13°

31°

Scuola

Nuovo caso di scabbia: è al Melloni

Un insegnante ha contratto la malattia. Parte la profilassi in diverse classi

Nuovo caso di scabbia: è al Melloni
1

 

Chiara Pozzati
Nuovo caso di scabbia nelle scuole di Parma: dopo la Toscanini un insegnante dell’istituto Melloni ha contratto la malattia. 
Pare che il professore prima che i sintomi si manifestassero, abbia tenuto lezione in almeno tre classi, ma per ora non vi è nessuna conferma ufficiale.
 Gli esperti  dell’Ausl sono entrati nei corridoi e negli altri ambienti senza rilevare nessuna contaminazione. 
Non è stato quindi necessario disinfestare la scuola, ma è stato applicato il protocollo e arriva l’invito alla calma: «Venerdì, d’intesa con la scuola, è scattata la procedura prevista in questi casi. Sono stati contattati tutti genitori per informarli della situazione - fanno sapere dall’azienda sanitaria -. Le misure sono state adottate per puro scopo precauzionale. Secondo la diagnosi dei nostri medici, infatti, le possibilità di contagio sono praticamente nulle».
 L’insegnante  ha subito segnalato il sospetto d’infezione all’istituto che si è attivato rivolgendosi all’Ausl. I camici bianchi hanno dato tutte le informazioni necessarie per affrontare la situazione. 
Sono state dunque inviate le lettere dei sanitari all’esercito di mamme e papà delle classi coinvolte per fornire le indicazioni da seguire, ma la preoccupazione tra i genitori degli studenti rimane. 
Quel che è certo  è che i casi di scabbia nel nostro Paese sono in aumento. Ma cosa provoca questa patologia? Si tratta di un’infezione della pelle, dovuta ad acari microscopici che scavano sotto la pelle per deporvi le uova. 
Di solito, l’acaro prende di mira particolari zone del corpo: per esempio le pieghe inguinali e la zona sotto il seno. Se, tuttavia, l’infestazione non viene curata in tempo può estendersi a tutto il corpo. L’incubazione è piuttosto lunga, da un minimo di 14 giorni a un mese e mezzo. Colpisce persone di tutti i livelli socio-economici, senza distinzione di età o sesso. 
Rara  fino a trenta-quaranta anni fa, è divenuta ovunque più frequente. Ad essere interessati sono soprattutto i giovani adulti (la trasmissione avviene per contatto sessuale o tramite indumenti contagiati) e gli anziani costretti a letto. L’aumento dell’incidenza dei casi di scabbia può essere in parte attribuito alla maggiore mobilità delle persone e sono soprattutto i paesi tropicali e subtropicali i più colpiti. D’altro canto anche i flussi migratori non sono d’aiuto: i clandestini costretti a stare ammassati nelle navi sono spesso afflitti da questa malattia parassitaria e possono contagiare chi sta loro vicino. 
Chiara Pozzati

Nuovo caso di scabbia nelle scuole di Parma: dopo la Toscanini un insegnante dell’istituto Melloni ha contratto la malattia. Pare che il professore prima che i sintomi si manifestassero, abbia tenuto lezione in almeno tre classi, ma per ora non vi è nessuna conferma ufficiale. Gli esperti  dell’Ausl sono entrati nei corridoi e negli altri ambienti senza rilevare nessuna contaminazione. Non è stato quindi necessario disinfestare la scuola, ma è stato applicato il protocollo e arriva l’invito alla calma: «Venerdì, d’intesa con la scuola, è scattata la procedura prevista in questi casi. 

 

Sono stati contattati tutti genitori per informarli della situazione - fanno sapere dall’azienda sanitaria -. Le misure sono state adottate per puro scopo precauzionale. Secondo la diagnosi dei nostri medici, infatti, le possibilità di contagio sono praticamente nulle». L’insegnante  ha subito segnalato il sospetto d’infezione all’istituto che si è attivato rivolgendosi all’Ausl. I camici bianchi hanno dato tutte le informazioni necessarie per affrontare la situazione. Sono state dunque inviate le lettere dei sanitari all’esercito di mamme e papà delle classi coinvolte per fornire le indicazioni da seguire, ma la preoccupazione tra i genitori degli studenti rimane. Quel che è certo  è che i casi di scabbia nel nostro Paese sono in aumento. Ma cosa provoca questa patologia? Si tratta di un’infezione della pelle, dovuta ad acari microscopici che scavano sotto la pelle per deporvi le uova. Di solito, l’acaro prende di mira particolari zone del corpo: per esempio le pieghe inguinali e la zona sotto il seno. Se, tuttavia, l’infestazione non viene curata in tempo può estendersi a tutto il corpo. L’incubazione è piuttosto lunga, da un minimo di 14 giorni a un mese e mezzo. Colpisce persone di tutti i livelli socio-economici, senza distinzione di età o sesso. 

Rara  fino a trenta-quaranta anni fa, è divenuta ovunque più frequente. Ad essere interessati sono soprattutto i giovani adulti (la trasmissione avviene per contatto sessuale o tramite indumenti contagiati) e gli anziani costretti a letto. L’aumento dell’incidenza dei casi di scabbia può essere in parte attribuito alla maggiore mobilità delle persone e sono soprattutto i paesi tropicali e subtropicali i più colpiti. D’altro canto anche i flussi migratori non sono d’aiuto: i clandestini costretti a stare ammassati nelle navi sono spesso afflitti da questa malattia parassitaria e possono contagiare chi sta loro vicino. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    02 Dicembre @ 03.43

    Grazie agli immigrati, ritornano malattie tribali, da tempo debellate, qui da noi, come quelle dermatologiche da parassiti, tubercolosi e patologie intestinali.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere: c'è chi parla di scelta azzardata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover