-1°

Fotografia

Berengo Gardin, clic dalla vita

Berengo Gardin, clic dalla vita
0

Alberto Mattia Martini

Come eravamo ieri? Come siamo oggi? Come è cambiata la nostra società in circa cinquant'anni? Le risposte a questi quesiti sono tutte reperibili osservando le immagini create da Gianni Berengo Gardin, ritenuto tra i fotografi italiani più rappresentativi e rilevanti. Berengo Gardin «inizia a scattare» nel 1954 girando il mondo con al collo la sua macchina fotografica; prima come inviato di riviste prestigiose come Domus, Epoca, Il Mondo, Le Figaro, Time e L’Espresso, successivamente con l’occhio di chi avverte la necessità di raccontare e documentare la vita, da quella di tutti i giorni a quella politica, ai cambiamenti sociali che hanno segnato in modo indelebile la storia del nostro Paese. Percorrendo le maestose e sontuose sale di Palazzo Reale, contornato da affreschi, specchi, colori ed imponenti lampadari, ad un primo sguardo superficiale, le fotografie in bianco e nero di Berengo Gardin, appaiono come la scura notte comparata all’abbagliante luce del sole. Spesso tuttavia è durante le ore delle tenebre che la mente, vangando libera di immaginare e sognare incontra quelle esclusive emozioni, destinate a rimanerci attorcigliate per sempre. L’occhio gradatamente si avvicina al racconto per immagini e ne viene attratto dalla narrazione, dalla capacità di rendere semplice e quindi confidenziale ogni tematica affrontata. In queste opere è testimoniato il nostro tempo, un’indagine mai retorica dell’esistenza in cui ciascuno di noi può rinvenire parti della propria vita, dei ricordi, delle sensazioni e degli anni che troppo repentinamente ed ineluttabilmente volano via. Sono luoghi, condizioni e circostanze «rubate» e poi restituite a chi vuole pensare, sono gli occhi delle persone ritratte; più mi avvicino alle fotografie, più mi sembra di intuirne i pensieri e udirne le voci che raccontano la loro storia. Le immagini di Gianni Berengo Gardin indagano e rivelano l’uomo, l’umanità in tutte le sue espressioni e dimensioni: dai risvolti felici e spensierati, alla tragicità che spesso si impone come percorso obbligato verso il quale procedere. In tale visione si esplica il lavoro di indagine del 1969, messo in atto dal fotografo insieme a Carla Cerati e riguardante la condizione dei manicomi psichiatrici in Italia. Un racconto forte e drammatico sulle atrocità e la disumanizzazione a cui erano sottoposti i «rinchiusi» in questi luoghi della sofferenza, tra i quali compare anche l’ex Ospedale psichiatrico di Colorno. Morire di classe risulterà un tassello fondamentale ai fini dell’approvazione della Riforma Basaglia e quindi alla chiusura dei manicomi. Nelle centottanta fotografie esposte, sono raccontate molte storie come: La disperata allegria, un reportage sui campi Rom, la Gente di Milano, la serie sui Baci, l’Ambiente, Religiosità o ancora la serie del 1973 nella quale insieme a Cesare Zavattini ripercorre il concetto dell’opera Un paese di Paul Strand, esplorando vent'anni dopo il fotografo americano gli effetti del trascorre del tempo a Luzzara; il reportage passa attraverso i contadini, gli operai, i campi e gli interni delle case. Verosimilmente quindi è ineccepibile Berengo Gardin quando afferma che l’impegno del fotografo non dovrebbe essere artistico, ma sociale e civile, in quanto citando le parole di un altro grande fotografo come Ugo Mulas: «Le belle foto servono a poco, una fotografia che porta con sé anche un messaggio ha sempre un valore aggiunto».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Patti Smith - A Hard Rain's Gonna Fall - Bob Dylan Nobelprize in literature 10 dec 2016

emozione

La Smith al Nobel (per Dylan) si ferma e riprende a cantare

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

fisco

Imu e Tasi: entro venerdì il saldo Come si calcola

Sconti per casa a figli e canoni concordati (Vademecum: video) - Le città più "care (Video)

Traffico

Ancora nebbia: visibilità ridotta a 100 metri in autostrada Tempo reale

lega pro

Parma: missione punti e continuità

Crociati in campo al Tardini, oggi, alle 14.30 contro il Teramo (Diretta sul sito)

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

inserto

L'Oroscopo 2017 domani con la Gazzetta di Parma

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

Crisi di governo

Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale. Renzi: "Torno a casa davvero"

turchia

Autobomba e kamikaze vicino allo stadio del Besiktas: 38 morti Foto Video

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti