15°

bonifica

Discarica di Viarolo: il Tar accoglie in parte il ricorso del Comune

Discarica di Viarolo

Discarica di Viarolo

1

 

Il Tar di Parma ha parzialmente accolto il ricorso proposto dal Comune di Parma contro l’ordinanza di diffida della Provincia per la bonifica dell’area vasta di Viarolo .
Il ricorso è del 2010, ma la vicenda ha radici antiche, risale addirittura a mezzo secolo fa, quando, nel corso degli anni, sulle rive del Taro furono accumulate montagne di rifiuti, poi sepolti e dimenticati. Ma la natura non regala nulla, così lo scempio è venuto allo scoperto in concomitanza con la realizzazione dell’alta velocità, nel periodo della gestione Vignali, e soprattutto quando il fiume, erodendo le sponde, ha portato allo scoperto i rifiuti accumulati nel corso di decenni.
Così la Provincia ha ordinato al Comune di Parma di bonificare l’area, individuandolo come unico responsabile dell’inquinamento. Il Comune ha risposto con il ricorso al Tar.
Ora il Tribunale Amministrativo ha decretato che il Comune di Parma è sì responsabile dell’inquinamento, ma limitatamente all’area afferente all’ex discarica Amnu (20 ettari contro i 670 ettari complessivi dell’area vasta di Viarolo). Ciò, peraltro, solo per il fatto che nel “passaggio di consegne” da AMNU e ENIA la discarica di Viarolo fu “dimenticata”.
Pertanto il Comune – decreta il Tar - non può essere ritenuto responsabile per la restante area.
Di conseguenza, per le parti restanti, che appartengono anche ad altri Comuni, ha sancito la responsabilità dei proprietari dei terreni.
Il Comune dovrà comunque continuare le attività volte alla messa in sicurezza del sito ed alla caratterizzazione dei rifiuti presenti nel proprio territorio, ma anche gli altri Comuni coinvolti nell’area vasta Viarolo dovranno fare la loro parte, e tutti dovrebbero eventualmente sostituirsi ai proprietari nel lavoro di bonifica, e poi addebitare i costi a questi ultimi. Operazione maledettamente complicata a decine di anni di distanza, soprattutto perché difficilmente la Provincia riuscirà ad individuare gli autori di quell’inquinamento, allora tollerato.
Tuttavia un fatto è certo: dopo tanti anni di silenzi alternati a rimpalli di responsabilità, solo l’attuale Amministrazione comunale, grazie anche all’aiuto della Regione, ha messo mano alla faccenda, investendo qualche soldo per mettere almeno in sicurezza la discarica, ed ha anche chiesto (in questo caso con l’assenso della Provincia e del Comune di Trecasali) di utilizzare a questo scopo anche i proventi della mitigazione ambientale della costruenda bretella Ti – Bre (che peraltro ormai nessuno vuole più).
Infatti, per iniziativa del Comune di Parma, sono in atto i sondaggi per individuare le tipologie di rifiuto presenti (costo 35.000 euro), sarà a breve bandita la gara per la realizzazione dei cosidetti “pennelli” a protezione dell’area da bonificare (92.000 euro) e soprattutto si sta progettando la scogliera delle sponde del Taro a protezione dell’area da bonificare, da realizzare con fondi stanziati dalla Regione Emilia Romagna (304.000 euro).
“Oggi il Comune – ci tiene a puntualizzare l’assessore all’ambiente Gabriele Folli – a differenza del passato, affronta queste problematiche che erano state nascoste sotto il tappeto dai nostri predecessori. Oltre alla bonifica dei terreni – è l’amara constatazione dell’assessore – ci vediamo costretti quotidianamente a “bonificare” gli effetti dell’inerzia di un modo di fare politica che pensava solo alle grandi opere, trascurando la manutenzione del territorio, che è il nostro bene più prezioso”.

Parma, residenza municipale 3 febbraio 2014

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    04 Febbraio @ 22.58

    E le discariche in zona sud in altre areee comunali? Quella a fianco la cassa di espansione?

    Rispondi

Video

3commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

parodia con Parma/Karma canzone vincitrice sanremo

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

Aereo intercettato sui cieli della Germania

germania

Il pilota non risponde: volo di linea scortato da jet da guerra

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

CORTE DEI CONTI

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

Sicurezza

Blitz nelle cattedrali del degrado

FISCO

Condomini, è guerra contro le scadenze impossibili

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

A TEATRO

«Mar del Plata», il rugby contro la dittatura

Fidenza

Concari, quando la medicina è una missione

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis?

CCV

Ventuno progetti per Parma

calcio

Cerri, che gioia il gol in A

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

CULTURA

Tahar Ben Jelloun a Parma: "Più educazione per sconfiggere l'Isis"

Palazzo del Governatore gremito

anteprima GAZZETTA

Pomeriggio di paura a Collecchio Video

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

Via Mazzini

Le baby gang fanno paura: negozianti sotto assedio

11commenti

Parma

Trasporti, gara a BusItalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

4commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

SINISTRA

Dal Pci a Sel, la storia delle scissioni Video

Cremona

Napalm artigianale per incendiare la discoteca "rivale": denunciati due giovani

1commento

SOCIETA'

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

IL CINEFILO

Ecco due film "Molto belli" Video

SPORT

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

ATLETICA

"Ayo" Folorunso vince i 400: guarda la straordinaria rimonta Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti