12°

Fotografia

Gente di provincia: Francesco Mignosa

Gente di provincia: Francesco Mignosa
0

Stefano Rotta

E' ancora un bambino, per certi versi, Francesco Mignosa, ma ha già girato il mondo Canon al collo, con prestigiose pubblicazioni internazionali all’attivo. Nel 2004, a dieci anni (è nato l’8 novembre 1994, mentre lo intervistiamo ha aperto il quaderno degli esercizi per la patente), il primo viaggio: Botswana. Con i genitori, ovviamente, ma pur sempre esperienza formidabile. «Sono rimasto molto colpito dalla varietà della fauna di quella zona, non l’ho più ritrovata. Oltre a visitare il delta dell’Okavango, siamo stati anche alle Cascate Vittoria».

La prima pubblicazione, nel 2010, è del «Nature's Best Photography», come «Highly Honored Winner» nella categoria giovani. La seconda è sull'«Oasis Photo Contest» 2011. Soddisfazioni non da poco, visto il valore di queste realtà. Nel 2006 è il turno delle Galapagos: undici giorni di barca con spostamenti lungo l’arcipelago. «All’epoca avevo una macchina Canon Power Shot S2 IS, ancora compatta, ma già più complessa». Nel 2007 il Kenya. «In Masai Mara ho assistito alla migrazione degli gnu, e al lago Nakuru, con due milioni di fenicotteri», ricorda il giovane Mignosa. Nel 2008, il Sudafrica. «Circa un mese, viaggiando dal Kruger National Park, verso il deserto del Kalahari, quindi città del Capo e la riserva del Namaqualand. E’ l’anno del nuovo acquisto, una Canon Eos 40d, quindi già una macchina semiprofessionale reflex».

Nel 2009 Canada e Alaska, con la 50D: una spedizione per fotografare gli orsi intenti alla pesca del salmone. Di lì, appunto, in Canada, a Vancouver. Nel 2010 la Namibia, nel deserto con le dune più alte del mondo, Skeleton Coast, Epupa falls. Un mese di viaggio con il padre e la 7D, la stessa di oggi.

Nel 2011, Svalbard (Artico), arcipelago della Norvegia. Qui Mignosa, a soli 17 anni, fotografa gli orsi bianchi (3mila sul territorio), trichechi e foche. Undici giorni a bordo di un rompighiaccio russo, nessuno dei quali può essere dimenticato. Quest’anno, infine, la Kamchatka, estrema penisola della Russia. Qui gli orsi non sono bianchi, ma bruni; al Kurilskoye Lake mangiano salmoni. E poi vulcani e giri lungo la costa, a caccia delle migliori immagini naturalistiche. Francesco Mignosa viaggia prevalentemente per la fotografia naturalistica di animali. Ma fotografa anche paesaggi e architetture. Durante il resto dell’anno, quand’è a Felino, fotografa sull'Appennino (in particolare funghi, cascate), oppure a Cogne, gli animali del Gran Paradiso, a Cortina (paesaggi) e in Sardegna, essendo la madre, Maria Giovanna Tanda, sarda.

«Nelle fotografie cerco di catturare o i momenti migliori, in particolar modo nel caso degli animali, o i momenti con la luce migliore, nei paesaggi. Le immagini servono per sottolineare l’aspetto selvaggio della natura e nel caso degli animali di sensibilizzare riguardo alla minaccia della loro estinzione. I leoni, per esempio, a dispetto della loro immagine di forza, come gli squali e gli orsi, sono a grave rischio di estinzione», rimarca. Al momento Francesco, figlio del professor Paolo Mignosa, docente di ingegneria idraulica all’ateneo di Parma, sta frequentando l’ultimo anno di liceo. «Per l’università sono ancora indeciso fra medicina e fisica», ammette. Ma la fotografia? «Spero diventi un lavoro, ma non sarà facile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Il buongiorno in rosso di Belen fa impazzire i fans

gossip

Il buongiorno in rosso di Belen fa impazzire i fans

Angelina Jolie finalmente sorride, in Cambogia

cinema

Angelina Jolie finalmente sorride. In Cambogia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Telefonini a scuola: divieti e sanzioni

I presidi

Telefonini a scuola: divieti e sanzioni

1commento

Traversetolo

Scuola, in bagno solo all'intervallo

2commenti

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

2commenti

Polizia Municipale

Bocconi sospetti anche al parco di via Micheli

la domenica

Sapore di Carnevale, ciaspole e... Schifitombola: l'agenda

Soragna

Senza patente da sempre, maxi-multa

3commenti

FIDENZA

Lisca conficcata in gola: bambina all'ospedale

SCUOLA

Troppe richieste per il Marconi: si andrà al sorteggio

LEGA PRO

Al Tardini arriva la Samb

Collecchio

«Ozzano è senza medici, ne vogliamo almeno uno»

sert

"I minorenni? Usano la droga per calmarsi"

Parla la dirigente del Sert: "Oggi arrivano persone dalla vita apparentemente normale"

2commenti

il moro

Tir distrutto dalle fiamme nel cortile di una ditta. Danni al "vicino"

FiDENZA

Studente 15enne del Solari in gita, all'ospedale per intossicazione alcolica

13commenti

terremoto

Piccola scossa con epicentro tra Calestano e Terenzo

lega pro

Pordenone ko, il Venezia vola. Parma obbligato a vincere

2commenti

Montecchio

In cassa non trova niente: e il rapinatore se ne va imprecando

Ricerche anche nel Parmense

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

EDITORIALE

Il risiko dell'auto. Perché l'Italia non può restare a guardare

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

Modena

Le unioni civili valgono anche al cimitero

TECNOLOGIA

Bill Gates: "I robot paghino le tasse"

2commenti

WEEKEND

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

VELLUTO ROSSO

Teatro: orsi, Leonardo e Caino. Tutti insieme appassionatamente

SPORT

Bayern

Dito medio di Ancelotti ai tifosi dell'Hertha: "Mi hanno sputato"

tg parma

60 ostacoli indoor, vittoria e record per Di Lazzaro. Seconda Oki Video

MOTORI

LA PROVA

Countryman: anche Mini ha il suo Suv

ANTEPRIMA

Nuova Honda Civic, la nostra pagella