13°

31°

Fotografia

Gente di provincia: Francesco Mignosa

Gente di provincia: Francesco Mignosa
0

Stefano Rotta

E' ancora un bambino, per certi versi, Francesco Mignosa, ma ha già girato il mondo Canon al collo, con prestigiose pubblicazioni internazionali all’attivo. Nel 2004, a dieci anni (è nato l’8 novembre 1994, mentre lo intervistiamo ha aperto il quaderno degli esercizi per la patente), il primo viaggio: Botswana. Con i genitori, ovviamente, ma pur sempre esperienza formidabile. «Sono rimasto molto colpito dalla varietà della fauna di quella zona, non l’ho più ritrovata. Oltre a visitare il delta dell’Okavango, siamo stati anche alle Cascate Vittoria».

La prima pubblicazione, nel 2010, è del «Nature's Best Photography», come «Highly Honored Winner» nella categoria giovani. La seconda è sull'«Oasis Photo Contest» 2011. Soddisfazioni non da poco, visto il valore di queste realtà. Nel 2006 è il turno delle Galapagos: undici giorni di barca con spostamenti lungo l’arcipelago. «All’epoca avevo una macchina Canon Power Shot S2 IS, ancora compatta, ma già più complessa». Nel 2007 il Kenya. «In Masai Mara ho assistito alla migrazione degli gnu, e al lago Nakuru, con due milioni di fenicotteri», ricorda il giovane Mignosa. Nel 2008, il Sudafrica. «Circa un mese, viaggiando dal Kruger National Park, verso il deserto del Kalahari, quindi città del Capo e la riserva del Namaqualand. E’ l’anno del nuovo acquisto, una Canon Eos 40d, quindi già una macchina semiprofessionale reflex».

Nel 2009 Canada e Alaska, con la 50D: una spedizione per fotografare gli orsi intenti alla pesca del salmone. Di lì, appunto, in Canada, a Vancouver. Nel 2010 la Namibia, nel deserto con le dune più alte del mondo, Skeleton Coast, Epupa falls. Un mese di viaggio con il padre e la 7D, la stessa di oggi.

Nel 2011, Svalbard (Artico), arcipelago della Norvegia. Qui Mignosa, a soli 17 anni, fotografa gli orsi bianchi (3mila sul territorio), trichechi e foche. Undici giorni a bordo di un rompighiaccio russo, nessuno dei quali può essere dimenticato. Quest’anno, infine, la Kamchatka, estrema penisola della Russia. Qui gli orsi non sono bianchi, ma bruni; al Kurilskoye Lake mangiano salmoni. E poi vulcani e giri lungo la costa, a caccia delle migliori immagini naturalistiche. Francesco Mignosa viaggia prevalentemente per la fotografia naturalistica di animali. Ma fotografa anche paesaggi e architetture. Durante il resto dell’anno, quand’è a Felino, fotografa sull'Appennino (in particolare funghi, cascate), oppure a Cogne, gli animali del Gran Paradiso, a Cortina (paesaggi) e in Sardegna, essendo la madre, Maria Giovanna Tanda, sarda.

«Nelle fotografie cerco di catturare o i momenti migliori, in particolar modo nel caso degli animali, o i momenti con la luce migliore, nei paesaggi. Le immagini servono per sottolineare l’aspetto selvaggio della natura e nel caso degli animali di sensibilizzare riguardo alla minaccia della loro estinzione. I leoni, per esempio, a dispetto della loro immagine di forza, come gli squali e gli orsi, sono a grave rischio di estinzione», rimarca. Al momento Francesco, figlio del professor Paolo Mignosa, docente di ingegneria idraulica all’ateneo di Parma, sta frequentando l’ultimo anno di liceo. «Per l’università sono ancora indeciso fra medicina e fisica», ammette. Ma la fotografia? «Spero diventi un lavoro, ma non sarà facile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

3commenti

Parma

Una lettrice: "Un uomo nudo nel piazzale della stazione"

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

MILANO

Al via l'assemblea di Parmalat, Chersicla rinuncia a presiedere

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover