-2°

Fotografia

Le donne nelle fotolitografie di Marilena Sassi

Le donne nelle fotolitografie di Marilena Sassi
0

E’ enigmatico il titolo del prossimo appuntamento «Autoritratti d’artista» all’associazione Gaibazzi (domani alle 21): «Le proprie radici sono nell’animo di chi guarda e viene guardato». Marilena Sassi, la protagonista, ha un lungo curriculum di mostre prestigiose (compresa la Biennale di Venezia nel 2009) e d’interventi critici d’alto livello (Roberto Tassi, Danilo Eccher, solo per citarne alcuni). Le sue ultime opere sono fotolitografie che ritraggono performances di un corpo femminile impastato e avvolto nel colore, nella materia pittorica. L’acrilico poi si sovrappone con ampie sgocciolature che divengono come ferite e insieme «feritoie» per sbirciare le profondità dell’essere, la condanna ancestrale della vita. Conoscendo anche l’interesse e lo studio dell’artista per l’etnografia australiana (ha tenuto conferenze sull’argomento e ha pubblicato un libro-diario di viaggio), è evidente l’influenza dei riti aborigeni di pittura del corpo, l’abbandono sciamanico e l’accondiscendenza al «dreamtime», il mitico originario tempo del sogno. Allora gli esseri creatori divennero paesaggio facendosi terra sacra di carne, di roccia vivente, in una remota simbiosi che l’arte della Sassi riproduce con intensità e partecipazione. Il rito è reiterazione e rinnovamento del patto dell’uomo con la natura, con lo spirito degli antenati e con l’universo. Così le sue donne sono espressione di territori antichissimi infinitamente segnati, contraffatti e prostrati dal tempo. Sono lì le origini, sotto quest’orografia palpitante, sotto il colore grondante, dove risuona ritmato il respiro del mondo, dietro un volto-maschera d’ocra rossa, ridisegnato da graffiti di pioggia e d’arsura, di sangue e di piaghe. Lì, in fondo si scoprono le proprie radici, svelandosi e chiudendo le palpebre, ripiegati nel cuore della terra, cercando l’animo di chi guarda e viene guardato. M. B.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto via Doberdò

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

3commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

12commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

9commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria