20°

31°

Fotografia

Weegee, il crimine in diretta

Weegee, il crimine in diretta
0

Stefania Provinciali

Omicidi, malavita, tragici incidenti stradali, devastanti incendi di caseggiati popolari sono i principali soggetti degli scatti in bianco e nero, illuminati dal flash del fotografo Weegee, pseudonimo di Usher Fellig (1899-1968), nella sua attività di fotoreporter freelance a metà degli anni ’30. La mostra «Weegee. Murder Is My Business» (l'omicidio   è il mio lavoro), aperta a Palazzo Magnani di Reggio Emilia fino al 14 luglio, ha tratti «forti», come il suo titolo, e racchiude la prima produzione artistica del fotografo, giunto negli Stati Uniti nel 1909 dalla terra d’origine, l’attuale Ucraina.Oltre un centinaio di immagini originali, con lo stesso titolo della mostra curata da Weegee alla Photo League nel 1941, puntano l’attenzione sulla violenza e il caos urbano, quando come fotoreporter freelance in un’epoca in cui New York contava almeno otto quotidiani e le agenzie di stampa iniziavano allora a gestire immagini fotografiche, si trovò davanti la sfida di catturare immagini uniche di eventi che facessero notizia per poi distribuirle velocemente. Lavorava quasi esclusivamente di notte, partendo dal suo minuscolo appartamento di fronte alla Centrale di Polizia non appena la sua radio – sintonizzata sulle frequenze della polizia – lo informava di un nuovo crimine. Arrivando spesso prima delle stesse forze dell’ordine, Weegee ispezionava con attenzione ogni scena per trovare l’angolazione migliore, tanto che ancor oggi queste immagini, forse per la forza espressiva impressa dalle scelte del fotografo o per la capacità di focalizzare la scena unita alla potenza del bianco e nero, finiscono per trasformare il documento fotografico in un’icona, portandola sul terreno dell’immaginario collettivo.Gli omicidi, sosteneva, erano i più facili da fotografare perché i soggetti non si muovevano mai e non si agitavano. Ed è la foto del cadavere di Dominick Didato, piccolo gangster che aveva osato sfidare l’allora potentissimo Lucky Luciano, riverso sul marciapiede in una pozza di sangue, comparsa in prima pagina sul New-York Post del ’36, ad avviare la sua strepitosa carriera. Nell'intenso decennio dal 1935 al 1946, Weegee è stata forse la figura che ha dimostrato in modo incessante la maggiore inventiva nel panorama della fotografia americana. Il suo nome divenne letteralmente leggenda, tanto che il regista Stanley Kubrick arrivò ad affermare, riferendosi ai primi anni della sua carriera – quando film come «Il bacio dell’assassino» oppure «Rapina a mano armata» rispecchiavano suggestivamente il clima delle metropoli americane – che una delle fonti della sua ispirazione era proprio il fotografo Weegee. Kubrick lo volle infatti come consulente per le riprese nel 1958 del film «Il dottor Stranamore». La mostra, curata da Brian Wallis, Chief Curator dell’ICP, presenta rari esemplari delle immagini più famose (stampa alla gelatina d’argento) e rappresentative di Weegee, tratte per lo più dall’esauriente archivio di Weegee presso l’ICP composto da 20.000 stampe, oltre a quotidiani, riviste e film dell’epoca – e considera i suoi primi lavori nel contesto della loro presentazione originaria – su testate giornalistiche e in mostre storiche – oltre ai suoi libri e ai suoi film. Presenta inoltre ricostruzioni parziali dello studio di Weegee e della sua mostra presso la Photo League, permettendo così allo spettatore di entrare in quel suo «mondo». La presentazione in catalogo è di Walter Guadagnini. Due gli aspetti che delineano l’attività del fotografo nel primo decennio, da un lato la violenza diffusa che caratterizza la vita a New-York, d’altro lato la nascita e l’ascesa dei tabloid, i giornali popolari, fatti di immagini che raccontano quei crimini, gli scontri tra polizia e criminali, ma anche gli incendi nella Harlem dei poveri, gli incidenti d’auto, il tutto realizzato di notte quando ascoltando le frequenze della radio della polizia Weegee arrivava sul posto alle volte per primo. Storie di un’America poverissima dopo la grande crisi del ’29, ancor oggi testimonianza viva, sconvolgente, di un mondo che Weegee – aveva iniziato facendo lo squeegee, il ragazzo che finiva di asciugare le stampe e forse da qui deriva il suo soprannome - da abilissimo comunicatore ha saputo tramandarci.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

polizia municipale

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

Multato anche un uomo disteso sulla panchina

3commenti

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

1commento

disagi

Temporale su Parma: cellulari, problemi a singhiozzo sulla linea Tim

2commenti

paura

70enne si ritrova con i ladri in casa in zona via La Spezia

2commenti

contratto

Lucarelli crociato per il 10° anno: sarà il più vecchio della B

6commenti

carabinieri

Presi e denunciati i due scippatori di Monticelli: sono giovanissimi

3commenti

Acquedotto

Guasto riparato, torna l'acqua in via Spezia

Il ripristino dell'erogazione è già avvenuto a fine mattinata, dopo una breve interruzione

IL CASO

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

furti

Svaligiato il circolo Rapid

2commenti

ATENEO

Preghiera musulmana, inaugurato lo spazio

26commenti

il caso

Sequestro Dall'Orto, nuove indagini dopo 29 anni

TRIBUNALE

Armi e bossoli in casa, primi due patteggiamenti per la banda dei sardi

Intervista

Ermal Meta: «Il mio sogno si chiama musica»

La foto "virale"

Gocce di pioggia su di loro: ed è record di clic

Impresa

L'America's Cup parla parmigiano

SERIE B

Le vacanze dei crociati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

10commenti

ITALIA/MONDO

salute

Vaccini: in Sardegna, tetano dopo 30 anni. Morta bimba a Roma per morbillo

Lavoro

"Furbetti del cartellino": 50 indagati a Piacenza

SOCIETA'

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat