Musica

Band di provincia - Ovidio Manghi Quartet

Band di provincia - Ovidio Manghi Quartet
0

Bianca Maria Sarti

TRAVERSETOLO - Chi è Ovidio Manghi? Come un rustico Godot, il contadino poeta che ha ispirato gli Ovidio Manghi Quartet non svela mai il suo volto, ma la sua presenza sul palco c’è, per chi la sa notare, tra le balle di fieno accanto al microfono e gli sketch di un concerto che è un mix di cabaret, buona musica e comicità. L’apparenza inganna, volutamente, quando si presentano per primi Lorenzo e Gabriele, i due cantanti, camicia a scacchi parrucca e canottiera, e iniziano a parlare di Ovidio, il «nonèn» che tra mungitrici e trattori avrebbe composto - giurano - i più grandi classici del rock italiano e straniero, anche se nessuno lo sa. «Noi facciamo rock agreste, “direttamente dalla stalla al rock”» annunciano, e subito dopo arriva lui, Pierpaolo, il chitarrista, unico strumentista della band, presentato come «figlio segreto di Ovidio», giovane e ben vestito: il pubblico, sorpreso dal gioco di ruolo, non sa più cosa aspettarsi. E a quel punto la magia: poche pennate e tutti hanno già voglia di cantare insieme agli Ovidio qualche classicone del rock oppure un bel pezzo italiano degli anni ’60. E qualcuno lo fa per davvero: non è difficile che sul palco salga Carlo di Brescello, un personaggio tutto da ridere noto come «Il sindaco», che spesso duetta, con tanto di fascia tricolore, insieme agli Ovidio. Ligabue, Stone Temple Pilots, Negrita, Eurythmics, Led Zeppelin, Depeche Mode, Zucchero ma anche Battisti e, perché no, persino Pupo, Jimmy Fontana e «Romagna mia» di Casadei: ogni cover è una sorpresa ben architettata dall’eclettico quartetto atipico. Nessuna difficoltà se sul palco sono solo in tre: la resa acustica è piena e convincente, frutto dell’esperienza dei due cantanti e del talento instancabile di Pierpaolo. «A volte un concerto può durare tre ore - raccontano Lorenzo e Gabriele -, stravolgiamo la scaletta, per accontentare il pubblico facciamo pezzi a sorpresa, e Pierpaolo, anche con le mani doloranti, riesce sempre a starci dietro». Gli Ovidio Manghi Quartet sono nati l’8 marzo 2013 «perché a Ovidio piacciono le donne», ma la loro conoscenza risale a molti anni fa. Lorenzo e Gabriele erano compagni di scuola al «Toschi», poi le loro strade hanno preso direzioni diverse ma, dopo 15 anni, si sono ritrovati al Traversetolo Rock Festival e da lì è nata la voglia di pensare a un progetto musicale. Pierpaolo e Lorenzo, invece, si erano conosciuti nella band Filodeco. L’idea del trio si è consolidata dopo appena due ore di prove, sufficienti a capire che l’alchimia era perfetta. «Proviamo pochissimo - raccontano -, sul palco regna l’improvvisazione. Inizialmente suonava anche Lorenzo, ma poi ci siamo accorti che era più importante lo show e Pierpaolo se la cavava benissimo da solo». Il divertimento è certamente il motore della band: «Finché ci divertiamo e facciamo divertire continueremo a suonare». Dietro alla facciata comica c’è qualcosa di più: «Come diceva Hannibal Lecter - spiegano - “molta gente che veste elegante, da troppe poche generazioni non è più contadina per poterlo mascherare”. Facciamo rock agreste anche per svelare una parte sopita di noi che è buona e improntata sui valori di appena due generazioni fa. Suoniamo e ritroviamo il sorriso pensando ai nostri nonni che sapevano ridere a crepapelle».
 

Guarda il servizio del Tg Parma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti