Fotografia

Gente di provincia: Francesco Mignosa

Gente di provincia: Francesco Mignosa
0

Stefano Rotta

E' ancora un bambino, per certi versi, Francesco Mignosa, ma ha già girato il mondo Canon al collo, con prestigiose pubblicazioni internazionali all’attivo. Nel 2004, a dieci anni (è nato l’8 novembre 1994, mentre lo intervistiamo ha aperto il quaderno degli esercizi per la patente), il primo viaggio: Botswana. Con i genitori, ovviamente, ma pur sempre esperienza formidabile. «Sono rimasto molto colpito dalla varietà della fauna di quella zona, non l’ho più ritrovata. Oltre a visitare il delta dell’Okavango, siamo stati anche alle Cascate Vittoria».

La prima pubblicazione, nel 2010, è del «Nature's Best Photography», come «Highly Honored Winner» nella categoria giovani. La seconda è sull'«Oasis Photo Contest» 2011. Soddisfazioni non da poco, visto il valore di queste realtà. Nel 2006 è il turno delle Galapagos: undici giorni di barca con spostamenti lungo l’arcipelago. «All’epoca avevo una macchina Canon Power Shot S2 IS, ancora compatta, ma già più complessa». Nel 2007 il Kenya. «In Masai Mara ho assistito alla migrazione degli gnu, e al lago Nakuru, con due milioni di fenicotteri», ricorda il giovane Mignosa. Nel 2008, il Sudafrica. «Circa un mese, viaggiando dal Kruger National Park, verso il deserto del Kalahari, quindi città del Capo e la riserva del Namaqualand. E’ l’anno del nuovo acquisto, una Canon Eos 40d, quindi già una macchina semiprofessionale reflex».

Nel 2009 Canada e Alaska, con la 50D: una spedizione per fotografare gli orsi intenti alla pesca del salmone. Di lì, appunto, in Canada, a Vancouver. Nel 2010 la Namibia, nel deserto con le dune più alte del mondo, Skeleton Coast, Epupa falls. Un mese di viaggio con il padre e la 7D, la stessa di oggi.

Nel 2011, Svalbard (Artico), arcipelago della Norvegia. Qui Mignosa, a soli 17 anni, fotografa gli orsi bianchi (3mila sul territorio), trichechi e foche. Undici giorni a bordo di un rompighiaccio russo, nessuno dei quali può essere dimenticato. Quest’anno, infine, la Kamchatka, estrema penisola della Russia. Qui gli orsi non sono bianchi, ma bruni; al Kurilskoye Lake mangiano salmoni. E poi vulcani e giri lungo la costa, a caccia delle migliori immagini naturalistiche. Francesco Mignosa viaggia prevalentemente per la fotografia naturalistica di animali. Ma fotografa anche paesaggi e architetture. Durante il resto dell’anno, quand’è a Felino, fotografa sull'Appennino (in particolare funghi, cascate), oppure a Cogne, gli animali del Gran Paradiso, a Cortina (paesaggi) e in Sardegna, essendo la madre, Maria Giovanna Tanda, sarda.

«Nelle fotografie cerco di catturare o i momenti migliori, in particolar modo nel caso degli animali, o i momenti con la luce migliore, nei paesaggi. Le immagini servono per sottolineare l’aspetto selvaggio della natura e nel caso degli animali di sensibilizzare riguardo alla minaccia della loro estinzione. I leoni, per esempio, a dispetto della loro immagine di forza, come gli squali e gli orsi, sono a grave rischio di estinzione», rimarca. Al momento Francesco, figlio del professor Paolo Mignosa, docente di ingegneria idraulica all’ateneo di Parma, sta frequentando l’ultimo anno di liceo. «Per l’università sono ancora indeciso fra medicina e fisica», ammette. Ma la fotografia? «Spero diventi un lavoro, ma non sarà facile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Vendono iPhone: ma è una truffa

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Calcio

Brodino per il Parma

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti