saputo resistere». 
Il premio vinto da Matteo Mora è un workshop offerto da TPW (Toscana Photography Workshop).
 
DUE CHIACCHIERE CON MATTEO MORA - intervista di Andrea Violi
Quando smette i panni dell'impiegato, Matteo Mora è un appassionato di fotografia: tempo fa faceva scatti di viaggio e per un po' di tempo ha collaborato con la Gazzetta di Parma. Ora con due figli piccoli ha meno tempo e deve restare a Parma... ma lui continua a studiare e sposta l'attenzione sui ritratti. Ha partecipato al concorso con un reportage di viaggio, un racconto per foto di un angolo sconosciuto di New York, che gli era piaciuto in modo particolare. Così come ama il baseball. Mora ha inviato le foto e, da come la racconta, forse non ci pensava più di tanto... invece è arrivato in finale. Non se l'aspettava, come non immaginava l'epilogo: ha conquistato il primo premio. Un workshop per fotografi in Toscana, utilissimo per chi, come lui, vuole continuare ad approfondire lo studio del mondo della fotografia. 
 
«In effetti, per lo standard di National Geographic il reportage va un po' fuori, perché sono abituati a foto a colori e di viaggi - spiega Matteo Mora -. Secondo il regolamento comunque poteva essere un reportage che parlasse di un avvenimento, anche una singola persona, un avvenimento o una città».
 
La fotografia è una passione... Cosa fotografa in generale? Come si comporta?
Sono autodidatta, dal punto di vista fotografico. Quando qualcosa mi interessa, mi informo, leggo su internet, guardo... e cerco di metterlo in pratica. In questo caso mi interessava il reportage come il racconto di un avvenimento attraverso le immagini. Nel senso di fare una storia. Mi sono informato: c'era un'occasione per un viaggio a New York e io volevo parlare di baseball... ho trovato questo campetto di periferia e ho raccontato una storia. Adesso, con due figli, non ho il tempo per viaggiare - ad esempio andare via una settimana per raccontare qualcosa - mi sto avvicinando al ritratto. Il primo premio del concorso consiste in un workshop in Toscana: si può scegliere fra l'ultima settimana di luglio e la prima di agosto, con diversi fotografi. Si parlerà di tanti argomenti: sarà l'occasione per approfondire il discorso.
 
Preferisce il rullino o usa il digitale?
Ogni tanto scatto con il rullino ma adesso uso di più il digitale.
 
Nelle nostre interviste de “La tua personale sul web” a volte i fotografi si sono divisi fra sostenitori del rullino contro il digitale e altri che accettano la tecnologia.
Sì, è vero...
 
Lei cosa ne pensa?
Ci sono differenze, dei pro e contro in entrambe le cose. Quello che ti dà il rullino, esteticamente il digitale non te lo dà, per bello che possa essere. Il digitale perde rispetto al rullino: se si fanno ingrandimenti, le foto con il rullino hanno più qualità. Ma dipende dall'uso che se ne fa. Fotografare le Olimpiadi, ad esempio, con il rullino oggi sarebbe impossibile. Lo scatto a raffica del digitale è impagabile per chi deve fare molte foto in una decina di secondi. Chi fa architettura e paesaggi invece ha tempo di scegliere...
 
Da quanto tempo fotografa?
Dire “da sempre” forse è esagerato ma... Sì, ho sempre avuto la macchina fotografica in mano, in un modo o nell'altro. Da quattro anni mi ci sono messo più d'impegno.
 
Come ha saputo del concorso?
Ho guardato il sito del National Geographic e ho inviato le foto. La settimana scorsa mi hanno detto che ero tra i finalisti. Due giorni fa ho saputo che avevo vinto!

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Matteo

    03 Luglio @ 13.17

    Grazie Ralf! Mi fa molto piacere sapere che le foto ti trasmettono delle emozioni... grazie!

    Rispondi

  • jreed

    30 Giugno @ 23.07

    Complimenti, non amo questo sport perchè non lo conosco. Ma guardando le tue foto mi hai emozionato lo stesso. bravo.

    Rispondi

  • Matteo

    30 Giugno @ 01.36

    Grazie a tutti, sono contento che vi piacciano... Grazieeeee!!!

    Rispondi

  • Valeria

    28 Giugno @ 11.53

    . . . .QUANDO LA CLASSE NON è ACQUA! SEI UN GRANDE MATTE!!!

    Rispondi

  • LUCA

    28 Giugno @ 09.49

    grande morassa!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia